SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 29,99€   |   WHATSAPP 3331850577  |   NUMERO VERDE 800699743

📆Scopri il nostro Calendario dell'Avvento digitale🎄

SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 29,99€

3331850577     800699743

Emicrania

Una forma di cefalea acuta particolarmente invalidante.

Emicrania

Cos’è l’emicrania

L’emicrania è una forma di mal di testa cronico caratterizzata da dolore severo di tipo pulsante che può persistere per diverse ore o addirittura giorni. Si tratta di un disturbo piuttosto comune, con incidenza maggiore nella popolazione femminile, che tende a sorgere lentamente nella parte anteriore o su un lato della testa.

Progressivamente, l’area in cui è localizzato il dolore può cambiare di posizione e aumentare gradualmente di intensità, andando a coinvolgere anche la regione della fronte e delle tempie. L’emicrania si manifesta con attacchi ricorrenti, i quali si presentano con frequenza variabile che può andare da pochi episodi l’anno, fino a 2-3 crisi a settimana. Esistono varie tipologie di emicrania ma, in genere, si tende a collocare questo disturbo in due macro-gruppi: l’emicrania con aura e l’emicrania senz’aura.

Quali sono i sintomi dell’emicrania

L’emicrania è un disturbo complesso caratterizzato da una serie di sintomi molto variabili, anche in base alla causa scatenante. Tuttavia, si può parlare con certezza di attacco emicranico se sussiste la presenza di almeno due di queste caratteristiche: localizzazione unilaterale, dolore pulsante, intensità medio forte e limitazione delle attività quotidiane. In genere, esordisce come emicrania acuta, ma se i disturbi si presentano per almeno 15 giorni al mese per tre mesi successivi, l’attacco emicranico non è più considerabile una problematica sporadica ed estemporanea, ma si parla, piuttosto, di emicrania cronica.

Tra i principali sintomi dell’emicrania troviamo:

  • Dolore localizzato nella parte anteriore o su un lato della testa
  • Dolore pulsante 
  • Nausea
  • Aumento della sensibilità alla luce, al suono e agli odori
  • Diminuzione del livello di concentrazione
  • Brividi e pallore
  • Dolore addominale 
  • Sudorazione abbondante
  • Malessere generale

L’aura dell’emicrania definisce un insieme di sintomi di tipo neurologico reversibili che precedono l’insorgenza di questo disturbo, caratterizzati dalla comparsa di uno scotoma e annebbiamento del campo visivo. Talvolta, stanchezza e emicrania sono associate in quelli che vengono definiti sintomi prodromici della malattia, che includono anche sonnolenza, irritabilità e sbalzi di umore.

Quali sono le cause dell’emicrania

Sebbene non sia ancora del tutto chiaro il meccanismo alla base dell’emicrania, l’ipotesi più condivisa verte su una combinazione di fattori genetici e ambientali. Si ipotizza, infatti, che vi sia una temporanea alterazione dell’attività cerebrale, dovuta ad alterazioni di neurotrasmettitori e vasi sanguigni. Non è ancora chiaro cosa provochi questo cambiamento, ma è possibile che specifici geni rendano più probabile la comparsa di un attacco emicranico a seguito di alcuni stimoli ambientali.

Tra le cause di emicrania e i suoi fattori scatenanti possiamo citare:

  • Familiarità
  • Luci intense e lampeggianti 
  • Variazioni ormonali femminili
  • Infiammazione della cervicale (causa dell’emicrania da cervicale)
  • Ansia e agitazione generale
  • Depressione
  • Stress 
  • Odori e profumi
  • Sforzi eccessivi
  • Modifiche nel ciclo sonno-veglia
  • Cambiamenti del tempo
  • Droghe
  • Celiachia
  • Bruxismo 

L’emicrania in gravidanza è un fenomeno molto comune che dipende dalle fluttuazioni dei livelli di estrogeni e altri ormoni propri di questo periodo. Inoltre, alcune donne possono soffrire di emicrania anche qualche giorno prima delle mestruazioni, sempre in corrispondenza a queste fluttuazioni ormonali.

Emicrania: i rimedi del farmacista

Ad oggi non esiste una cura per l’emicrania che sia risolutiva, ma con i giusti farmaci questa condizione può essere tenuta sotto controllo. In particolare, vengono impiegati farmaci antidolorifici come le bustine Brufen dolore o le compresse rivestite NeoOptalidon.

Quando questo tipo di farmaci non ha l’effetto sperato, si ricorre all’impiego dei Triptani, una classe di farmaci specifici che combattono tutti i maggiori sintomi dell’emicrania. Tra i rimedi per l’emicrania c’è, inoltre, l’integratore Premedol a base di sostanze naturali, che risulta particolarmente efficace per combattere le cefalee forti e i sintomi premestruali. In più, per migliorare l’attività metabolica del cervello e curare il suo benessere a 360 gradi, può essere consigliato l’uso dell’integratore in compresse Neuraxpharm, un prodotto consigliabile a uomini e donne di tutte le età, utile nella profilassi emicranica.

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...

Farmacia autorizzata

Farmaciaeuropea autorizzata dal Ministero della Salute alla vendita online di farmaci da banco. Clicca qui per verificare i dati della farmacia.