Otite

Cosa sapere sul dolore all'orecchio e l' infiammazione del condotto uditivo

 

Cos’è l’otite

Dolore all’orecchio e vertigini sono solo alcuni dei campanelli d’allarme di una problematica più importante, l’otite. Si tratta di un processo infiammatorio, solitamente di natura infettiva, che interessa l’orecchio. 

A seconda della tipologia dell’infiammazione, l’otite può essere interna o esterna.  La prima coinvolge l’orecchio medio e quello interno, nella seconda, invece, l’infiammazione riguarda il condotto uditivo esterno e la stessa membrana timpanica. 

Quali sono i sintomi dell’otite

Riconosce i sintomi dell’otite nei bambini e negli adulti è il primo passo per correre ai ripari! Ecco quali sono:

- Dolore all’orecchio
- Riduzione dell’udito
- Gonfiore
- Arrossamento del canale auricolare
- Sensazione di orecchie tappate
- Produzione di materiale purulento nel canale auricolare (in questo caso si parla di otite catarrale)
- Vertigini
- Stato febbrile

Quali sono le cause dell’otite

Spesso associata a raffreddore, influenza virale o faringite, l’otite esterna è una infiammazione batterica, virale o fungina, del condotto uditivo e può essere una tipologia di otite contagiosa.  L’otite esterna può essere causata da:

- contatto con acque inquinate o poco pulite (tipica dell’otite del nuotatore)
- presenza di virus erpetici
- piccole lesioni (come quelle causate dai bastoncini di cotone per la pulizia delle orecchie) 
- presenza di dermatiti

L’otite interna o media, invece, nasce spesso da una complicazione di infezioni preesistenti alle vie aeree superiori (raffreddori o faringiti, nate da virus e batteri).

Otite: i rimedi del farmacista

Oltre a rivolgersi a uno specialista, è utile curare la pulizia del condotto uditivo con prodotti specifici come la soluzione isotonica Mylan  consigliata per prevenire riniti, sinusiti, otite

Un ottimo prodotto omeopatico è, invece, Boiron Oscillococcinum per la cura delle sindromi influenzali e delle virosi in genere, in particolare otiti e rino-faringiti.