Rinite allergica

Tutti i sintomi di questa risposta eccessiva del sistema immunitario

 

Cos’è la rinite allergica 

La rinite allergica è un’infiammazione della parte interna del naso causata da una risposta eccessiva del sistema immunitario ad alcune sostanze, chiamate allergeni. Nei soggetti allergici, il contatto con pollini, polvere, muffe o peli di animali, causa una reazione del sistema immunitario che riconosce queste sostanze come pericolose e provvede al rilascio di istamina, una sostanza che provoca un effetto irritante sulla mucosa nasale e sulle vie aeree.

I sintomi sono simili a quelli di un raffreddore con congestione nasale, produzione eccessiva di muco, starnuti e prurito. Di solito, la rinite allergica ha carattere stagionale, come per l’allergia ai pollini ma può anche durare molti mesi quando l’allergene responsabile è, ad esempio, l’acaro della polvere. 

Quali sono i sintomi della rinite allergica 

Nella maggior parte dei soggetti, la rinite allergica provoca dei sintomi lievi che possono essere curati in maniera molto semplice. In alcuni casi, però, i disturbi possono essere gravi e persistenti e creare problemi anche nella vita quotidiana o nella qualità del sonno. I disturbi causati dalla rinite allergica possono migliorare con il tempo, ma è davvero raro che scompaiono del tutto. 

Tra i sintomi della rinite allergica troviamo:


- Starnuti
- Prurito a naso e occhi
- Produzione eccessiva di muco
- Lacrimazione
- Difficoltà a respirare
- Tosse
- Disturbi del sonno
- Asma 

L’infiammazione provocata dalla rinite allergica può anche portare a complicazioni come: polipi nasali, sinusite e otite media.

Quali sono le cause della rinite allergica 

La rinite allergica è causata, come abbiamo visto, da una reazione del sistema immunitario ad alcune sostanze note come allergeni. Quando il nostro organismo riconosce uno di questi allergeni come una sostanza dannosa, produce anticorpi, chiamati immunoglobuline E, che hanno lo scopo di riconoscere ed eliminare queste sostanze. Questo processo si svolge in due fasi: il primo contatto con un allergene viene chiamato sensibilizzazione ed è il momento in cui il sistema immunitario memorizza la sostanza per riconoscerla in futuro. Una volta memorizzato l’allergene, gli anticorpi spingono alcune cellule, chiamate mastociti, a rilasciare istamina, la sostanza che causa l'infiammazione della mucosa nasale.

 Tra le cause di rinite allergica più comuni troviamo:


- Acari della polvere
- Pollini e graminacee 
- Spore
- Pelo di animale 

Spesso la rinite allergica ha carattere familiare, per cui, se un genitore soffre di questa condizione, è molto probabile che ne soffriranno anche i figli. Inoltre, alcuni fattori ambientali come fumo di sigaretta o esposizione agli acari della polvere nei bambini, possono svolgere un ruolo fondamentale nell’insorgenza di questa patologia.

Rinite allergica: i rimedi del farmacista 

La terapia per la rinite allergica ha lo scopo di alleviare i sintomi, ma non esiste una cura risolutiva per questa patologia. I rimedi comprendono l’impiego di farmaci antistaminici come Reactine che bloccano l’azione dell’istamina. Questa classe di farmaci è disponibile sia in capsule che sotto forma di spray come nel caso di Rinazina Antiallergica. Quando i sintomi sono maggiori o persistenti, si può anche ricorrere all’utilizzo di corticosteroidi. 

Un altro rimedio molto efficace, soprattutto nei bambini, è quello dei lavaggi nasali con una soluzione isotonica per mantenere il naso pulito e privo di sostanze irritanti. Quando tutto questo non porta alcun beneficio, si può anche procedere con l’immunoterapia che prevede l’introduzione graduale di un allergene nell’organismo per desensibilizzare il sistema immunitario e renderlo meno sensibile a tale allergene. Questa terapia, però, può essere utilizzata solo per alcune allergie come, ad esempio, la febbre da fieno.