SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 29,99€   |   WHATSAPP 3331850577  |   NUMERO VERDE 800699743

SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 29,99€

3331850577     800699743

Selg - Foglietto Illustrativo

Selg un medicinale a base di macrogol, sali di sodio e potassio, che appartiene alla classe dei lassativi ad azione osmotica

Indice Foglietto Illustrativo

  1. Cos’è
  2. Formulazione
  3. A cosa serve
  4. Principio Attivo
  5. Precauzioni per l'uso
  6. Gravidanza e allattamento
  7. Modalità d'uso
  8. Dosaggio
  9. Effetti collaterali
  10. Scadenza e conservazione

 

Selg polvere per soluzione orale

 

Cos’è Selg

 

Selg è un medicinale a base di macrogol, sali di sodio e potassio, che appartiene alla classe dei lassativi ad azione osmotica, indicato negli adulti e nei bambini, a partire dagli 8 anni di età o dai 20 kg di peso corporeo, per il trattamento della stitichezza.

Selg viene anche utilizzato in condizioni cliniche che richiedono uno svuotamento completo dell'intestino.

 

Selg: formulazioni

 

  • Selg polvere per soluzione orale.

 

A cosa serve Selg 

 

Selg è un farmaco che appartiene alla classe dei lassativi ad azione osmotica, che agiscono richiamando acqua all'interno dell'intestino, favorendo in questo modo la formazione di feci morbide.

Selg è indicato a partire dagli 8 anni di età, o da 20 kg di peso corporeo, per il trattamento della stitichezza.

 

Principio attivo Selg

 

Selg è un medicinale che contiene un'associazione di principi attivi, tra cui: macrogol, sali di sodio e potassio.

L'associazione di questi principi attivi è tale da consentire il blocco dell'assorbimento di acqua e sodio da parte del piccolo intestino e mantenere il contenuto intraluminale isoosmotico all'ambiente extracellulare.

In altre parole, è in grado di richiamare all'interno del colon un volume di liquido tale da saturare la capacità di assorbimento del viscere e determinare un progressivo aumento del contenuto idrico nelle feci.

 

Precauzioni per l’uso 

 

Evitare di utilizzare Selg nelle seguenti condizioni.

  • Allergia ai principi attivi o ad altri componenti del medicinale 
  • Perforazione gastrointestinale o rischio di perforazione gastrointestinale
  • Rettocolite ulcerosa, morbo di Crohn, megacolon tossico
  • Blocco dell’intestino o sospetta ostruzione intestinale 
  • Ileo, stasi gastrica 
  • Colite acuta, nausea, vomito, forte aumento o riduzione dei movimenti intestinali, perdita di sangue dall'intestino
  • Grave disidratazione

L'impiego prolungato di un lassativo per il trattamento della stitichezza è sconsigliato. Il trattamento della stipsi con qualsiasi specialità medicinale deve essere considerato come aggiuntivo ad uno stile di vita e un'alimentazione corretta, ad esempio:

  • incremento di liquidi e di fibre nell'alimentazione
  • attività fisica appropriata e rieducazione della motilità intestinale

Per cui, contattare il medico per il trattamento della stitichezza cronica o ricorrente, o se la necessità del lassativo deriva da un improvviso cambiamento delle precedenti abitudini intestinali che duri da più di 2 settimane, o quando l'uso del lassativo non riesce a produrre effetti.

L’abuso di lassativi, specialmente quelli di contatto, può causare dipendenza e assuefazione, stitichezza cronica, atonia intestinale, diarrea continua con conseguente disidratazione e, nei casi più gravi, disidratazione o ipopotassiemia, la quale può determinare disturbi del cuore o muscolari.

Rivolgersi al medico prima di usare Selg in caso di:

  • malattie del cuore o dei reni
  • pazienti con incapacità a deglutire o con stato mentale compromesso
  • età avanzata
  • diarrea

Selg non deve essere usato in bambini di età inferiore a 8 anni e di peso inferiore a 20 chilogrammi.

Informare il medico del trattamento, anche recente, con qualsiasi altro medicinale. In particolare:

  • Altri lassativi 
  • Antiepilettici
  • Digossina
  • Agenti immunosoppressori

In caso di assunzione di altri medicinali in contemporanea alla terapia con Selg, lasciar scorrere un intervallo di almeno 2 ore prima di assumere quest'ultimo.

Il farmaco contiene sodio e potassio.

 

Gravidanza e allattamento 

 

Se è in corso una gravidanza, se ne sospetta o se ne sta pianificando una, o se si sta allattando al seno con latte materno, chiedere consiglio al medico prima di assumere questo medicinale.

Selg deve essere utilizzato solo in caso di necessità sotto il diretto controllo del medico, dopo aver valutato con lui il rapporto tra il beneficio atteso per la madre ed il possibile rischio per il feto o per il lattante.

 

Come prendere Selg

 

La posologia e la durata del trattamento con Selg devono essere stabilite dal medico in base al tipo di patologia e allo stato di salute generale del paziente.

La formulazione farmaceutica polvere per soluzione orale deve essere sciolta in 250 ml di acqua. Non aggiungere altri ingredienti alla soluzione ottenuta e non assumere Selg insieme a liquirizia perché questa aumenta il rischio di riduzione dei livelli di potassio nel sangue.

La dose ridotta di mezza bustina va sciolta in un bicchiere d'acqua.

Per qualsiasi dubbio o incertezza sulla modalità di assunzione, contattare il medico o il farmacista.

 

Selg: dosaggio 

 

La dose raccomandata negli adulti, negli adolescenti e nei bambini di età superiore a 8 anni e di peso superiore a 20 kg è di 2 bustine al giorno, una al mattino a digiuno ed una alla sera prima di coricarsi.

Ottenuto il risultato di 1 evacuazione al giorno, la dose può essere ridotta ad 1 bustina al giorno, anche in due somministrazioni da ½ bustina ciascuna o 1 bustina a giorni alterni.

Tenere presente che l'effetto lassativo di Selg si manifesta da 24 a 48 ore dopo la somministrazione e che la dose corretta è quella minima sufficiente a produrre una facile evacuazione di feci molli.

La durata del trattamento non deve superare i tre mesi; in ogni caso, attenersi alla prescrizione del medico. La regolarizzazione dell'evacuazione delle feci va mantenuta con lo stile di vita e un'alimentazione adeguata.

Il sovradosaggio induce diarrea, vomito e dolori addominali, che scompaiono alla sospensione temporanea del trattamento. L'eccessiva perdita di liquidi dovuta alla diarrea o vomito può richiedere misure correttive dei disordini elettrolitici. Generalmente è sufficiente somministrare molti liquidi.

In caso di assunzione/ingestione accidentale di una dose elevata di Selg, contattare il medico o recarsi al più vicino ospedale.

Non assumere una dose doppia del farmaco per compensare l’eventuale dimenticanza della dose precedente. 

 

Effetti collaterali 

 

Come tutti i medicinali, anche Selg può provocare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino, tra cui:

  • Prurito 
  • Eruzioni cutanee
  • Orticaria
  • Angioedema
  • Difficoltà respiratoria
  • Shock anafilattico

Questi sono i segni di una grave reazione allergica per cui, interrompere il trattamento e consultare immediatamente un medico alla prima comparsa di una o più di queste manifestazioni. Altri effetti collaterali includono:

  • Dolori addominali
  • Gonfiore addominale
  • Senso di stomaco pieno
  • Diarrea
  • Nausea, vomito
  • Incontinenza fecale
  • Irritazione anale 
  • Stimolo urgente a svuotare l'intestino
  • Sanguinamento rettale o presenza di sangue nelle feci (melena)
  • Squilibri elettrolitici
  • Disidratazione
  • Eritema
  • Aritmie cardiache

 

Scadenza e conservazione 

 

La data di scadenza di Selg è riportata direttamente sulla confezione e sulle bustine al suo interno. La scadenza si riferisce all’ultimo giorno del mese indicato.

La soluzione ricostituita (polvere miscelata con acqua) deve essere conservata in frigorifero, tra 2 °C e 8 °C, e utilizzata entro 48 ore dalla preparazione. La soluzione residua deve essere eliminata.

Non gettare il medicinale nell’acqua di scarico o nei rifiuti domestici. Chiedere sempre al farmacista come smaltire i medicinali scaduti o non utilizzati.

Tenere lontano dalla portata dei bambini.

Farmacia autorizzata

Farmaciaeuropea autorizzata dal Ministero della Salute alla vendita online di farmaci da banco. Clicca qui per verificare i dati della farmacia.