SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 34,90€   |   WHATSAPP 3331850577  |   NUMERO VERDE 800699743

SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 34,90€

3331850577     800699743

Nuvaring - Foglietto Illustrativo

NuvaRing un anello vaginale contraccettivo utilizzato nelle donne di et superiore ai 18 anni per prevenire la gravidanza

Indice Foglietto Illustrativo

  1. Cos’è
  2. Formulazione
  3. A cosa serve
  4. Principio Attivo
  5. Precauzioni per l'uso
  6. Gravidanza e allattamento
  7. Modalità d'uso
  8. Dosaggio
  9. Effetti collaterali
  10. Scadenza e conservazione

 

NuvaRing 0,120 mg/0,015 mg ogni 24 ore, dispositivo vaginale

 

Cos’è NuvaRing

 

NuvaRing è un anello vaginale contraccettivo utilizzato nelle donne di età superiore ai 18 anni per prevenire la gravidanza. Ogni anello contiene una piccola quantità di due ormoni sessuali femminili, etonogestrel ed etinilestradiolo.

 

NuvaRing: formulazioni 

 

  • NuvaRing 0,120 mg/0,015 mg ogni 24 ore, dispositivo vaginale

 

A cosa serve NuvaRing

 

NuvaRing è un contraccettivo vaginale indicato nelle donne di età superiore ai 18 anni per prevenire la gravidanza. Questo anello vaginale contiene due ormoni sessuali femminili e viene considerato un contraccettivo ormonale a basso dosaggio, poiché le quantità di ormoni rilasciate sono molto basse.

NuvaRing funziona proprio come una pillola contraccettiva ma, invece di prendere una pillola al giorno, l'anello viene utilizzato per 3 settimane di seguito.

 

Principio attivo NuvaRing 

 

NuvaRing è un anello vaginale contraccettivo in grado di rilasciare gradualmente in ambiente vaginale i due ormoni femminili etonogestrel ed etinilestradiolo.

Entrambi questi ormoni, assorbiti dalla mucosa vaginale, attraverso il circolo venoso della vagina e dell'utero si distribuiscono in sede e successivamente, legati a proteine plasmatiche, nei vari distretti periferici.

Essi agiscono sia a livello endometriale, dove inducono variazioni a carico dell'endometrio e del muco cervicale, utili ad impedire la risalita degli spermatozoi lungo il tratto genitale femminile, sia a livello centrale dove inibiscono l'ovulazione.

 

Precauzioni per l’uso 

 

Non utilizzare NuvaRing se è presente una delle seguenti condizioni:

  • Allergia ai principi attivi o ad altri componenti di questo medicinale
  • Trombosi venosa profonda
  • Embolia polmonare
  • Coaguli sanguigni 
  • Disturbi della coagulazione del sangue 
  • Storia di attacco cardiaco o ictus 
  • Angina pectoris 
  • Ischemia transitoria 
  • Diabete grave
  • Ipertensione 
  • Colesterolo o trigliceridi alti
  • Emicrania con aura
  • Pancreatite 
  • Insufficienza renale 
  • Tumore benigno o maligno al fegato 
  • Tumore al seno o agli organi genitali 
  • Emorragia vaginale di origine sconosciuta 
  • Epatite C
  • Trattamento con ombitasvir/paritaprevir/dasabuvir

Inoltre, informare il medico prima di utilizzare NuvaRing in caso di:

  • Epilessia 
  • Ittero, calcoli biliari 
  • Colite ulcerosa o morbo di Crohn
  • Lupus eritematoso sistemico 
  • Sindrome emolitica uremica 
  • Anemia falciforme 
  • Livelli elevati di grassi nel sangue 
  • Tromboflebite superficiale 
  • Vene varicose 
  • Cloasma 
  • Stitichezza, prolasso della cervice uterina, dolore durante i rapporti sessuali 

Informare il medico dell’assunzione, anche recente, di medicinali utilizzati per trattare le seguenti patologie:

  • Epilessia 
  • Tubercolosi 
  • Infezione da HIV
  • Infezione da epatite C
  • Ipertensione 
  • Umore depresso 

L’utilizzo di un contraccettivo ormonale combinato come NuvaRing causa un aumento del rischio di sviluppare un coagulo sanguigno rispetto al non utilizzo. In rari casi, un coagulo sanguigno può bloccare i vasi sanguigni e causare problemi gravi come trombosi venosa o trombosi arteriosa.

È importante ricordare che il rischio globale di un coagulo sanguigno dannoso associato a NuvaRing è basso.

NuvaRing, come altri contraccettivi ormonali, non protegge nei confronti dell'infezione da HIV o di qualunque altra malattia a trasmissione sessuale.

Alcune donne che usano contraccettivi ormonali hanno segnalato depressione o umore depresso punto la depressione può essere grave e a volte può portare a pensierisuicidari.se si verificano cambiamenti d'umore e sintomi depressivi, rivolgersi ad un medico.

È possibile utilizzare tamponi assorbenti durante l'utilizzo di NuvaRing. Inserire l'anello prima di inserire il tampone. È necessario porre particolare attenzione nella rimozione del tampone, per essere sicuri che l'anello non venga accidentalmente espulso. Se ciò avviene, lavare semplicemente l'anello in acqua fredda o tiepida e reinserirlo immediatamente.

 

Gravidanza e allattamento 

 

NuvaRing non deve essere utilizzato in caso di gravidanza accertata o presunta. Se dovesse instaurarsi una gravidanza durante l'utilizzo di questo contraccettivo, rimuovere l'anello e contattare il medico.

NuvaRing non è raccomandato durante l’allattamento al seno.

 

Come prendere NuvaRing 

 

La posologia e la durata del trattamento con NuvaRing devono essere stabilite dal medico in base al tipo di patologia e allo stato di salute generale del paziente.

La formulazione farmaceutica anello contraccettivo deve essere inserita direttamente in vagina.

Scegliere la posizione più comoda, ad esempio stando in piedi con una gamba alzata, accovacciata o sdraiata, rimuovere NuvaRing dalla bustina, tenere l'anello tra il pollice e l'indice comprimendolo ai lati opposti e inserirlo direttamente in vagina.

In alternativa, utilizzare il NuvaRing applicatore. Una volta inserito, l'anello non dovrebbe provocare alcun fastidio. Se si avverte una sensazione fastidiosa, cambiare delicatamente la posizione dell'anello, ad esempio spingendolo più in profondità, fino a sentire l'anello in una posizione confortevole.

Per rimuovere NuvaRing agganciare con il dito indice il bordo anteriore dell'anello oppure afferrare il bordo dell'anello e tirarlo verso l'esterno. Se sopraggiungono difficoltà a rimuovere l'anello, contattare necessariamente un medico. Lavarsi sempre le mani prima di inserire o rimuovere l'anello.

Per qualsiasi dubbio o incertezza sulla modalità di assunzione contattare il medico o il farmacista.

 

NuvaRing: dosaggio 

 

L'anello vaginale NuvaRing deve essere tenuto in vagina senza interruzione per 3 settimane. Dopo tre settimane, rimuovere l'anello lo stesso giorno della settimana in cui è stato inserito, approssimativamente alla stessa ora.

Dopo la rimozione, non utilizzare l'anello per una settimana. Durante questa settimana, dovrebbe manifestarsi un sanguinamento vaginale. Di solito questo inizia due o tre giorni dopo la rimozione di NuvaRing.

Iniziare con un nuovo anello esattamente dopo l'intervallo di una settimana, sempre lo stesso giorno della settimana alla stessa ora, anche se l'emorragia vaginale non è ancora finita. Se il nuovo anello viene inserito con un ritardo superiore a 3 ore, la protezione dalla gravidanza può essere ridotta.

Nuvaring può accidentalmente fuoriuscire dalla vagina se non è stato inserito correttamente, ad esempio durante la rimozione di un tampone assorbente, durante un rapporto sessuale o in concomitanza con stitichezza o prolasso dell'utero. Pertanto, controllare regolarmente se l'anello è ancora in vagina.

 

Effetti collaterali 

 

Come tutti i medicinali anche NuvaRing può provocare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino, tra cui:

  • Dolore addominale
  • Nausea
  • Micosi vaginale 
  • Prurito nell’area genitale 
  • Acne
  • Aumento di peso
  • Mal di testa o emicrania 
  • Umore depresso
  • Espulsione dell’anello
  • Disturbi visivi, capogiri
  • Addome gonfio
  • Vomito
  • Diarrea o stitichezza
  • Edema
  • Stanchezza, malessere, irritabilità
  • Difficoltà o dolore ad urinare 
  • Problemi durante il rapporto sessuale 
  • Infezioni del tratto urinario o della vescica 
  • Ipertensione
  • Aumento dell’appetito 
  • Dolore alla schiena, spasmi muscolari 
  • Seno dolente o ingrossato
  • Infiammazione della cervice uterina 
  • Polipi cervicali 
  • Alterazione del ciclo mestruale 
  • Infezioni vaginali 
  • Caduta di capelli
  • Eczema 
  • Eruzione cutanea
  • Coaguli di sangue in una vena o in un’arteria 
  • Attacco cardiaco
  • Ictus 
  • TIA
  • Cloasma
  • Fastidio al pene da parte del partner 
  • Lesione vaginale associata alla rottura dell’anello 

 

Scadenza e conservazione 

 

La data di scadenza di NuvaRing è riportata direttamente sulla confezione e sulla bustina al suo interno. La scadenza si riferisce all’ultimo giorno del mese indicato.

Non conservare a temperature superiori ai 30°C. Non utilizzare Nuvaring in caso di cambiamenti di colore dell’anello o qualsiasi altro segno visibile di deterioramento.

Non gettare il medicinale nell’acqua di scarico o nei rifiuti domestici. Chiedere sempre al farmacista come smaltire i medicinali scaduti o non utilizzati.

Tenere lontano dalla portata dei bambini.

Farmacia autorizzata

Farmaciaeuropea autorizzata dal Ministero della Salute alla vendita online di farmaci da banco. Clicca qui per verificare i dati della farmacia.