Trombosi

Problemi di circolazione? Ecco le cause e i rimedi per la trombosi

 

Cos’è la trombosi

La trombosi è un processo patologico che consiste nella formazione di trombi (coaguli di sangue) all’interno dei vasi sanguigni, i quali ostacolano o impediscono la normale circolazione del sangue. 

Questa patologia provoca necrosi ischemica come conseguenza del mancato rifornimento di ossigeno e nutrienti agli organi non raggiunti dal sangue, e risulta fatale se non trattata preventivamente. 

Il trombo è un grumo solido composto da globuli rossi, globuli bianchi e piastrine che si ancora alle pareti del circolo sanguigno fungendo da ostacolo o da tappo (a seconda delle dimensioni) per il torrente circolatorio. Questi coaguli di sangue si possono anche frammentare in porzioni più piccole, chiamate emboli e, tramite la circolazione, raggiungere qualsiasi organo del corpo dove provocano danni con conseguenze spesso letali.

Quali sono i sintomi della trombosi 

Quando si parla di trombosi i sintomi variano a seconda della localizzazione del trombo. Generalmente, la zona del corpo più colpita sono gli arti inferiori, in tal caso si parla di trombosi venosa profonda. La trombosi può colpire qualsiasi parte del corpo, distinguendosi in tre grandi categorie: la già citata trombosi venosa, trombosi arteriosa e trombosi polmonare. In quest’ultimo caso si parla di embolia polmonare poiché causata da uno dei frammenti del coagulo distaccato dal corpo centrale, chiamato appunto embolo.

Tra i sintomi della trombosi venosa troviamo:


- Gonfiore e dolore agli arti
- Eritema nella zona del blocco
- Riduzione del movimento delle estremità

Per quanto riguarda invece la trombosi arteriosa i sintomi si distinguono in:

- Dolore toracico e pesantezza
- Irradiazione del dolore al braccio sinistro e alla mascella
- Debolezza
- Cefalea
- Confusione
- Alterazione della vista  

Gli ultimi quattro sintomi fanno riferimento a una trombosi che colpisce le arterie cerebrali. I sintomi per l’embolia polmonare riguardano la zona toracica e sono:

- Mancanza di respiro
- Affaticamento
- Mal di schiena 
- Tachicardia
- Desaturazione di ossigeno

Quali sono le cause della trombosi

Per quanto riguarda le cause della trombosi va fatta una distinzione tra trombosi venosa e trombosi arteriosa perché hanno cause differenti. Per quanto riguarda la trombosi arteriosa essa, sostanzialmente, è causata da arteriosclerosi (formazione di placche sulle pareti delle arterie che possono ostacolare il flusso ematico o rompersi) e dipende da fattori sia legati all’età che al fumo, colesterolo e obesità. Per ciò che riguarda, invece, la trombosi venosa, nella maggior parte dei casi, dipende da fattori più o meno transitori come l’immobilità, una vita sedentaria e fattori genetici. Tra le cause della trombosi abbiamo: 

- Immobilità dovuta ad un trauma 
- Vita sedentaria 
- Fumo 
- Colesterolo
- Emorroidi
- Aterosclerosi
- Obesità
- Tumori
- Predisposizione genetica 
- Pillola anticoncezionale 

La trombosi emorroidaria è una delle complicanze più comuni delle emorroidi, caratterizzata da un dolore acuto. A differenza degli altri tipi di trombosi non genera un rischio per la vita.

Trombosi: i rimedi del farmacista

La cura per la trombosi si basa anzitutto sulla prevenzione, utilizzando farmaci anticoagulanti per evitare l’aggregazione dei fattori che compongono il sangue

Altri farmaci o integratori possono essere utilizzati per dare sostengono al nostro sistema circolatorio come le capsule Angiovein  che aiutano l’azione del microcircolo. Ottimo anche Daflon per l’insufficienza venosa e anche la pomata Hirudoid che interviene con azione antitrombotica e antinfiammatoria.