SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 25€   |   WHATSAPP 3331850577  |   NUMERO VERDE 800699743

SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 24,99€

3331850577     800699743

Gyno Canesten: foglietto illustrativo

Gyno Canesten un medicinale a base di clotrimazolo, un antimicotico che inibisce la crescita dei funghi

Indice Foglietto Illustrativo

  1. Cos’è
  2. Formulazione
  3. A cosa serve
  4. Principio Attivo
  5. Precauzioni per l'uso
  6. Gravidanza e allattamento
  7. Modalità d'uso
  8. Dosaggio
  9. Effetti collaterali
  10. Scadenza e conservazione

 

Gyno Canesten 2% crema vaginale 

 

Cos’è Gyno Canesten

 

Gyno Canesten è un medicinale a base di clotrimazolo, un antimicotico che inibisce la crescita dei funghi, indicato negli adulti e negli adolescenti di età superiore ai 12 anni per il trattamento dei sintomi localizzati conseguenti ad infezioni vulvovaginali e del glande.

 

Gyno Canesten: formulazioni 

 

 

A cosa serve Gyno Canesten

 

Gyno Canesten è un farmaco antimicotico che inibisce la crescita dei funghi utilizzato per il trattamento di sintomi localizzati conseguenti ad infezioni vulvovaginali e del glande, ovvero la porzione più distale del pene, sostenute da candida.

I sintomi provocati da questa infezione comprendono prurito, perdite vaginali biancastre, arrossamento e sensazione di gonfiore della mucosa vaginale e del glande, bruciore al passaggio dell'urina.

Rivolgersi al medico se non si notano miglioramenti o se la condizione peggiora dopo 7 giorni di trattamento.

 

Principio attivo Gyno Canesten

 

Il principio attivo alla base di Gyno Canesten è clotrimazolo, un farmaco antimicotico composto azolico utilizzato per curare infezioni fungine dell'epidermide e, in particolare, le infezioni vaginali.

Il clotrimazolo agisce contro i funghi inibendo la sintesi di alcuni steroli necessari per la membrana cellulare. L’inibizione di questa sintesi comporta un danno strutturale e funzionale a carico della membrana della cellula fungina, compromettendone la riproduzione e le attività infettive.

 

Precauzioni per l'uso

 

Evitare l'utilizzo di Gyno Canesten in caso di allergia al principio attivo o altri componenti del farmaco.

Inoltre, è necessario informare il medico prima di utilizzare Gyno Canesten se la condizione risulta recidiva con l'ultima manifestazione inferiore ai 2 mesi o se sono presenti i seguenti sintomi:

  • Febbre
  • Dolore al basso ventre
  • Mal di schiena 
  • Perdite vaginali maleodoranti 
  • Nausea
  • Sanguinamento vaginale 
  • Dolore alle spalle

L'uso, specie se prolungato, dei prodotti per uso topico può causare fenomeni di sensibilizzazione; In tal caso è necessario interrompere il trattamento e consultare il medico.

È preferibile iniziare e terminare il trattamento con Gyno Canesten nel periodo intermestruale ed evitare rapporti vaginali, perché l'infezione potrebbe essere trasmessa al partner. 

Inoltre, allo scopo di evitare una reinfezione, in particolare in presenza di vulvite o balanite da Candida, si raccomanda il trattamento locale anche del partner.

Durante il trattamento con Gyno Canesten l’efficacia e la sicurezza dei prodotti a base di lattice, come preservativi e diaframmi può essere ridotta.

Il farmaco in crema contiene alcool benzilico e alcol cetostearilico come eccipienti.

 

Gravidanza e allattamento

 

I dati clinici disponibili relativi al rischio in gravidanza sono limitati per cui, utilizzare Gyno Canesten in gravidanza solo in caso di effettiva necessità e con supervisione medica.

Gyno Canesten può essere utilizzato durante l'allattamento al seno con latte materno.

 

Come prendere Gyno Canesten

 

La posologia e la durata del trattamento con Gyno Canesten sono stabiliti dal medico in base alla patologia, alla gravità dei sintomi e alle condizioni di salute generale del paziente.

La formulazione farmaceutica in crema è piuttosto semplice da usare, grazie anche l'applicatore monouso. Una volta aperto il tubo, inserire l'applicatore monouso in quest'ultimo e tenerlo ben premuto. 

Riempire l'applicatore esercitando una cauta pressione e virgola una volta assunta la posizione supina, con le gambe leggermente flesse, sfilare l'applicatore monouso e introdurlo il più profondamente possibile in vagina, svuotandolo mediante regolare e continua pressione sul pistone.

L'applicatore va utilizzato una sola volta e quindi gettato alla fine, per evitare possibili infezioni.

Per qualsiasi dubbio o incertezza sulla modalità di assunzione contattare il medico o il farmacista.

 

Gyno Canesten: dosaggio 

 

La dose raccomandata di Gyno Canesten negli adulti e negli adolescenti con età superiore ai 12 anni prevede un'applicazione una volta al giorno, preferibilmente la sera, al momento di coricarsi, per 3 giorni consecutivi. Se necessario, il trattamento può essere protratto per altri tre giorni. 

In caso di vulvite o balanite da candida, applicare uno strato sottile di Gyno Canesten crema 2-3 volte al giorno sull'intera zona urogenitale anale. In caso di balanite, applicare la crema anche sul prepuzio, ovvero la pelle che copre il glande. Facilitare l'assorbimento della crema applicata localmente con un lieve massaggio.

La durata massima del trattamento è di 7 giorni ma, in caso di vulvite o balanite il trattamento deve essere protratto per 1-2 settimane.

Non è previsto alcun rischio di sovradosaggio acuto dal momento che è poco probabile che questo si verifichi dopo singola applicazione vaginale o cutanea di una dose eccessiva o per involontaria assunzione orale.

In caso di assunzione/ingestione accidentale di una dose elevata di Gyno Canesten contattare il medico o recarsi al più vicino ospedale.

Non assumere una dose doppia del farmaco per compensare l’eventuale dimenticanza della dose precedente. 

 

Effetti collaterali

 

Come tutti i medicinali anche Gyno Canesten può provocare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino, tra cui:

  • Reazione anafilattica
  • Angioedema
  • Ipersensibilità
  • Sincope
  • Ipotensione
  • Dispnea
  • Dolore addominale
  • Eruzione cutanea
  • Orticaria 
  • Esfoliazione nell’area genitale 
  • Perdite vaginali
  • Sanguinamento vaginale 
  • Prurito, bruciore, dolore nell’area genitale 
  • Edema nel sito di applicazione

 

Scadenza e conservazione

 

La data di scadenza di Gyno Canesten è riportata direttamente sulla confezione e sul tubo al suo interno. La scadenza si riferisce all’ultimo giorno del mese indicato.

Non utilizzare Gyno Canesten 2% crema dopo 3 mesi dalla prima apertura

Non gettare il medicinale nell’acqua di scarico o nei rifiuti domestici. Chiedere sempre al farmacista come smaltire i medicinali scaduti o non utilizzati.

Tenere lontano dalla portata dei bambini.

Farmacia autorizzata

Farmaciaeuropea autorizzata dal Ministero della Salute alla vendita online di farmaci da banco. Clicca qui per verificare i dati della farmacia.