SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 29,99€   |   WHATSAPP 3331850577  |   NUMERO VERDE 800699743

SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 29,99€

3331850577     800699743

Clenil: foglietto illustrativo

Clenil un medicinale a base di beclometasone dipropionato, che appartiene al gruppo dei cortisonici

Indice Foglietto Illustrativo

  1. Cos’è
  2. Formulazione
  3. A cosa serve
  4. Principio Attivo
  5. Precauzioni per l'uso
  6. Gravidanza e allattamento
  7. Modalità d'uso
  8. Dosaggio
  9. Effetti collaterali
  10. Scadenza e conservazione

Clenil 50 mcg soluzione pressurizzata per inalazione

Clenil 100 mcg soluzione pressurizzata per inalazione

Clenil 250 mcg soluzione pressurizzata per inalazione

 

Cos’è Clenil 

 

Clenil è un medicinale a base di beclometasone dipropionato, che appartiene al gruppo dei cortisonici, indicato negli adulti, nei bambini e negli adolescenti per ridurre il gonfiore e l’infiammazione delle vie aeree e prevenire le difficoltà respiratorie.

 

Clenil: formulazioni 

 

  • Clenil 50 mcg soluzione pressurizzata per inalazione; Clenil 100 mcg soluzione pressurizzata per inalazione; Clenil 250 mcg soluzione pressurizzata per inalazione
  • Clenil 400 mcg sospensione per nebulizzatore; Clenil 800 mcg sospensione per nebulizzatore

 

A cosa serve Clenil

 

Clenil è un medicinale cortisonico indicato per il trattamento del gonfiore e dell’infiammazione delle vie aree e per prevenire le difficoltà respiratorie dovute al restringimento dei bronchi, in particolare:

Tuttavia, Clenil non agisce con effetto immediato e non serve a bloccare un attacco d’asma già iniziato.

 

Principio attivo Clenil

 

Il principio attivo alla base di Clenil è il beclometasone dipropionato, un derivato del cortisone appartenente alla classe dei glucocorticoidi, dotato di una forte attività antinfiammatoria.

La molecola si lega a specifici recettori nel citoplasma e stimola la sintesi di specifiche proteine, riducendo al contempo la quantità di eosinofili e linfociti.

Inoltre, agisce anche sulla sintesi delle immunoglobuline di tipo IgE, che sono coinvolte nelle reazioni di ipersensibilità, determinandone una ridotta produzione.

Clenil inibisce anche il metabolismo dell’acido arachidonico, con conseguente riduzione di prostaglandine, prostacicline e altri mediatori dell’infiammazione.

 

Precauzioni per l’uso 

 

Non utilizzare Clenil in caso di:

  • Allergia al principio attivo o altri componenti del farmaco
  • Allergia ad altri cortisonici 
  • Attacco d’asma in corso 

Inoltre, è bene informare il medico prima di assumere Clenil in caso di:

  • Terapia con cortisonici 
  • Infezioni della bocca o del tratto respiratorio 
  • Patologie polmonari 
  • Trattamento con disulfiram
  • Trattamento con metronidazolo 

Clenil 250 mgc non è adatto ai bambini o agli adolescenti; in tali pazienti utilizzare sempre Clenil 50 e 100 mcg (microgrammi).

Nei bambini che utilizzano Clenil per lunghi periodi è necessario misurare costantemente l’altezza poiché il trattamento prolungato con cortisonici per via inalatoria potrebbe dare luogo ad un rallentamento della crescita.

 

Gravidanza e allattamento 

 

Durante il periodo della gravidanza o dell’allattamento al seno Clenil deve essere somministrato esclusivamente in caso di effettiva necessità e sotto diretto controllo medico.

In ogni caso, se è in corso una gravidanza, se si sospetta una gravidanza o se si sta allattando al seno con latte materno chiedere sempre consiglio al medico prima di utilizzare Clenil.

 

Come prendere Clenil 

 

La posologia e la durata del trattamento con Clenil sono stabilite dal medico in base all’età e alla gravità della patologia.

La dose può variare nel tempo a seguito di controllo regolari e la terapia deve proseguire anche quando non sono più presenti i sintomi. Il medico prescriverà la posologia più bassa necessaria a controllare i sintomi, in modo da limitare gli effetti indesiderati.

La formulazione farmaceutica per inalazione deve essere assunta attraverso la bocca, ispirano profondamente per assicurare l’entrata del farmaco all’interno dei polmoni.

Subito dopo aver utilizzato Clenil risciacquare accuratamente la bocca con acqua, senza ingerire il liquido di risciacquo. Questo diminuirà il rischio di infezioni causate da funghi.

Per qualsiasi dubbio o incertezza sulla modalità di assunzione contattare il medico o il farmacista.

 

Clenil: dosaggio 

 

La dose raccomandata di Clenil negli adulti e negli adolescenti di età compresa tra i 12 e i 18 anni è di 100 mcg 4 volte al giorno o, in alternativa, 200 mcg per 2 volte al giorno.

Nei casi più gravi è possibile aumentare la dose fino a 300 microgrammi 2 volte al giorno e aggiustare successivamente il dosaggio a seconda della risposta.

Nei pazienti che non ottengono un soddisfacente controllo dei sintomi con la posologia appena riportata è possibile somministrare 500 microgrammi di Clenil 2 volte al giorno. La dose massima giornaliera non deve mai superare i 2 mg di beclometasone.

La dose raccomandata nei soggetti pediatrici con età compresa tra i 6 e gli 11 anni è di 50-100 mcg di Clenil per 2-4 volte al giorno, a seconda dell’età e della risposta. La dose massima non deve superare i 400 microgrammi.

La dose raccomandata nei bambini di età inferiore a 5 anni è di 50-100 microgrammi per 2 volte al giorno.

In caso di ingestione/assunzione accidentale di una dose eccessiva di Clenil contattare il medico o recarsi al più vicino ospedale.

Non assumere dose doppia per colmare l’eventuale dimenticanza della dose precedente.

 

Effetti collaterali

 

Come tutti i medicinali anche Clenil può portare alla comparsa di effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino, tra cui:

  • Gonfiore del viso e degli occhi
  • Angioedema
  • Difficoltà respiratoria
  • Reazione allergica grave.

La manifestazione di uno o più di questi sintomi deve portare all’immediata interruzione del trattamento. Come altri farmaci assunti per inalazione, immediatamente dopo l’assunzione della dose possono comparire

  • Affanno
  • Tosse
  • Respiro corto e ansimante

Questo broncospasmo paradosso è un effetto indesiderato molto raro ma, se ciò dovesse accadere, interrompere immediatamente il trattamento e contattare il medico. Altri effetti collaterali includono:

  • Infezione da funghi nel cavo orale
  • Raucedine
  • Irritazione della gola
  • Lesioni della pelle
  • Prurito 
  • Orticaria
  • Soppressione surrenale
  • Cataratta
  • Glaucoma
  • Dispnea
  • Bocca secca
  • Tosse
  • Diminuzione della densità minerale ossea
  • Osteoporosi
  • Ulcera dello stomaco o del duodeno
  • Iperattività motoria
  • Ansia 
  • Depressione
  • Visione offuscata
  • Ritardo della crescita in bambini e adolescenti 

 

Scadenza e conservazione

 

La data di scadenza di Muscoril è riportata direttamente sulla confezione e sul contenitore al suo interno. La scadenza si riferisce all’ultimo giorno del mese indicato.

Non conservare a temperature superiori ai 30°C.

Il contenitore sotto pressione di Clenil non deve essere forato, non deve essere congelato o esposto alla luce diretta e non deve essere avvicinato a fonti di calore, anche se vuoto.

Non gettare il medicinale nell’acqua di scarico o nei rifiuti domestici. Chiedere sempre al farmacista come smaltire i medicinali scaduti o inutilizzati.

Tenere lontano dalla portata dei bambini.

Farmacia autorizzata

Farmaciaeuropea autorizzata dal Ministero della Salute alla vendita online di farmaci da banco. Clicca qui per verificare i dati della farmacia.