SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 34,90€   |   WHATSAPP 3331850577  |   NUMERO VERDE 800699743

Ulteriori 8% Extra* sui Saldi con il coupon SUMMER8  - *ordine minimo 59€

SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 34,90€

3331850577     800699743

Ulteriori 8% Extra* sui Saldi con il coupon SUMMER8  - *ordine minimo 59€

Stafilococco

Può provocare infezioni anche gravi: ecco cos'è lo stafilicocco e quali sono i rimedi.

Stafilococco

Cos’è lo stafilococco 

Lo stafilococco è un batterio che comunemente vive sulla pelle, nel naso, nella gola e nell’intestino delle persone senza causare alcun problema al soggetto interessato. In condizioni particolari, tuttavia, può sviluppare infezioni di grado variabile, da leggere a molto gravi.

Esistono diverse
specie di stafilococco, tra cui il più pericoloso è sicuramente lo stafilococco aureo, sia per la sua grande incidenza, sia per la capacità di resistere ad alcuni antibiotici. Questo tipo di stafilococco è responsabile delle infezioni della pelle, di polmoniti e di altri problemi di salute che includono lo shock tossico e le intossicazioni alimentari.

Infatti, oltre alla presenza del batterio, alcune patologie sono causate dalla produzione delle sue tossine. Quando lo
stafilococco penetra nel torrente circolatorio, inoltre, può dar vita a un’infezione generalizzata, chiamata setticemia. Oltre a quello aureo, un altro batterio di questa famiglia altamente presente nel nostro organismo è lo stafilococco epidermidis. Questo, in particolari condizioni può mutare da “commensale” (innocuo) a “opportunista”, causando infezioni anche molto gravi.

Quali sono i sintomi dello stafilococco

Le manifestazioni cliniche causate dallo stafilococco sono strettamente legate all’organo colpito. In genere, il problema più spesso associato a questa infezione riguarda la pelle, con comparsa di noduli cutanei simili a foruncoli, a volte ripieni di pus, impetigine e cellulite. Nelle intossicazioni alimentari, invece, si manifestano nausea e vomito dopo circa 2-6 ore dall’ingestione di cibo contaminato. Quando lo stafilococco è responsabile della comparsa di polmonite, questa patologia porta con sé difficoltà respiratorie, espettorato purulento e decadimento delle condizioni generali. Tra i sintomi dello stafilococco possiamo trovare:

- Febbre (superiore a 38°)

- Malessere generale

- Dolore muscolare

- Brividi

- Confusione

Questi sintomi, in genere, riguardano un’infezione sistemica, mentre nelle intossicazioni alimentari la febbre non è presente. Una forte ipotensione, ovvero l’abbassamento della pressione sanguigna, rappresenta la manifestazione principale di un aggravamento della sepsi, che può portare allo shock settico, una condizione che mette a rischio la vita del paziente. 

Quali sono le cause dello stafilococco 

Una persona su tre ospita, senza particolari conseguenze, stafilococchi a livello della cute, delle mucose e del tratto respiratorio e intestinale. Quando questo batterio penetra nell’organismo, però, come abbiamo visto, può dar vita a delle infezioni. La trasmissione può avvenire attraverso un contatto stretto o tramite la condivisione di oggetti contaminati come asciugamani o spazzolini da denti, più raramente attraverso tosse o starnuti.

Le
cause dello stafilococco dipendono dalla via di trasmissione: questo batterio può entrare nell’organismo attraverso la cute a causa di foruncoli, tagli, escoriazioni o punture di insetti o attraverso le mucose, in particolare quelle genitali e delle vie urinarie o, più raramente, quelle di bocca e gola. Come tutte le infezioni, anche quella da stafilococco, è strettamente dipendente dalla reazione del sistema immunitario. 

Stafilococco: i rimedi del farmacista

La cura per lo stafilococco dipende dalla gravità dei sintomi delle infezioni. In caso di infezioni meno gravi, tra cui quelle cutanee e alimentari, generalmente tendono a guarire spontaneamente nel giorno di pochi giorni o qualche settimana e, per ovviare ai sintomi, si possono anche utilizzare delle creme topiche a base di antibiotici. Per quanto riguarda le infezioni profonde e sistemiche, invece, la terapia dipende dall’organo coinvolto ma, in ogni caso, si procede con la somministrazione di antibiotici.

Nel caso di affezioni del sistema respiratorio, quando non gravi, è possibile abbassare la febbre utilizzando un antipiretico come la
Tachipirina in compresse e un integratore come lo sciroppo tosse Vivin.

Le infezioni invasive da
stafilococco richiedono poi il ricovero in ospedale, poiché la cura è basata sulla somministrazione di antibiotici per via endovenosa. In ogni caso, è bene prendersi cura del sistema immunitario, specialmente quando questo può essere meno attivo del solito come durante i cambi di stagione, attraverso un integratore come Immuno Reaction Betotal.

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...

Farmacia autorizzata

Farmaciaeuropea è autorizzata dal Ministero della Salute alla vendita online di farmaci da banco. Clicca qui per verificare i dati della farmacia.