SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 25   |   WHATSAPP 3331850577  |   NUMERO VERDE 800699743

🎅🎁Iscriviti ORA al nostro Calendario dell'Avvento digitale! 🎄⛄

SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 25€

3331850577     800699743

Distacco della retina

Condizione medica grave caratterizzata dal distacco della membrana pi interna dell'occhio

Distacco della retina

Cos’è il distacco della retina

Il distacco della retina è una condizione medica grave che si verifica quando la membrana più interna dell’occhio si stacca dai suoi tessuti di sostegno. 

La retina è quel sottile strato di tessuto che riveste la parte posteriore dell’occhio ed è composta da cellule nervose e fotorecettori che convertono i segnali luminosi ricevuti dall’occhio in stimoli nervosi. Queste informazioni visive vengono inviate tramite il nervo ottico alla corteccia visiva, permettendo al cervello di elaborare le immagini. In genere si distinguono 3 diverse tipologie di distacco della retina:

- Regmatogeno: progressivo distacco del corpo vitreo, il fluido trasparente che aderisce alla retina, che può subire una contrazione determinando fori o lacerazioni della stessa.
- Tradizionale: colpisce soprattutto i soggetti diabetici e può essere causato da lesione, infiammazione o creazione di nuovi vasi sanguigni.
- Essudativa: caratterizzata da un accumulo di fluido vitreale nella zona sotto la retina.

Dal momento che questa condizione induce la perdita funzionale delle cellule retiniche coinvolte, senza un trattamento immediato potrebbe verificarsi una cecità parziale o totale dell’occhio.

Quali sono i sintomi del distacco della retina

Come abbiamo detto, questa condizione è considerata un’emergenza medica primaria per cui, il trattamento deve essere tempestivo all’insorgenza dei primi segni di distacco della retina. Fortunatamente, la maggior parte delle persone sperimenta segnali d’allarme che indicano in modo caratteristico un danno alla retina. 

Tra i sintomi del distacco della retina troviamo:

- Mosche volanti (miodesopsie)
- Comparsa di corpi mobili nel campo visivo
- Lampi di luce 
- Visione offuscata e distorta

Il dolore fisico non è presente poiché la retina non contiene recettori del dolore. Senza trattamento, però, si va incontro a un rapido peggioramento della vista nell’occhio colpito e, più tempo passa dall’insorgenza dei primi sintomi alla cura, più aumenta il rischio di cecità parziale o totale.

Quali sono le cause del distacco della retina

Le cause alla base del distacco della retina sono moltissime e possono variare da eventi traumatici fino a patologie sistemiche, come il diabete. Tuttavia, si tratta di una condizione rara e, quando associata all’invecchiamento, riguarda adulti e anziani di età compresa tra i 50 e i 75 anni. Inoltre, il distacco della retina può anche essere spontaneo e presentarsi senza un motivo apparente; un’eventualità si verifica con più incidenza in persone con una grave miopia o soggetti anziani. 

Tra le cause del distacco della retina possiamo elencare:

- Distacco del vitreo 
- Grave miopia (superiore a 5-6 diottrie)
- Eventi traumatici (infortuni a viso e bulbo oculare)
- Complicazioni della chirurgia oculare
- Retinopatia diabetica
- Malattie infiammatorie 
- Uveite

Il distacco della retina causato da un evento traumatico può colpire persone di qualsiasi età, compresi i bambini.

Distacco della retina: i rimedi del farmacista

Le cure per il distacco della retina si basano sulla terapia chirurgica che prevede il riposizionamento della retina e la riparazione delle lesioni presenti. Purtroppo, non tutti i pazienti recuperano totalmente la vista, anche se l’intervento viene eseguito in maniera impeccabile. Questo dipende da vari fattori, tra cui entità del distacco, da quanto tempo era presente la condizione e dal possibile danneggiamento della macula (zona centrale della retina). 

La convalescenza per il distacco della retina è abbastanza lunga e richiede dalle 2 alle 6 settimane per un recupero completo. In questo periodo, la capacità visiva potrebbe essere ridotta e condizionare alcune abitudini quotidiane, come la guida dell’automobile. Dopo l’intervento chirurgico, l’oculista può prescrivere l’utilizzo di un collirio antisettico per prevenire possibili infezioni e di un collirio lubrificante e idratante per il benessere oculare. 

In alcune occasioni può essere programmato un secondo intervento per aiutare il paziente nel recupero della vista. Tuttavia, sono necessari diversi mesi per stabilire se il soggetto può sottoporsi a un nuovo intervento e quali sono le prospettive di guarigione. 

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...

Farmacia autorizzata

Farmaciaeuropea autorizzata dal Ministero della Salute alla vendita online di farmaci da banco. Clicca qui per verificare i dati della farmacia.