Cinetosi

Una condizione che si manifesta durante i viaggi sui mezzi di trasporto a causa di movimenti irregolari del corpo

 

Cos’è la cinetosi

La cinetosi è una condizione che indica una combinazione di sintomi spiacevoli che si manifestano in seguito a movimenti ripetitivi o irregolari del corpo. Nello specifico, si tratta di un disturbo di origine neurologica che deriva da interpretazioni in contrasto dei segnali che arrivano ad alcuni apparati del corpo, come: apparato vestibolare, visivo e propriocettivo

Qualsiasi mezzo di trasporto (auto, nave, treno, aereo) può causare questo disturbo, che diventa invalidante se le persone che ne soffrono devono intraprendere spesso viaggi. 

Quali sono i sintomi della cinetosi

La cinetosi si manifesta durante i viaggi ed è conosciuta anche come mal d’auto, mal di mare e mal d’aria. Le manifestazioni di questo disturbo sono di entità variabile e, solitamente, iniziano con nausea e disagio percepito a livello dell’addome superiore. La nausea porta con sé un malessere generale e continuativo molto difficile da placare. Se la cinetosi continua compare anche vomito intenso e persistente che scompare solo quando gli stimoli che hanno portato a questa condizione cessano del tutto. 

Tra i sintomi della cinetosi troviamo:

- Pallore
- Sudorazione 
- Vertigini
- Vomito
- Mal di testa

Le affezioni dell’orecchio come otite o labirintite possono aumentare questo problema perché l’orecchio è deputato al senso di equilibrio del corpo.

Quali sono le cause della cinetosi 

La cinetosi è un disturbo che coinvolge il senso dell'equilibrio e del movimento del corpo umano. Questi sensi sono regolati da una complessa interazione tra tre principali apparati del sistema nervoso:

- Orecchio interno: rileva i movimenti, l’accelerazione e la gravità.
- Occhio: deputato alla visione dell’ambiente circostante.
- Propriocettori: speciali recettori sensibili alle variazioni di postura del corpo.

La cinetosi, in pratica, è scatenata da un conflitto tra gli stimoli che arrivano al cervello. Per esempio, se si viaggia in macchina, gli occhi informano il cervello che il corpo è in movimento mentre il sistema vestibolare percepisce il corpo seduto e fermo e questa mancata corrispondenza degli stimoli scatena i sintomi della cinetosi

Cinetosi: i rimedi del farmacista 

I rimedi per la cinetosi possono variare da consigli per l’auto-gestione di questo disturbo fino a una terapia farmacologica vera e propria.

 I sintomi blandi possono migliorare con alcuni accorgimenti come fissare l’orizzonte o distrarsi ascoltando della musica. È bene evitare di leggere o guardare il telefono per non peggiorare la condizione. Per prevenire o combattere la cinetosi, si possono assumere alcuni farmaci, come le capsule molli di Xamamina, da assumere almeno mezz’ora prima del viaggio, che riducono la possibilità di insorgenza dei sintomi e della nausea. Oltre alle capsule, si può combattere la cinetosi con le gomme da masticare Travelgum perché il loro principio attivo combatte nausea e vomito e riduce la possibile comparsa dei sintomi.