Mal di mare

Tutte le cause e i rimedi per questo disturbo che colpisce soggetti che viaggiano su imbarcazioni o natanti

 

Cos’è il mal di mare 

Il mal di mare, conosciuto con il termine medico di naupatia, è un disturbo che si manifesta con sintomi spiacevoli in seguito a viaggi su imbarcazioni, navi e simili. Rientra nel gruppo delle cinetosi, insieme a mal d’aria e mal d’auto e, a differenza dell’opinione comune, non è il movimento in sé a dar vita a questa condizione. 

Il mal di mare è un disturbo di tipo neurologico che deriva dai segnali contrastanti che arrivano al cervello dagli occhi e dagli organi preposti all'equilibrio (apparato vestibolare). Nello specifico, la sensazione che arriva dall’apparato visivo è quella di essere fermi mentre, dall’orecchio interno, arrivano segnali di movimento. Questo scoordinamento genera un segnale d’allarme nell’organismo che porta all’insorgenza dei sintomi. Può colpire indistintamente ogni soggetto sottoposto a uno stimolo ma, alcune persone sono più sensibili come i bambini e le donne in gravidanza.

Quali sono i sintomi del mal di mare

I sintomi del mal di mare sono di entità variabile e colpiscono, in genere, il sistema gastrointestinale. Questo accade perché il segnale d’allarme che l’organismo genera in questo stato blocca alcune funzioni, tra cui la digestione. Generalmente, è un processo che può essere risolto quando il corpo si adatta alle condizioni che causano il problema. Le manifestazioni cliniche del mal di mare esordiscono con un senso di malessere e disagio percepito a livello dell’addome. Queste possono essere seguite da manifestazioni più gravi se gli stimoli che hanno portato a questo disturbo non cessano. 


Tra i sintomi del mal di mare troviamo:


- Nausea
- Pallore
- Sudorazione 
- Vertigini
- Salivazione aumentata 
- Vomito 

Il vomito è intenso e persistente e cessa solo nel momento in cui vengono meno gli stimoli conflittuali. Di solito, una volta innescati, questi sintomi cessano solo quando si mette piede a terra.

Quali sono le cause del mal di mare 

Il mal di mare è un disturbo che coinvolge il senso dell'equilibrio e del movimento. In particolare, riguarda le interazioni degli stimoli del sistema nervoso attraverso tre percorsi principali:


- Orecchio interno: rileva i movimenti, le accelerazioni e la gravità;

- Occhio: tutto ciò che è legato alla visione;

- Propriocettori: speciali recettori sensibili alle variazioni delle posture del corpo;

Le cause del mal di mare sono legate, come accennato, a un conflitto che si genera tra gli stimoli provenienti dal sistema visivo e da quello deputato all’equilibrio. Il cervello riceve un insieme di informazioni contrastanti e innesca la comparsa dei sintomi. Nei soggetti predisposti, inoltre, un’ipersensibilità del centro dell’equilibrio, situato nell’orecchio interno, sollecita più del dovuto il sistema nervoso centrale.

Mal di mare: i rimedi del farmacista

I rimedi per il mal di mare possono variare da semplici consigli per l’auto gestione del disturbo a rimedi medicati che combattono la nausea. 

Per prevenire il mal di mare, si possono adottare dei comportamenti che limitano il conflitto degli stimoli che arrivano al cervello come, ad esempio, trasferire il punto di riferimento visivo dall’ambiente circostante verso un punto fisso che generalmente è l’orizzonte. Inoltre, possono essere utilizzati dei rimedi farmaceutici come le gomme da masticare Travelgum o le capsule molli Xamamina che hanno un effetto anti-nausea. Un altro metodo di controllo del tutto naturale è quello di utilizzare, specialmente per i bambini, i bracciali Nausea Control che esercitano una pressione costante su un punto ben specifico del polso e alleviano il senso di nausea.