Quali fattori valutare per scegliere la migliore crema solare

Aria di primavera! Ecco un ripasso su come scegliere la migliore crema solare

 

Sogni mare e spiagge bianche? Ecco come scegliere la migliore crema solare

Le giornate primaverili si alternano a quelle più fresche tipiche del periodo, ma tu già sogni di star distesa al sole sulla spiaggia? Non è mai troppo presto per iniziare a pensare alle vacanze estive!

Allora che ne dici di fare un breve, ma importate, ripasso su come scegliere la migliore crema solare?

5 fattori da considerare sulla migliore crema solare

In commercio è possibile trovare una miriade di prodotti, quindi può essere difficile fare una scelta. Inoltre, se la tua pelle è particolarmente chiara e sensibile, oppure devi acquistare la protezione solare per i bambini, è bene far attenzione ad alcuni particolari:

1. Fattore di protezione SPF. La crema che offre la maggiore protezione possibile, è quella che riporta la scritta “Protezione molto alta, fattore SPF 50+”.

2. Protezione dai raggi UVA. Il fattore SPF fa riferimento ai raggi UVB (ultravioletti, responsabili di eritemi e scottature), ma non a quelli UVA, che sono responsabili dell’invecchiamento precoce cutaneo e della fotosensibilizzazione, altrettanto importanti. Controlla, quindi, che sulla confezione sia riportato anche il bollo circolare con la scritta “UVA”.

3. Resistenza all’acqua. La dicitura “water resistent” o “very high water resistent”, sta a indicare che in laboratorio, dopo 20 minuti (o 40 minuti nel secondo caso) di immersione in acqua, il 95% del prodotto solare è rimasto sulla pelle. Un fattore fondamentale soprattutto per applicarla sulla pelle dei bambini!

4. Filtro. Esistono filtri chimici e fisici: ma quale scegliere? Dipende dall’età e dal tipo di pelle. Infatti, i filtri chimici sono più facili da applicare perché si assorbono velocemente, ma sono indicati solo dopo l’anno di età e per la pelle non sensibile. In pratica, è sempre meglio optare per il filtro solare fisico all’ossido di zinco e/o biossido di titanio, che si contrappongono tra la pelle e il sole, rispettando la sensibilità anche di una cute intollerante/atopica.

5. INCI. Per individuare la migliore crema solare, come per qualsiasi altro cosmetico, è importante leggere l’INCI, ovvero la lista degli ingredienti riportata sulla confezione: i prodotti non deve contenere profumi, coloranti e parabeni, ma neanche sostanze alle quali sei allergico/intollerante.

Ecco qualche consiglio per un’abbronzatura ad hoc!

Ora sai come scegliere la migliore crema solare ma per scongiurare una scottatura con annesso eritema solare è importante sapere come utilizzarla e seguire alcune importante indicazioni:

Applica la protezione solare almeno mezz’ora prima dell’esposizione al sole, raggiungendo tutte le parti del corpo, anche quelle (che sembrano) più nascoste. Validissima la protezione molto alta Bionike, dalla texture morbida e confortevole.

- Esponiti al sole gradualmente, evitando le ore centrali della giornata (dalle 12.00 alle 16.00).

- Assumi degli integratori. È importante preparare la pelle al sole assumendo, almeno un mese prima dell’esposizione, degli integratori per la pelle, appositamente formulati con delle sostanze che favoriscono un’abbronzatura sana: infatti, stimolano la produzione di melanina e, quindi, ottimizzano la barriera cutanea, prevengono le macchie cutanee, le scottature e le rughe. Ottimo l’integratore protezione sole Carovit Forte Plus.

- Reidrata la pelle. Anche seguendo tutti gli accorgimenti, la pelle esposta al sole, comunque subisce uno stress, che può manifestarsi con un rossore più o meno intenso e un inspessimento. Per reidratarla utilizza prodotti non schiumogeni e un crema corpo come il latte doposole Nuxe, oppure il latte doposole ristrutturante Avène, adatto anche alle pelli più sensibili e delicate, quindi ottimo da mettere in valigia per tutta la famiglia!

Consulta lo shop online di Farmacia Europea e ordina la migliore crema solare adatta alle tue esigenze, tra le tante disponibili!