Gola che brucia con l'arrivo del freddo? 3 rimedi per non allarmarsi

Primi freddi e giÓ ti ritrovi con la gola che brucia? Ecco come prevenire e curare

 

La sciarpa non basta? Ecco come curare e prevenire la gola che brucia

Sciarpa, cappello e cappotto… ma nonostante tutto avverti già la gola che brucia? In inverno non è affatto un sintomo raro, perché il freddo favorisce i fastidi del cavo orofaringeo. Ma perché? Quali sono i migliori rimedi ma, soprattutto, in che modo è possibile prevenire il mal di gola?

Ecco qualche utile consiglio per affrontare la stagione fredda!

Perché il freddo provoca il mal di gola?

Il freddo favorisce l’insorgenza del mal di gola, su questo non ci sono dubbi. L’apparato muco-ciliare delle alte vie respiratorie, infatti, è uno dei più importanti sistemi di difesa dell’organismo e, quando l’aria si raffredda, si verificano due effetti negativi su di esso:

- Si abbassa la temperatura della cavità nasale e di conseguenza virus e batteri trovano terreno fertile per attecchire e spostarsi all’interno dell’intero organismo.

- Si altera il sistema di termoregolazione dell’apparato respiratorio che provoca una diminuzione della vascolarizzazione delle ciglia vibratili, che nella gola con il loro movimento coordinato, intrappolano e allontanano gli agenti patogeni o infiammatori.

Qualcosa di simile accade anche con gli sbalzi di temperatura, come durante il passaggio da un ambiente caldo a uno freddo (situazione che si verifica ad esempio, quando usciamo di casa), con conseguenze sul sistema di termoregolazione, ovvero la capacità di mantenere stabile la temperatura corporea.

Il risultato? La gola che brucia, perché irritata e arrossata a causa di un’infiammazione di origine virale o batterica, che può colpire varie strutture anatomiche della cavità orofaringea.

3 rimedi contro la gola che brucia

Per trattare l’infezione e lenire l’infiammazione della gola, è importante individuare le cause, per agire poi sui sintomi.

 I rimedi più efficaci sono:

1. Antisettici. Agiscono eliminando la carica microbica che causa l’infiammazione. Per esempio, NeoBorocillina è un antisettico in pastiglie, indicato per alleviare i bruciori causati dal mal di gola, che combatte l’irritazione. È disponibile in diversi aromi, come mentolo, arancia o miele e limone.

2. Antinfiammatori. Riducono il dolore e i fastidi legati all’infiammazione. Tra i migliori prodotti troviamo Benactiv Gola, pastiglie al gusto limone e miele, che trattano gli stati irritativo-infiammatori associati al dolore del cavo orofaringeo.

3. Antibiotico. Quando la gola che brucia è il sintomo di un’infezione batterica, solo sotto prescrizione medica è necessario assumere un antibiotico, inutile e controindicato in caso di un’infezione virale.

Come prevenire il mal di gola?

I virus in autunno e in inverno, sono sempre in agguato. Infatti, soprattutto in questo periodo di emergenza sanitaria, è importante prendersi cura della propria gola, in primis, indossando sempre la mascherina di protezione, ma anche seguendo questi semplici consigli, sempre validi:

- Non fumare.

- Evitare di assumere alimenti piccanti e bevande bollenti.

- Proteggere la gola contro freddo e correnti d’aria.

- Mantenere la gola idratata.

- Evitare gli ambienti con aria particolarmente secca o umida.

- Osservare le regole base dell’igiene.

Inoltre, ricorda di assumere regolarmente gli alimenti con vitamina C, che sono un vero e proprio toccasana per il sistema immunitario e, se necessario, assumere degli integratori immunostimolanti come ImmunoMix, compresse con sambuco e malva, frutto della ricerca Aboca.

Scopri questi e altri prodotti utili a prevenire e curare la gola che brucia sullo shop online di Farmacia Europea!