Prima e dopo: come cambiano i capelli in gravidanza

Folti o deboli? Ecco come trattare i capelli in gravidanza e nel post parto

 

Croce e delizia: ecco come curare i capelli in gravidanza e nel post parto

Spessi e luminosi o secchi e sfibrati? Ogni donna ha la propria esperienza con i capelli in gravidanza. Sì, perché per alcune la capigliatura bella e folta è solo un falso mito, per altre una piacevolissima realtà.

Andiamo allora a vedere cosa succede prima e dopo il parto ai capelli e come rinforzarli con sane abitudini e trattamenti mirati.

Capelli in gravidanza: croce o delizia?

Fortunatamente, la maggior parte delle donne nota degli effetti positivi sui capelli in gravidanza e questo accade grazie a diversi fattori come:

- Estrogeni: questi ormoni contribuiscono a rinforzarli, regolando la produzione di sebo ed evitando l’imbiancamento.

- Prostaciclina: una sostanza prodotta nella parete di arterie e vene contenuta nella placenta, in grado di dilatare i vasi sanguigni e favorire l’irrorazione dei tessuti, stimolando la crescita dei capelli.

Altre, durante i 9 mesi di gestazione, hanno invece a che fare con un indebolimento e quindi anche una caduta intensa, che può essere provocata da:

- Stress fisico/psicologico.

- Fattori ambientali (soprattutto nel cambio di stagione).

- Alimentazione scorretta.

- Lavaggi frequenti.

… E durante l’allattamento cosa succede?

Anche chi in gravidanza ha sfoggiato una chioma folta, spessa e lucente, dopo il parto si allarma nel ravvisare una caduta dei capelli più cospicua, che è però del tutto fisiologica. Perché? Ancora una volta dobbiamo chiamare in causa gli estrogeni e la prostaciclina, che nel post parto diminuiscono.

Inoltre, l’allattamento al seno determina un aumento della prolattina, l’ormone che indebolisce la capigliatura perché dannoso per il bulbo pilifero. Per 3-6 mesi, quindi, è del tutto normale l’indebolimento, anche a causa di una perdita di sali minerali importanti.

4 consigli per trattare i capelli in gravidanza (prima e dopo) 

Prevenire la perdita dei capelli sia in dolce attesa che dopo è possibile? Sicuramente è importante non lasciarsi travolgere dai cambiamenti e sbalzi ormonali, ma prendersene cura in maniera adeguata.

Ecco qualche prezioso consiglio:

1. Lasciarli respirare. No a code strette, chignons o trecce: è meglio tenere i capelli sciolti il più possibile e darci un taglio (anche solo una spuntatina).

2. Dieta equilibrata. Importanti le vitamine del gruppo B, le migliori amiche dei capelli in gravidanza e non. Non devono mancare però anche quelle A, C, D, E e H. Via libera allora a frutta secca e fresca, verdura a foglia verde, cereali integrali, ma anche olio extravergine d’oliva e semi di zucca.

3. Lavaggi, creme e lozioni. Una buona abitudine è massaggiare il cuoio capelluto prima del lavaggio con una lozione che stimola il cuoio capelluto e lo depura. Inoltre ed è ottimo per trattare i capelli il balsamo fortificante Bioscalin Physiogenina

4. Integratori. Per ottimizzare lo stato nutrizionale, è sempre consigliabile assumere degli integratori in gravidanza e durante l’allattamento, assicurandosi così un giusto apporto di vitamine, sali minerali e altre sostanze, che sono utili anche per la salute dei capelli. Tra i migliori troviamo Natalben Supra, integratore multivitaminico e multiminerale.  Specifiche per i rinforzare i capelli, invece, le compresse anticaduta di Bioscalin da assumere però post parto e non durante la gestazione.

Scopri questi e tantissimi altri prodotti per la cura dei capelli in gravidanza, e non solo, sempre in offerta sullo shop online di Farmacia Europea!