SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 25€   |   WHATSAPP 3331850577  |   NUMERO VERDE 800699743

Registrati Adesso e Approfitta dell'EXTRASCONTO 🤩

SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 24,9€

3331850577     800699743

Registrati Adesso e Approfitta dell'EXTRASCONTO 🤩

Cosa sono i fermenti lattici probiotici e quando vanno assunti

Perchè questi microrganismi buoni sono così importanti per il nostro organismo e quali fermenti lattici probiotici scegliere

Cosa sono i fermenti lattici probiotici e quando vanno assunti

Intestino e organismo sani? È possibile con i fermenti lattici probiotici

Il corpo umano è popolato da milioni di microrganismi che formano il cosiddetto microbioma.

Questi “batteri buoni”, come quelli presenti nel tratto gastrointestinale, sono davvero importanti e contribuiscono alla buona salute di tutto il corpo, poiché svolgono tantissime funzioni protettive.

Ad esempio, quando l’equilibrio della flora batterica intestinale naturale viene messo a dura prova, l’organismo diventa più vulnerabile nei confronti delle aggressioni esterne e ha bisogno di un piccolo aiuto per ristabilire le sue funzioni normali.

In genere, tale aiuto è rappresentato dai fermenti lattici probiotici. Nonostante se ne senta parlare moltissimo, però, non tutti sanno con precisione cosa sono. Spesso, infatti, i termini “fermenti lattici” e “probiotici” vengono usati indistintamente, ma in realtà è necessario fare delle precisazioni.

Vediamo allora nello specifico di cosa si tratta, quando prendere i fermenti lattici probiotici e tutti i benefici che apportano all’intestino e all’intero organismo.

Cosa sono i fermenti lattici e cosa vuol dire probiotici?

I fermenti lattici sono dei microorganismi batterici in grado di produrre acido lattico partendo dalla fermentazione del lattosio.

La fermentazione dei “batteri lattici” produce acido lattico durante un processo analogo a quello che accade all’interno delle cellule dei muscoli quando si svolge attività fisica.

Ma, mentre l’accumulo di acido lattico nei muscoli produce disturbi sgradevoli come dolore e crampi muscolari, quello prodotto all’interno dell’intestino apporta notevoli benefici all’organismo umano.

Esistono tantissimi gruppi di questi microrganismi, come lattobacilli o enterococchi che compongono la flora batterica naturale.

Fermenti lattici”, dunque, è un termine molto ampio e generico che comprende tutti i batteri lattici, che si dividono principalmente in:

- Non probiotici: non hanno effetti sulla flora batterica intestinale.

- Probiotici: come accennato prima, la trasformazione chimica del lattosio può essere effettuata da diversi ceppi di microorganismi, ma solo i fermenti lattici probiotici possono eseguire dei processi realmente utili e benefici per l’intestino.

Il motivo per cui questi ultimi apportano benefici all’organismo è molto semplice: infatti, al contrario dei non probiotici che vengono “digeriti” a livello dello stomaco, i probiotici percorrono tutto il tubo digerente, arrivando vivi e vegeti nel tratto intestinale, garantendo così l’equilibrio della flora batterica.

Fermenti lattici: a cosa servono e quali benefici offrono

Dopo aver chiarito la distinzione tra fermenti lattici e probiotici, andiamo a scoprire nel dettaglio quali sono i benefici dei fermenti lattici.

I fermenti lattici probiotici o vivi sono batteri benefici normalmente presenti nel nostro microbiota intestinale, capaci di digerire lo zucchero lattosio, dal quale producono l’acido lattico, fondamentale per mantenere in condizioni ottimali l’ambiente e l’equilibrio intestinale, favorendo:

- La digestione.

- L’assimilazione degli alimenti.

- La sinterizzazione di alcune vitamine (come quella H e K, essenziale per la protezione delle ossa).

- Il contrasto dei batteri non benefici detti “patogeni”, mantenendo in salute la flora batterica intestinale.

Questi batteri vivi, quindi, aiutano il buon funzionamento del sistema immunitario intestinale, e dell’intero organismo, perché l’intestino è la centralina della salute in generale.

Inoltre, è stato dimostrato che alcuni gruppi di fermenti lattici probiotici sono in grado di sintetizzare vitamina K e alcune vitamine del gruppo B, favorendo anche il metabolismo di alcuni sali minerali, in particolare calcio e magnesio.

Come assumere i fermenti lattici probiotici e quali sono i migliori farmaci

 

I fermenti lattici probiotici si nutrono di fibre vegetali, contenute nella frutta, verdura e cereali integrali, alimenti che quindi devono essere sempre presenti nella propria dieta.

L’alimentazione, infatti, è uno degli aspetti più importanti nel mantenere il corretto equilibrio dell’organismo e garantire una buona salute del corpo umano.

In alcuni casi però, si rende necessario il ripristino della flora batterica intestinale a causa di un suo impoverimento, che può essere conseguenza di:

- Alimentazione scorretta o insufficiente apporto di fibre vegetali.

- Assunzione incongrua di antibiotici e/o altri farmaci.

- Situazioni di stress psico-fisico.

Problemi gastrointestinali (diarrea, stitichezza, gonfiore addominale, causati da diverse patologie).

Per integrare i fermenti lattici vivi, oltre ad arricchire l’alimentazione di frutta, verdura e cereali integrali, è consigliabile assumere alimenti fermentati come lo yogurt e degli integratori a base di batteri probiotici, come ad esempio Lactoflorene in bustine orosolubili, estremamente pratiche perché possono essere consumate senz’acqua o Yovis in formato stick che favorisce il benessere dell’intestino con i suoi 50 miliardi di fermenti lattici vivi.

Ottimo anche l’integratore Enterolactis Duo che contiene 8 miliardi di cellule vive e inulina solubile.

Ora che sai cosa sono i fermenti lattici probiotici, consulta lo shop online di Farmacia Europea: troverai sempre tante offerte attive e una vasta selezione di prodotti!

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...

Farmacia autorizzata

Farmaciaeuropea autorizzata dal Ministero della Salute alla vendita online di farmaci da banco. Clicca qui per verificare i dati della farmacia.