SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 25€   |   WHATSAPP 3331850577  |   NUMERO VERDE 800699743

Registrati Adesso e Approfitta dell'EXTRASCONTO 🤩

SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 24,99€

3331850577     800699743

Registrati Adesso e Approfitta dell'EXTRASCONTO 🤩

Malattia del sonno

La tripanosomiasi africana umana Ŕ un'infezione parassitaria che si trasmette all'uomo tramite il morso di una mosca

Malattia del sonno

Cos’è la malattia del sonno

La malattia del sonno, conosciuta in campo medico come tripanosomiasi africana umana, è un’infezione parassitaria trasmessa all’uomo dalla puntura di un particolare insetto, la mosca tse-tse. Si tratta di una malattia tipica delle zone equatoriali dell’Africa che deve il suo curioso nome ai sintomi tipici che si manifestano durante l’infezione, ovvero letargia, apatia e incapacità di alzarsi.

La malattia del sonno è sostenuta da protozoi appartenenti al genere Trypanosoma brucei, trasmessi all’uomo dalla puntura della mosca tse-tse che, a sua volta, contrae l’infezione da altri essere umani o da animali portatori del parassita. La terapia per la malattia del sonno africana è prettamente antibiotica e deve essere iniziata quanto prima poiché questa patologia, se non trattata, risulta essere fatale.

Quali sono i sintomi della malattia del sonno

Il quadro sintomatologico della tripanosomiasi africana si distingue in due fasi differenti: la fase emolinfatica e la fase neurologica. Appena contratta l’infezione, i tripanosomi (i parassiti) si moltiplicano nei tessuti, nel sangue e nella linfa. Inoltre, nella zona in cui è avvenuta la puntura della mosca si riscontra un rigonfiamento che, successivamente, diventa un nodulo rosso scuro e dolente. In questa fase assistiamo anche alla comparsa di febbre, prurito e ingrossamento dei linfonodi. Quando il parassita inizia a invadere il sistema nervoso centrale, oltrepassando la barriera ematoencefalica, compaiono i sintomi più evidenti della malattia che includono cambiamenti di comportamento, confusione e disturbi del sonno.

Tra i sintomi della malattia del sonno possiamo elencare:

  • Dolori articolari 
  • Febbre intermittente 
  • Gonfiore 
  • Ingrossamento dei linfonodi del collo
  • Prurito 
  • Anemia 
  • Miocardite 
  • Alterazione dell’umore
  • Ansia
  • Apatia 
  • Sonnolenza incontrollabile

Il nome malattia del sonno deriva proprio dal fatto che negli stati più avanzati della patologia, il paziente non riesce più a svolgere nessun tipo di attività e viene colpito da sonnolenza prolungata. Come detto, in assenza di trattamento, la tripanosomiasi porta inevitabilmente alla morte per deterioramento mentale, seguito da coma.

Quali sono le cause della malattia del sonno 

Abbiamo accennato che le cause della malattia del sonno sono imputabili all’infezione da Trypanosoma brucei, un parassita endemico delle zone equatoriali dell’Africa. Questo protozoo, in verità, si suddivide in due sottospecie diverse: il Trypanosoma rhodesiense, responsabile della tripanosomiasi africana orientale, ovvero la forma acuta della malattia del sonno, e il Trypanosoma gambiense, responsabile della malattia del sonno africana del Gambia, chiamata anche forma cronica, responsabile di circa il 90-95% dei casi di tripanosomiasi.

La prima è estremamente virulenta, con i sintomi che compaiono da pochi giorni ad alcuni mesi e il soggetto infetto presenta già uno stato avanzato della patologia. Il secondo tipo, invece, ha un periodo di incubazione che può durare anche molti anni. Il contagio avviene tramite il morso della mosca tse-tse infetta, la quale funge da vettore dell’infezione mordendo altri esseri umani o animali infettati dal parassita. Una volta che il parassita raggiunge lo stomaco dell’insetto, questo matura fino a raggiungere le ghiandole salivari, dove verrà espulso tramite puntura.

Malattia del sonno: i rimedi del farmacista 

La cura per la malattia del sonno dipende sia dalla fase in cui viene diagnosticata la patologia, sia dalla sottospecie di parassita che ha infettato l’ospite. In genere, nella fase emolinfatica vengono somministrate la Pentamidina (per la variante Trypanosoma gambiense), farmaco generalmente ben tollerato, e la Suramina per il Trypanosoma rhodiense che, però, presenta alcuni effetti collaterali. In questa fase è possibile anche agire con farmaci di supporto per controllare i sintomi come, ad esempio, le compresse di Tachipirina per abbassare la febbre.

Nella fase neurologica, invece, viene somministrato il Melarsoprol per la forma rhodesiense e Eflornitina per la forma gambiense. A livello preventivo, non esiste un vaccino per la malattia del sonno e se si decide di visitare una zona in cui la malattia è endemica, è bene proteggere le parti del corpo esposte indossando abiti a maniche lunghe e utilizzare dei repellenti per insetti, come la spray Foille.

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...

Farmacia autorizzata

Farmaciaeuropea Ŕ autorizzata dal Ministero della Salute alla vendita online di farmaci da banco. Clicca qui per verificare i dati della farmacia.