SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 29,99€   |   WHATSAPP 3331850577  |   NUMERO VERDE 800699743

📆Scopri il nostro Calendario dell'Avvento digitale🎄

SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 29,99€

3331850577     800699743

Laparocele

Tutti i sintomi di questo tipo particolare di ernia che insorge a livello delle grandi cicatrici addominali

Laparocele

Cos’è il laparocele

Il laparocele è un tipo particolare di ernia che insorge a livello delle cicatrici derivanti dagli interventi di chirurgia addominale di laparotomia, ovvero a “cielo aperto”.

Un’ernia è la fuoriuscita parziale, o totale, dalla cavità corporea di un viscere (organo interno). Si tratta, quindi, di una complicanza delle operazioni chirurgiche che deriva da un fallimento nel processo di chiusura della cicatrice chirurgica, caratterizzato dalla formazione di una protrusione in corrispondenza del sito dove si trova la cicatrice.

Il laparocele addominale può insorgere anche dopo diversi mesi o anni dall’intervento e riguarda circa il 15% dei pazienti che si sottopongono a interventi di laparoscopia.

Quali sono i sintomi del laparocele

Il segno distintivo di questa condizione è rappresentato da una protrusione o rigonfiamento, con sede nel punto della cicatrice chirurgica. In genere, questo rigonfiamento è morbido al tatto, con la tendenza a ingrandirsi in occasione di sforzi fisici, e si può associare anche ad altre manifestazioni cliniche più o meno evidenti.

La gravità di questa patologia può andare da lieve a intermedia e, se la protrusione è avvolta da uno strato di pelle, significa che a sfaldarsi è stata solo la parete muscolare. Se, invece, la protrusione è priva di avvolgimento cutaneo, la situazione può essere più grave.

Tra i sintomi del laparocele troviamo:

  • Rigonfiamento addominale in sede di cicatrice
  • Malessere addominale
  • Senso di nausea
  • Vomito
  • Dolore addominale

Il laparocele può diventare una condizione pericolosa per la vita in due circostanze: quando a fuoriuscire dalla sua sede è una porzione di intestino e questo subisce un’occlusione, oppure quando il viscere erniato subisce una “strozzatura”, ovvero il tratto di viscere fuoriuscito dalla sua sede non riceve più il corretto apporto di sangue.

In particolare, la strozzatura di un’ernia inguinale o di un’ernia crurale rappresenta un’emergenza medica da trattare con tempestività.

Quali sono le cause del laparocele

Al termine di un intervento di laparotomia, il chirurgo applica una serie di punti di sutura dell'incisione addominale allo scopo di consentire una corretta chiusura. Quando, per qualche ragione, questo processo di chiusura è inappropriato o fallisce, insorge il laparocele addominale. La mancata chiusura della parete addominale, infatti, priva la parete muscolare di un supporto fondamentale alla sua azione di contenimento.

A livello statistico, le incisioni più soggette a questa complicanza sono quelle longitudinali che vanno dallo sterno, fino all’area pubica.

Tra le cause del laparocele e i suoi fattori di rischio possiamo elencare:

  • Sovrappeso e obesità
  • Età avanzata
  • Tosse cronica
  • Costipazione
  • Infezioni in sede cicatriziale
  • Ripetuti interventi laparoscopici

La tosse cronica, così come la costipazione, possono rappresentare fattori di rischio perché entrambe provocano uno sforzo ripetuto della muscolatura addominale che, già indebolita dall’intervento, può non essere in grado di contenere a dovere il viscere addominale.

Laparocele: i rimedi del farmacista

Il laparocele richiede un trattamento di tipo chirurgico atto a chiudere il punto della parete addominale che dà origine all’ernia.

In genere, questo intervento per il laparocele si esegue attraverso due modalità: l’applicazione di una maglia metallica contenitiva e l’operazione di fissaggio dell’ernia, che può avvenire sia a cielo aperto che in laparoscopia (tecnica mininvasiva). Più è tempestivo l’intervento chirurgico, più è probabile che la terapia abbia una prognosi positiva.

In genere, la ripresa delle normali attività quotidiane dopo questo intervento può avvenire già dopo poche settimane, anche grazie all’uso di una pancera per il laparocele che sostenga il distretto addominale.

Per alleviare i sintomi di questa condizione è possibile far ricorso a farmaci analgesici per il dolore, come le compresse rivestite di Moment e rimedi per contrastare la nausea, come le compresse effervescenti di Maalox.

Considerando che la costipazione è uno dei fattori di rischio per il laparocele e che provoca anche altri disturbi dell’organismo, post-intervento è bene far uso di rimedi appropriati per combatterla, come la soluzione Sorbiclis.

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...

Farmacia autorizzata

Farmaciaeuropea autorizzata dal Ministero della Salute alla vendita online di farmaci da banco. Clicca qui per verificare i dati della farmacia.