SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 29,99€   |   WHATSAPP 3331850577  |   NUMERO VERDE 800699743

SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 29,99€

3331850577     800699743

Reflusso gastroesofageo

Tutti i sintomi di questa condizione caratterizzata dalla risalita del contenuto acido dello stomaco verso l'esofago

Reflusso gastroesofageo

Cos’è il reflusso gastroesofageo 

Il reflusso gastroesofageo è una condizione caratterizzata dalla risalita del contenuto acido dello stomaco verso l’esofago, ovvero il tubo muscolare che convoglia alimenti e liquidi dalla bocca verso lo stomaco.

Si tratta di un disturbo piuttosto comune che si verifica in maniera equivalente sia negli uomini che nelle donne. Il sintomo principale associato al reflusso gastroesofageo è la sensazione di bruciore avvertita nella parte alta dell’addome e dietro lo sterno. Inoltre, si può associare a rigurgiti acidi e al ritorno del cibo in bocca.

La malattia da reflusso gastroesofageo è, invece, una forma più grave, cronica o di durata prolungata. 

Quali sono i sintomi del reflusso gastroesofageo 

Le manifestazioni cliniche del reflusso gastroesofageo compaiono o peggiorano soprattutto durante la notte, favoriti dalla posizione orizzontale, disturbando il sonno e compromettendo in maniera significativa la qualità della vita del soggetto colpito.

Nei pazienti affetti da reflusso gastroesofageo si assiste a un movimento di cibo e succhi gastrici opposto a quello fisiologico, con la risalita del contenuto dello stomaco attraverso l’esofago, il che causa la tipica sensazione di bruciore dovuta al fatto che le pareti di questo organo non sono provviste di protezioni mucose.

Tra i sintomi del reflusso gastroesofageo troviamo:

- Dolore toracico
- Bruciore a livello dello sterno
- Alitosi
- Mal di gola
- Raucedine
- Nausea
- Disfagia
- Rigurgito acido
- Asma non allergica
- Eruttazioni 


In assenza di trattamento, la risalita cronica degli acidi gastrici può comportare esofagite, aumento delle carie, palpitazioni e una predisposizione maggiore allo sviluppo di tumore dell’esofago.

Quali sono le cause del reflusso gastroesofageo 

Normalmente, il cibo ingerito in seguito alla deglutizione passa attraverso l’esofago che conduce il bolo alimentare all’interno dello stomaco. Qui, l’ambiente fortemente acido, permette la digestione degli alimenti. 

All’estremità inferiore dell’esofago è situata una valvola, lo sfintere esofageo che si apre per consentire il passaggio del cibo e si chiude per contrastare la risalita degli acidi. Alcuni fattori, tuttavia, possono portare all’indebolimento della valvola che si allenta e di conseguenza permette la risalita del contenuto gastrico.

Tra le cause di reflusso gastroesofageo le più comuni ci sono:

- Obesità
- Gravidanza
- Fumo di sigaretta
- Aumento della produzione acida
- Alcol
- Assunzione di farmaci
- Ernia iatale 
- Stress
- Abiti troppo stretti
- Cattiva digestione 


In genere, episodi di reflusso gastroesofageo sono del tutto normali e facilmente controllabili con l’alimentazione o l’utilizzo di alcuni presidi medici. Tuttavia, è bene non sottovalutare questa condizione, poiché se non trattata può diventare cronica e portare a conseguenze spiacevoli.

Reflusso gastroesofageo: i rimedi del farmacista

I rimedi per il reflusso gastroesofageo si basano essenzialmente su cambiamenti nello stile di vita e sull’assunzione di farmaci per tenere sotto controllo l’acidità gastrica. 

In caso di obesità, è opportuno prima di tutto perdere peso: la dieta per il reflusso gastroesofageo predilige cibi poco elaborati e tende a evitare l’assunzione di caffè, bevande zuccherate, alcolici, alimenti grassi e fritti, così come di cibi piccanti.

Per quanto riguarda la terapia farmacologica, essa prevede l’utilizzo di presidi che proteggono la mucosa esofagea, come bustine di Biochetasi o le compresse RefluZero. Quando la causa, invece, è imputabile a un aumento della secrezione di acido gastrico, vengono impiegati inibitori di pompa protonica

Anche alcuni rimedi naturali per il reflusso gastroesofageo come l’integratore CalmAcid sono molto utili per attenuare il bruciore di stomaco e gli altri sintomi, ma sono da assumere comunque dietro parere medico.

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...

Farmacia autorizzata

Farmaciaeuropea autorizzata dal Ministero della Salute alla vendita online di farmaci da banco. Clicca qui per verificare i dati della farmacia.