SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 29,99€   |   WHATSAPP 3331850577  |   NUMERO VERDE 800699743

SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 29,99€

3331850577     800699743

Tranquirit - Foglietto Illustrativo

Tranquirit un medicinale a base di diazepam, che appartiene a un gruppo di farmaci detti benzodiazepine, utilizzati per alleviare gli stati di ansia gravi

Indice Foglietto Illustrativo

  1. Cos’è
  2. Formulazione
  3. A cosa serve
  4. Principio Attivo
  5. Precauzioni per l'uso
  6. Gravidanza e allattamento
  7. Modalità d'uso
  8. Dosaggio
  9. Effetti collaterali
  10. Scadenza e conservazione

 

Tranquirit 5 mg/ ml gocce orali, soluzione

 

Cos’è Tranquirit 

 

Tranquirit è un medicinale a base di diazepam, che appartiene a un gruppo di farmaci detti benzodiazepine, utilizzati per alleviare gli stati di ansia gravi, che sottopongono il soggetto a grave disagio.

Tranquirit è indicato negli adulti e, a seconda del parere medico anche nei bambini, per il trattamento dell’ansia e dell’insonnia.

 

Tranquirit: formulazioni 

 

  • Tranquirit 5 mg/ml gocce orali, soluzione.

 

A cosa serve Tranquirit 

 

Tranquirit è un medicinale che appartiene al gruppo delle benzodiazepine, in grado di alleviare gli stati d’ansia gravi che condizionano la vita del soggetto.

In particolare, Tranquirit è indicato per il trattamento di:

  • Ansia, tensione e altri disturbi associati all'ansia
  • Insonnia e disturbi del sonno

 

Principio attivo Tranquirit 

 

Il principio attivo contenuto in Tranquirit è diazepam, uno psicofarmaco della categoria delle benzodiazepine con proprietà ansiolitiche, anticonvulsivanti, sedative e miorilassanti.

Il meccanismo d'azione è dovuto alla capacità di questa molecola di legarsi ad una subunità specifica del recettore GABA A che, quando attivato, diminuisce l'attività neuronale.

 

Precauzioni per l’uso 

 

Evitare l'utilizzo di Tranquirit nelle seguenti condizioni:

  • Allergia al principio attivo o ad altri componenti del medicinale
  • Allergia ad altre benzodiazepine
  • Apnea notturna
  • Insufficienza epatica
  • Insufficienza respiratoria
  • Miastenia grave

Evitare l'assunzione di questo farmaco in caso di una dipendenza da alcol o da farmaci che deprimono il sistema nervoso centrale, se non in caso di assoluta necessità.

L'assunzione di medicinali che appartengono alla classe delle benzodiazepine, tra cui Tranquirit, può dar luogo a fenomeni di tolleranza o dipendenza. Il rischio maggiore si ha in caso di pregresso abuso di alcol o droghe.

Una volta sviluppata la dipendenza, l'interruzione brusca del trattamento con Tranquirit sarà accompagnata da sintomi come mal di testa, dolori muscolari, grave ansia, tensione, irrequietezza, confusione e irritabilità. Nei casi più gravi si possono sviluppare, inoltre, allucinazioni, intolleranza ai suoni, formicolio di mani e piedi e crisi epilettiche.

Rivolgersi al medico prima di iniziare il trattamento con Tranquirit in caso di:

  • Età avanzata o stato debilitato
  • Arteriosclerosi
  • Insufficienza cardiorespiratoria o respiratoria cronica
  • Storia pregressa di abuso di alcol o droghe
  • Problemi al fegato o ai reni

Il medico prescriverà Tranquirit nei bambini soltanto se lo ritiene assolutamente necessario; la durata del trattamento sarà la più breve possibile.

Informare il medico del trattamento, anche recente, con qualsiasi altro medicinale. In particolare:

  • Antipsicotici 
  • Neurolettici
  • Antidepressivi
  • Ipnotici
  • Ansiolitici
  • Sedativi
  • Analgesici narcotici
  • Anestetici
  • Antiepilettici
  • Antistaminici sedativi
  • Oppioidi 

In linea generale, la durata del trattamento deve essere la più breve possibile e non deve superare le 4 settimane per il trattamento dell'insonnia e le 8-12 settimane per il trattamento dell'ansia, compreso un periodo di sospensione graduale.

Tranquirit contiene etanolo e glicole propilenico come eccipienti.

 

Gravidanza e allattamento 

 

L’utilizzo di Tranquirit durante il primo trimestre di gravidanza è altamente controindicato. Se il medico ritenesse necessaria l'assunzione di questo medicinale nelle ultime fasi della gravidanza o durante il travaglio, il bambino potrebbe manifestare bassa temperatura corporea, perdita di tono muscolare e qualche difficoltà respiratoria subito dopo la nascita.

Inoltre, se assunto regolarmente durante le ultime fasi della gravidanza, il bambino potrebbe manifestare dipendenza e astinenza.

Poiché il diazepam passa nel latte materno, l'utilizzo di Tranquirit durante il periodo dell'allattamento al seno è altamente controindicato.

 

Come prendere Tranquirit 

 

La posologia e la durata del trattamento con Tranquirit devono essere stabilite dal medico in base al tipo di patologia e allo stato di salute generale del paziente.

La formulazione farmaceutica gocce orali deve essere diluita con un po' d’acqua o un’altra bevanda. Nel trattamento dell’insonnia, il medicinale deve essere assunto appena prima di andare a letto.

Per erogare la dose corretta di farmaco è necessario tenere il flacone in posizione verticale con l'apertura rivolta verso il basso. Se il liquido non scende, è bene agitare il flacone o capovolgerlo più volte e ripetere l'operazione di erogazione.

Per qualsiasi dubbio o incertezza sulla modalità di assunzione, contattare il medico o il farmacista.

 

Tranquirit: dosaggio 

 

La dose di Tranquirit raccomandata negli adulti va da 15 a 25 gocce, 2-3 volte al giorno. La durata del trattamento deve essere la più breve possibile. Per quanto riguarda il trattamento dell'ansia, tensione ed altri disturbi associati all'ansia, il trattamento non deve superare le 8-12 settimane, compreso un periodo di sospensione graduale.

La durata del trattamento per l'insonnia varia da pochi giorni a 2 settimane, fino ad un massimo di 4 settimane, compreso un periodo di sospensione graduale.

Questo medicinale deve essere usato nei bambini soltanto nei casi di assoluta necessità. Il dosaggio consigliato nei bambini di età compresa da 1 a 3 anni è di 1-6 mg, corrispondenti a 5-30 gocce al giorno. Il dosaggio per i bambini di età compresa da 4 a 14 anni è di 4-12 mg, corrispondenti a 20-60 gocce al giorno.

Il sovradosaggio può causare depressione del sistema nervoso centrale, con la comparsa di confusione mentale, letargia, atassia, ipotensione, depressione respiratoria, raramente coma e molto raramente morte.

In caso di assunzione/ingestione accidentale di una dose elevata di Tranquirit, contattare il medico o recarsi al più vicino ospedale.

Non assumere una dose doppia del farmaco per compensare l’eventuale dimenticanza della dose precedente. 

 

Effetti collaterali 

 

Come tutti i medicinali, anche Tranquirit può provocare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino, tra cui:

  • Sonnolenza diurna
  • Vigilanza ridotta
  • Confusione
  • Capacità emotiva ridotta
  • Cefalea
  • Vertigini
  • Affaticamento, debolezza muscolare
  • Atassia
  • Visione doppia

Gli effetti indesiderati appena citati compaiono principalmente all'inizio della terapia e solitamente scompaiono continuando il trattamento. Altri effetti collaterali includono:

  • Depressione, disturbi della mente
  • Irrequietezza, agitazione, irritabilità, aggressività, rabbia, incubi
  • Allucinazioni
  • Psicosi
  • Stitichezza
  • Nausea
  • Disturbi allo stomaco e all'intestino
  • Cambiamenti del desiderio sessuale
  • Irritazione della pelle
  • Ipotensione
  • Difficoltà di linguaggio
  • Incontinenza
  • Difficoltà ad urinare
  • Ittero
  • Amnesia
  • Abuso o dipendenza
  • Sintomi da astinenza
  • Insonnia da rimbalzo 

 

Scadenza e conservazione 

 

La data di scadenza di Tranquirit è riportata direttamente sulla confezione e sul flacone al suo interno. La scadenza si riferisce all’ultimo giorno del mese indicato.

Non gettare il medicinale nell’acqua di scarico o nei rifiuti domestici. Chiedere sempre al farmacista come smaltire i medicinali scaduti o non utilizzati.

Tenere lontano dalla portata dei bambini.

Farmacia autorizzata

Farmaciaeuropea autorizzata dal Ministero della Salute alla vendita online di farmaci da banco. Clicca qui per verificare i dati della farmacia.