SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 29,99€   |   WHATSAPP 3331850577  |   NUMERO VERDE 800699743

SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 29,99€

3331850577     800699743

Seropram - Foglietto Illustrativo

Seropram un medicinale a base di Citalopram, che appartiene alla sclasse degli antidepressivi chiamati inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina


Indice Foglietto Illustrativo

  1. Cos’è
  2. Formulazione
  3. A cosa serve
  4. Principio Attivo
  5. Precauzioni per l'uso
  6. Gravidanza e allattamento
  7. Modalità d'uso
  8. Dosaggio
  9. Effetti collaterali
  10. Scadenza e conservazione

 

Seropram 40 mg/ml gocce orali, soluzione 

Cos’è Seropram

Seropram è un medicinale a base di Citalopram, che appartiene alla classe degli antidepressivi chiamati inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina, che agiscono regolando il tono dell’umore. Questo farmaco viene utilizzato per il trattamento degli episodi di depressione maggiore e disturbi d’ansia.

Seropram: formulazioni 

  • Seropram 40 mg/ml gocce orali, soluzione;
  • Seropram 20 mg compresse rivestite con film; Seropram 40 mg compresse rivestite con film;
  • Seropram 40 mg/ml concentrato per soluzione per infusione.

A cosa serve Seropram

Seropram è un medicinale antidepressivo che contiene il principio attivo citalopram, appartenente agli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI), indicato per il trattamento dei seguenti disturbi:

  • Depressione 
  • Sindromi depressive endogene
  • Prevenzione delle ricadute e degli episodi ricorrenti di depressione
  • Disturbi d’ansia 
  • Attacchi di panico

Seropram viene impiegato per il trattamento di tutti i tipi di attacchi di panico, compresi quelli causati dalla paura degli spazi aperti o agorafobia.

Principio attivo Seropram

Il principio attivo alla base di Seropram è Citalopram, un farmaco antidepressivo appartenente alla classe degli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI), prescritto per il trattamento della depressione maggiore e dei disturbi d'ansia.

Il meccanismo d'azione è legato alla capacità del farmaco di inibire selettivamente il reuptake della serotonina: è dunque in grado di bloccare l'attività del trasportatore della serotonina, una proteina il cui compito è prelevare questo neurotrasmettitore dalla fessura sinaptica e trasportarla all'interno delle cellule cerebrali. Ciò porta ad un aumento della concentrazione di serotonina nel vallo sinaptico.

Precauzioni per l’uso 

Evitare l’utilizzo di Seropram nelle seguenti condizioni:

  • Allergia al principio attivo o ad altri componenti di questa medicinale
  • Assunzione giornaliera di una dose di selegilina superiore ai 10 mg
  • Disturbi del ritmo cardiaco
  • Assunzione di pimozide
  • Prolungamento dell'intervallo QT dell'elettrocardiogramma
  • Assunzione di (I-MAO)

Nel caso di assunzione di un I-MAO (inibitori della monoamino ossidasi) irreversibile, assumere Seropram almeno 14 giorni dopo aver sospeso il trattamento con tale medicinale. Nel caso di assunzione di un I-MAO reversibile, prendere Seropram dopo aver sospeso il trattamento per il tempo indicato dal foglietto illustrativo di tale medicinale.

Infine, attendere almeno 7 giorni dopo aver sospeso il trattamento con Seropram prima di iniziare la terapia con un I-MAO. 

Consultare il medico prima di assumere Seropram in caso di:

  • Problemi al fegato o ai reni
  • Età avanzata 
  • Attacchi di panico
  • Bassi livelli di sodio nel sangue
  • Sindrome maniaco-depressiva
  • Epilessia
  • Diabete
  • Problemi della coagulazione ed alto rischio di emorragie
  • Terapia elettroconvulsivante
  • Problemi al cuore come bradicardia o insufficienza cardiaca non compensata
  • Infarto acuto del miocardio
  • Bassi livelli di potassio o magnesio nel sangue
  • Glaucoma
  • Psicosi con depressione
  • Terapia con Erba di San Giovanni 

Medicinali quali Seropram possono causare sintomi di disfunzione sessuale. In alcuni casi, si è osservata la persistenza di questi sintomi dopo l'interruzione del trattamento.

Nel corso delle prime due settimane o in quelle immediatamente successive all'inizio del trattamento, sia in caso di depressione che di altri problemi della mente, può insorgere un peggioramento della condizione con aumento di pensieri suicidari.

Può essere d'aiuto informare un parente o una persona cara.

Interrompere immediatamente il trattamento con Seropram e avvertire il medico in caso di agitazione, tremore, contrazione involontaria dei muscoli, aumento della temperatura corporea. Questi possono essere sintomi di una malattia chiamata sindrome serotoninergica.

Informare il medico del trattamento, anche recente, con qualsiasi altro medicinale. In particolare:

  • Inibitori delle monoamino-ossidasi
  • Buspirone 
  • Antiaritmici di classe IA e III
  • Antipsicotici 
  • Antimicrobici
  • Antistaminici
  • Sumatriptan 
  • Tramadolo
  • Litio e triptofano 
  • Erba di San Giovanni 
  • Anticoagulanti e antiaggreganti
  • FANS
  • Medicinali che riducono i livelli di potassio e di magnesio nel sangue
  • Fluconazolo
  • Antidepressivi
  • Medicinali per trattare problemi allo stomaco come esomeprazolo o lansoprazolo 
  • Flecainide, proprafenone, metoprololo (utilizzati per il trattamento dei problemi del cuore)

Seropram è controindicato nei bambini e negli adolescenti di età inferiore ai 18 anni. Tuttavia, il medico può prescrivere il farmaco a pazienti di età inferiore ai 18 anni, se ritiene che questa sia la soluzione migliore per la loro salute.

Il farmaco contiene alcol e para idrossibenzoati come eccipienti.

Gravidanza e allattamento 

Seropram non deve essere utilizzato durante la gravidanza, a meno che non sia strettamente necessario, e solo dopo un'attenta valutazione dei rischi e dei benefici da parte del medico.

L'assunzione del farmaco durante le ultime fasi della gravidanza, in particolare nell'ultimo trimestre, può comportare la comparsa nel bambino di disturbi respiratori, apnea, cianosi, convulsioni, variazione della temperatura corporea, difficoltà nella nutrizione, vomito, ipoglicemia, tremori, nervosismo, irritabilità, ipotonia e letargia.

Inoltre, sempre negli ultimi tre mesi di gravidanza, l'assunzione di questo medicinale può aumentare il rischio di una grave condizione nei bambini, chiamata ipertensione polmonare persistente del neonato, che fa respirare il bambino più velocemente e lo fa apparire bluastro.

L'utilizzo di Seropram durante l'allattamento al seno non è consigliato poiché il principio attivo passa nel latte materno.

Come prendere Seropram 

La posologia e la durata del trattamento con Seropram devono essere stabilite dal medico in base al tipo di patologia e allo stato di salute generale del paziente.

La formulazione farmaceutica gocce orali deve essere assunta una volta al giorno, dopo miscelazione con un po’ d'acqua, succo d'arancia o succo di mela. Il farmaco può essere assunto con o senza cibo e la terapia non deve essere mai interrotta bruscamente, in modo da evitare la comparsa di sintomi da sospensione.

Aprire il flacone delle gocce premere sul tappo e svitare contemporaneamente, una volta declinato il flacone verso il bicchiere, se non esce nessuna goccia picchiettare leggermente sul fondo. 

Per qualsiasi dubbio o incertezza sulla modalità di assunzione contattare il medico o il farmacista.

Seropram: dosaggio

La dose raccomandata di Seropram per il trattamento della depressione è di 16 mg (8 gocce) al giorno, in singola somministrazione.

Il medico può aumentare la dose fino ad un massimo di 32 mg (16 gocce) al giorno in base alla risposta alla terapia.

L'effetto del farmaco si manifesta in genere entro 2-4 settimane dall'inizio del trattamento, che deve essere continuato per almeno 4-6 mesi per i sintomi delle malattie maniaco-depressive. In caso di depressione unipolare ricorrente, la terapia di mantenimento deve essere portata avanti per tempi più lunghi, al fine di evitare ricadute.

La dose iniziale raccomandata per il trattamento degli attacchi di panico è di 8 mg (4 gocce) al giorno per la prima settimana di trattamento, successivamente il medico può aumentare la dose a 16 mg (8 gocce) al giorno, fino ad un massimo di 32 mg (16 gocce).

Nei soggetti con età superiore a 65 anni la dose massima somministrabile corrisponde a 16 mg (8 gocce) al di.

Il sovradosaggio può comportare convulsioni, tachicardia, sonnolenza, vomito, tremore, ipotensione, arresto cardiaco, nausea, sindrome da serotonina, agitazione, bradicardia, vertigini, ipertensione, midriasi pupillare, sudorazione, cianosi, iperventilazione, aritmia atrio ventricolare e coma. La rabdomiolisi, ovvero la distruzione delle fibre muscolari, è molto rara.

In caso di assunzione/ingestione accidentale di una dose elevata di Seropram contattare il medico o recarsi al più vicino ospedale.

Non assumere una dose doppia del farmaco per compensare l’eventuale dimenticanza della dose precedente. 

Effetti collaterali 

Come tutti i medicinali anche Seropram può provocare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino. Questi si manifestano soprattutto nella prima o seconda settimana di terapia, per poi successivamente scomparire. Se durante il trattamento insorgono pensieri suicidari, rivolgersi immediatamente al medico.

Non interrompere il trattamento con Seropram improvvisamente o senza prima averlo concordato con il medico, poiché una brusca sospensione di questo medicinale può causare:

  • Vertigini 
  • Parestesia
  • Insonnia
  • Sogni vividi
  • Agitazione o ansia
  • Tremori, confusione
  • Nausea, vomito, diarrea
  • Cefalea
  • Sudorazione eccessiva
  • Palpitazione
  • Disturbi della vista

In genere questi sintomi sono da lievi a moderati e scompaiono da soli entro due settimane, sebbene a volte possano essere anche gravi e durare per molto più tempo.

Gli effetti collaterali dati dall'assunzione del farmaco possono essere:

  • Sonnolenza, insonnia
  • Mal di testa
  • Bocca secca, nausea
  • Sudorazione abbondante
  • Diminuzione dell'appetito, perdita di peso
  • Agitazione, riduzione del desiderio sessuale, ansia, nervosismo, confusione
  • Orgasmo anormale nelle donne
  • Tremore, formicolio, capogiri, disturbi dell'attenzione
  • Diarrea, vomito, stitichezza
  • Prurito
  • Dolore ai muscoli e alle articolazioni
  • Impotenza, mancata eiaculazione
  • Affaticamento
  • Aumento dell'appetito, aumento di peso
  • Depersonalizzazione, allucinazioni, mania
  • Sincope
  • Midriasi pupillare
  • Bradicardia, tachicardia
  • Orticaria, rash cutaneo, alopecia, porpora
  • Reazioni di fotosensibilità
  • Ritenzione urinaria
  • Mestruazioni prolungate e abbondanti nelle donne
  • Edema
  • Riduzione dei livelli di sodio nel sangue
  • Convulsioni
  • Emorragia
  • Epatite
  • Febbre
  • Trombocitopenia
  • Reazione anafilattica
  • Bruxismo
  • Comportamento suicidario
  • Disturbi del ritmo del cuore
  • Epistassi
  • Perdita di sangue nelle feci
  • Lividi, angioedema
  • Abbondante sanguinamento vaginale poco dopo il parto
  • Priapismo e galattorrea nell'uomo

Scadenza e conservazione

La data di scadenza di Seropram è riportata direttamente sulla confezione e sul flacone al suo interno. La scadenza si riferisce all’ultimo giorno del mese indicato.

Non conservare a temperatura superiore a 25 °C. Il prodotto deve essere utilizzato entro 16 settimane dalla prima apertura del flacone.

Non gettare il medicinale nell’acqua di scarico o nei rifiuti domestici. Chiedere sempre al farmacista come smaltire i medicinali scaduti o non utilizzati.

Tenere lontano dalla portata dei bambini.

Farmacia autorizzata

Farmaciaeuropea autorizzata dal Ministero della Salute alla vendita online di farmaci da banco. Clicca qui per verificare i dati della farmacia.