SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 29,99€   |   WHATSAPP 3331850577  |   NUMERO VERDE 800699743

SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 29,99€

3331850577     800699743

Foster - Foglietto Illustrativo

Foster una soluzione pressurizzata contenente due principi attivi che sono in inalati attraverso la bocca e rilasciati direttamente nei polmoni

Indice Foglietto Illustrativo

  1. Cos’è
  2. Formulazione
  3. A cosa serve
  4. Principio Attivo
  5. Precauzioni per l'uso
  6. Gravidanza e allattamento
  7. Modalità d'uso
  8. Dosaggio
  9. Effetti collaterali
  10. Scadenza e conservazione

 

Foster 100/6 Mcg per erogazione, soluzione pressurizzata per inalazione

 

Cos’è Foster

 

Foster è una soluzione pressurizzata contenente due principi attivi che sono in inalati attraverso la bocca e rilasciati direttamente nei polmoni, in modo da facilitare la respirazione, indicato negli adulti per favorire il sollievo da sintomi come respiro affannoso, respiro sibilante e tosse in pazienti con asma o broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO).

 

Foster: formulazioni 

 

  • Foster 100/6 Mcg per erogazione, soluzione pressurizzata per inalazione
  • Foster 200/6 Mcg per erogazione, soluzione pressurizzata per inalazione
  • Foster 100/6 Mgc polvere per inalazione; Foster 200/06 Mcg polvere per inalazione
  • Foster 200/12 Mcg polvere per inalazione 

 

A cosa serve Foster 

 

Foster è un medicinale contenente Beclometasone dipropionato e Formoterolo fumarato diidrato, due principi attivi che facilitano la respirazione fornendo sollievo da sintomi di asma o BPCO, quali respiro affannoso, respiro sibilante e tosse.

La broncopneumopatia cronica ostruttiva grave è una patologia cronica delle vie aeree a livello polmonare, causata principalmente dal fumo di sigaretta.

 

Principio attivo Foster 

 

Foster e una soluzione pressurizzata per inalazione contenente due principi attivi: il Beclometasone dipropionato, un corticosteroide, e Formoterolo fumarato diidrato, che appartiene ad un gruppo di medicinali denominati broncodilatatori a lunga durata d'azione.

Il Beclometasone dipropionato è un farmaco antinfiammatorio steroideo derivato dal cortisone che, una volta inalato, riduce gli eosinofili e i linfociti, venendo così a deprimere le reazioni ritardate agli allergeni. Inoltre, agisce anche sulla sintesi delle immunoglobuline IgE, coinvolte nelle reazioni di ipersensibilità, determinandone una ridotta produzione. 

Infine, contribuisce anche all'inibizione del metabolismo dell'acido arachidonico, con conseguente riduzione di mediatori di infiammazione.

Il Formoterolo fumarato diidrato è un broncodilatatore agonista β2 selettivo a lunga durata d’azione. Questo principio attivo è in grado di rilassare la muscolatura delle vie respiratorie, fornendo anche un'azione antinfiammatoria.

 

Precauzioni per l’uso 

 

Evitare l’uso di Foster in caso di:

  • Allergia al principio attivo o altri componenti di questo medicinale
  • Allergia ad altri medicinali o preparati per uso inalatorio per il trattamento dell'asma

Rivolgersi al medico prima di prendere Foster in caso di:

  • Problemi cardiaci come angina, infarto miocardico, coronaropatia
  • Restringimento delle arterie
  • Aneurisma
  • Ipertensione
  • Disordini del ritmo cardiaco
  • Ipertiroidismo
  • Potassio basso
  • Diabete
  • Feocromocitoma
  • Disturbi epatici o renali
  • Trattamento con farmaci per la tubercolosi
  • Infezioni virali o micotiche ai polmoni

Non assumere Foster in concomitanza a beta-bloccanti (inclusi colliri) o altri principi attivi simili al Formoterolo. Inoltre, prestare particolare attenzione e informare il medico dell'eventuale trattamento con altri farmaci, quali:

  • Medicinali per il trattamento di anomalie del ritmo cardiaco
  • Antistaminici
  • Inibitori delle monoaminossidasi, antidepressivi triciclici
  • Medicinali per il trattamento della malattia di Parkinson, per il trattamento dell'ipotiroidismo
  • Ossitocina
  • Digossina
  • Diuretici
  • Farmaci utilizzati nel trattamento dell'asma

La terapia con farmaci β2 agonisti, come il Formoterolo, può provocare una grave diminuzione dei livelli plasmatici di potassio.

L’assunzione per lunghi periodi di tempo di dosi elevate di corticosteroidi per via inalatoria può portare ad un bisogno di dosi più elevate di corticosteroidi in situazioni di stress. 

Non utilizzare il farmaco nei bambini e negli adolescenti di età inferiore a 18 anni.

L'utilizzo di Foster senza necessità terapeutica costituisce doping e può determinare comunque positività ai test.

Il farmaco contiene una piccola quantità di alcol. Con ogni erogazione si inalano 7 mg di etanolo.

 

Gravidanza e allattamento 

 

Non esistono dati clinici riguardanti l'utilizzo di Foster in gravidanza, per cui il medicinale non deve essere utilizzato in caso di gravidanza, in atto o sospetta, o se si sta allattando al seno con latte materno, a meno che il medico non abbia dato il permesso di assumere il medicinale.

 

Come prendere Foster 

 

La posologia e la durata del trattamento con Foster devono essere stabiliti dal medico in base al tipo di patologia e allo stato di salute generale del paziente.

La formulazione farmaceutica soluzione pressurizzata è solo per uso inalatorio. Il medicinale è contenuto in una bomboletta pressurizzata inserita in un inalatore in plastica munito di boccaglio. Sulla parte posteriore dell'inalatore c'è un conta dosi, che indica il numero di dosi rimaste.

Per utilizzare l'inalatore Foster rimuovere il cappuccio di protezione dal boccaglio e controllare che quest'ultimo sia pulito e privo di polvere o qualsiasi altro oggetto estraneo. Ispirare il più lentamente e profondamente possibile tenendo la bomboletta verticalmente, con il corpo dell'erogatore all'insù.

Collocare il boccaglio tra le labbra ben chiuse, senza ambientare, inspirare lentamente e profondamente attraverso la bocca e subito dopo aver iniziato ad inspirare e premere in modo deciso sulla parte alta dell’inalatore per liberare una dose.

Trattenere il respiro più a lungo possibile e alla fine allontanare l'inalatore dalla bocca ed espirare lentamente.

Per qualsiasi dubbio o incertezza sulla modalità di assunzione contattare il medico o il farmacista.

 

Foster: dosaggio 

 

La dose raccomandata di Foster negli adulti e negli anziani per il trattamento dell'asma è di 1-2 inalazioni per 2 volte al giorno. 

In genere, il medico può prescrivere questo farmaco con due modalità di trattamento: un uso quotidiano per il trattamento dell'asma insieme ad un'altro inalatore “al bisogno” per trattare gli improvvisi peggioramenti dei sintomi dell'asma o un uso quotidiano di Foster per il trattamento dell'asma e ulteriore uso di Foster “al bisogno” per trattare gli improvvisi peggioramenti dei sintomi dell'asma.

Portare sempre con sé l'inalatore “al bisogno” ad azione rapida per trattare un peggioramento dei sintomi dell'asma un improvviso attacco da asma.

Il dosaggio non dovrebbe superare le 6 inalazioni “al bisognogiornaliere e le 8 complessive. Se nonostante la dose massima non si riescono a controllare i sintomi dell'asma, chiedere consiglio al medico.

La dose raccomandata per il trattamento della broncopneumopatia cronica ostruttiva è di 2 inalazioni al mattino e 2 inalazioni alla sera.

È molto importante continuare il trattamento anche quando i sintomi migliorano o spariscono del tutto, per cui non interrompere in maniera improvvisa la terapia con Foster.

Il sovradosaggio può causare sensazione di malessere, battito accelerato, palpitazioni, disturbi del ritmo cardiaco, modifiche in elettrocardiogramma, mal di testa, tremori, sonnolenza, diminuzione dei livelli di potassio nel sangue e altri valori di glucosio nel sangue.

Inoltre, può anche provocare disturbi temporanei delle ghiandole surrenali autoconclusivi.

In caso di assunzione/ingestione accidentale di una dose elevata di Foster contattare il medico o recarsi al più vicino ospedale.

Non assumere una dose doppia del farmaco per compensare l’eventuale dimenticanza della dose precedente. 

 

Effetti collaterali

 

Come tutti i medicinali anche Foster può provocare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino, tra cui:

  • Eruzione cutanea
  • Prurito
  • Arrossamento della pelle
  • Angioedema
  • Reazione di ipersensibilità 
  • Reazione allergica

Inoltre, come altri trattamenti per via inalatoria anche con Foster esiste il rischio di peggioramento del fiato corto e del respiro sibilante immediatamente dopo l'utilizzo del medicinale. Questa condizione nota come broncospasmoparadosso. Se si verifica ciò, interrompere immediatamente l'utilizzo di Foster e contattare un medico. Altri effetti indesiderati includono:

  • Infezioni micotiche di bocca e gola
  • Mal di testa
  • Raucedine
  • Mal di gola
  • Polmonite, in pazienti con BPCO
  • Palpitazioni
  • Tachicardia
  • Disordini del ritmo cardiaco
  • Sinusite, rinite, attacchi d'asma
  • Nausea, indigestione, disturbi dello stomaco
  • Diarrea
  • Crampi muscolari
  • Capogiro
  • Orticaria
  • Tremori, irrequietezza
  • Ipertensione o ipotensione
  • Infiammazione renale
  • Respiro corto
  • Peggioramento dell'asma
  • Assottigliamento delle ossa
  • Glaucoma, cataratta
  • Mancanza di battito cardiaco (causato da contrazioni ventricolari troppo anticipate)

 

Scadenza e conservazione 

 

La data di scadenza di Foster è riportata direttamente sulla confezione e sull’inalatore al suo interno. La scadenza si riferisce all’ultimo giorno del mese indicato.

Non conservare a temperature superiori ai 25°C, Per un massimo di 3 mesi dal primo utilizzo.

Non gettare il medicinale nell’acqua di scarico o nei rifiuti domestici. Chiedere sempre al farmacista come smaltire i medicinali scaduti o non utilizzati.

Tenere lontano dalla portata dei bambini.

Farmacia autorizzata

Farmaciaeuropea autorizzata dal Ministero della Salute alla vendita online di farmaci da banco. Clicca qui per verificare i dati della farmacia.