SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 25€   |   WHATSAPP 3331850577  |   NUMERO VERDE 800699743

SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 24,99€

3331850577     800699743

Nootropil: foglietto illustrativo

Nootropil un farmaco nootropo, appartenente alla categoria dei racetam, sostanze che migliorano le performance cognitive

Indice Foglietto Illustrativo

  1. Cos’è
  2. Formulazione
  3. A cosa serve
  4. Principio Attivo
  5. Precauzioni per l'uso
  6. Gravidanza e allattamento
  7. Modalità d'uso
  8. Dosaggio
  9. Effetti collaterali
  10. Scadenza e conservazione

 

Nootropil 1200 mg compresse rivestite con film

Nootropil 3 g/15 ml soluzione orale e iniettabile per uso endovenoso 

Nootropil 12 g/60 ml soluzione per infusione

 

Cos’è Nootropil

 

Nootropil è un farmaco nootropo, appartenente alla categoria dei racetam, sostanze che migliorano le performance cognitive, indicato nel trattamento del mioclono corticale, ovvero una contrazione muscolare improvvisa e involontaria, in monoterapia o in combinazione con altri farmaci.

 

Nootropil: formulazioni

 

  • Nootropil 1200 mg compresse rivestite con film; Nootropil 3 g/15 ml soluzione orale e iniettabile per uso endovenoso; Nootropil 12 g/60 ml soluzione per infusione

 

A cosa serve Nootropil

 

Nootropil è un farmaco nootropo psicostimolante, appartenente alla categoria dei racetam, sostanze che migliorano le performance cognitive e stimolando il recettore AMPA del glutammato.

Il farmaco è indicato nel trattamento del mioclono corticale, ovvero una brusca e involontaria contrazione di un muscolo o di un gruppo di muscoli, generata dal sistema nervoso.

In genere, il mioclono corticale è associato a una lesione o un danno della corteccia cerebrale e può essere provocato dall'epilessia.

 

Principio attivo Nootropil

 

Il principio attivo alla base di Nootropil è Piracetam, un farmaco nootropo, appartenente alla categoria dei racetam, sostanze che migliorano le performance cognitive stimolando un recettore del glutammato.

Il bersaglio di questa sostanza è un sottotipo di recettore per il glutammato, chiamato recettore ionotropico AMPA.

La stimolazione di questo recettore e la successiva genesi di secondi messaggeri mette in moto una serie di cascate di proteina chinasi che culmina nell'attivazione delle chinasi attivate da mitogeni.

A livello neuronale, queste chinasi fosforilano substrati importanti per il consolidamento molecolare della memoria.

 

Precauzioni per l'uso

 

Evitare l’utilizzo di Nootropil in caso di:

  • Allergia al principio attivo o altri componenti del farmaco
  • Emorragia cerebrale
  • Patologia renale allo stadio terminale
  • Corea di Huntington

Inoltre, Nootropil ha effetti sull’aggregazione piastrinica per cui, si raccomanda cautela in pazienti con grave emorragia, pazienti a rischio di sanguinamento, come nei casi di ulcera gastrointestinale, pazienti con disturbi di base dell'emostasi e impazienti che utilizzano farmaci antiaggreganti o anticoagulanti.

Il principio attivo viene eliminato per via renale e, pertanto, si deve prestare attenzione nei casi di insufficienza renale.

Nei pazienti con mioclono deve essere evitata l'interruzione repentina del trattamento con Nootropil, poiché può indurre un'improvvisa ricaduta o crisi da interruzione.

Dal momento che circa il 90% della dose del farmaco viene escreta nell'urina in forma immodificata, Nootropil presenta un basso potenziale di interazione farmacologica. Tuttavia, è bene informare il medico se si è in trattamento con:

  • Ormoni tiroidei
  • Acenocumarolo 
  • Farmaci antiepilettici

La formulazione farmaceutica compresse rivestite e la soluzione per infusione contengono sodio come eccipiente. Il contenuto di sodio nella formulazione iniettabile per uso endovenoso è irrilevante.

 

Gravidanza e allattamento

 

Sebbene non siano disponibili dati adeguati sull'uso del farmaco nelle donne in gravidanza, Nootropil attraversa la barriera placentare per cui, il suo utilizzo durante la gestazione deve essere autorizzato esclusivamente quando i benefici superano i rischi.

Piracetam viene escreto nel latte materno, quindi è bene evitare l'allattamento al seno durante il trattamento con questo farmaco o, interrompere l'allattamento se questo è in atto.

 

Come prendere Nootropil

 

La posologia e la durata del trattamento con Nootropil sono stabiliti dal medico in base alla gravità dei sintomi e alle condizioni generali di salute del paziente.

La formulazione farmaceutica in compresse deve essere assunta per via orale, con o senza cibo virgola e le compresse devono essere inghiottite con del liquido.

Per quanto riguarda la soluzione per infusione, questa deve essere somministrata in continuo, alla dose giornaliera raccomandata nell'arco di un periodo di 24 ore.

La soluzione iniettabile in fiale, invece, deve essere somministrata per via endovenosa tramite iniezione della durata di diversi minuti.

Si raccomanda di assumere la dose giornaliera di Nootropil suddividendola in parti uguali da assumere da due a quattro volte al giorno.

Dal momento che il farmaco può essere utilizzato come singolo trattamento o in associazione ad altri farmaci, il trattamento con altri medicinali anti-mioclonici deve essere mantenuto al medesimo dosaggio.

Per qualsiasi dubbio o incertezza sulla modalità di assunzione contattare il medico o il farmacista.

 

Nootropil: dosaggio 

 

La dose giornaliera raccomandata di Nootropil, da suddividere in 2-3 somministrazioni, devi iniziare con 7,2 g incrementabili di 4,8 g ogni 3-4 giorni fino ad un massimo di 24 g.

Una volta iniziato, il trattamento deve essere proseguito finché persiste il disturbo cerebrale originario.

Impazienti con un episodio di mioclono acuto si può verificare un'evoluzione spontanea nel tempo e pertanto, ogni sei mesi, deve essere fatto un tentativo di decrescere o interrompere il trattamento farmacologico.

Questo deve essere eseguito mediante la riduzione della dose di Nootropil di 1,2 g ogni due giorni.

Nei pazienti anziani e nei pazienti con insufficienza renale o epatica, la dose giornaliera deve essere individuata in accordo con la funzionalità renale e/o epatica.

Non sono stati segnalati ulteriori eventi avversi specificamente correlati al sovradosaggio. Il sovradosaggio più elevato riportato è stato associato con diarrea emorragica e dolore addominale.

In caso di assunzione/ingestione accidentale di una dose elevata di Nootropil contattare il medico o recarsi al più vicino ospedale.

Non assumere una dose doppia del farmaco per compensare l’eventuale dimenticanza della dose precedente. 

 

Effetti collaterali

 

Come tutti i medicinali anche Nootropil può provocare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino, tra cui:

  • Reazione anafilattica
  • Ipersensibilità 
  • Nervosismo
  • Depressione
  • Confusione 
  • Allucinazioni 
  • Ansia
  • Disturbo emorragico
  • Ipercinesia 
  • Sonnolenza
  • Atassia
  • Epilessia aggravata
  • Cefalea
  • Insonnia
  • Dolore addominale
  • Diarrea, nausea, vomito
  • Dermatite
  • Orticaria
  • Astenia

Inoltre, i seguenti effetti indesiderati sono stati riscontrati esclusivamente per la forma iniettabile:

  • Tromboflebite
  • Ipotensione
  • Dolore al sito di iniezione
  • Piressia 

 

Scadenza e conservazione

 

La data di scadenza di Nootropil è riportata direttamente sulla confezione e sul blister/fiale/sacche al suo interno. La scadenza si riferisce all’ultimo giorno del mese indicato.

Non gettare il medicinale nell’acqua di scarico o nei rifiuti domestici. Chiedere sempre al farmacista come smaltire i medicinali scaduti o non utilizzati.

Tenere lontano dalla portata dei bambini.

Farmacia autorizzata

Farmaciaeuropea autorizzata dal Ministero della Salute alla vendita online di farmaci da banco. Clicca qui per verificare i dati della farmacia.