SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 34,90€   |   WHATSAPP 3331850577  |   NUMERO VERDE 800699743

SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 34,90€

3331850577     800699743

Tunnel carpale

Dolore al polso, intorpidimento e formicolio? Sono i sintomi di una condizione di compressione del nervo mediano

Tunnel carpale

Cos’è il tunnel carpale

Il tunnel carpale, più precisamente la sindrome del tunnel carpale, è un disturbo da compressione nervosa, caratterizzato da dolore, formicolio e intorpidimento a polso, mano e dita.

Il tunnel carpale è un canale del polso in cui passano il nervo mediano e i 9 tendini delle dita che partono dall’avambraccio e arrivano sino alla mano. Questa patologia rientra nel gruppo delle neuropatie periferiche ed è causata dalla compressione del nervo mediano. Si tratta di una condizione molto comune che può colpire chiunque, anche se l’incidenza maggiore si riscontra in soggetti di età medio-alta (45-60 anni).

Quali sono i sintomi del tunnel carpale

Le manifestazioni cliniche della sindrome del tunnel carpale riguardano la zona del polso e della mano, con particolare interessamento del dito pollice, medio e parte dell’anulare. 

Questo disturbo colpisce indistintamente entrambi i polsi, con un’incidenza maggiore sulla mano dominante, infatti i sintomi della mano destra e i sintomi della mano sinistra sono pressoché identici. I disturbi compaiono in maniera graduale, peggiorando con il passare del tempo e si manifestano con maggiore intensità durante la notte e le attività che comportano il piegamento ripetuto e continuativo del polso. Inoltre, i sintomi del tunnel carpale tendono a peggiorare con il tempo, incidendo anche sulla qualità della vita dei soggetti.

Tra i sintomi del tunnel carpale possiamo trovare:

- Formicolio
- Intorpidimento 
- Dolore e bruciore
- Senso di debolezza alle mani
- Difficoltà a impugnare oggetti
- Riduzione della sensibilità alle dita
- Pelle secca e alterazioni della cute

Questa condizione, durante il suo esordio, si manifesta con sintomi blandi che possono essere risolti tramite semplici accorgimenti, come il riposo. Quando la condizione persiste e si aggrava, però, può comportare il danneggiamento del nervo mediano e dei tendini della mano.

Quali sono le cause del tunnel carpale

Come abbiamo visto, il tunnel carpale è dovuto alla compressione o schiacciamento del tratto di nervo mediano che transita all’interno del tunnel carpale

La compressione irrita il nervo che, successivamente, si infiamma provocando la comparsa dei sintomi. I fattori che determinano questa compressione possono essere molti e, in genere, l’insorgenza della patologia è dovuta alla presenza di più disturbi che cooperano insieme.

Le cause possono essere di natura anatomica, patologica o traumatica. Alcuni soggetti presentano un tunnel carpale più stretto della media e ciò predispone, presto o tardi, alla possibile insorgenza della patologia. In altri casi, invece, svolgere particolari attività manuali in maniera continua e ripetuta altera l’anatomia del polso stesso e determina microtraumi a livello del tunnel. 

Tra le cause del tunnel carpale  possiamo citare:

- Traumi e fratture
- Ispessimento della guaina 
- Altre patologie (artrite reumatoide, ipotiroidismo)
- Gravidanza
- Ereditarietà
- Predisposizione anatomica
- Obesità
- Lavori usuranti 

Durante la gravidanza, sia le fluttuazioni ormonali che la ritenzione idrica, possono aumentare la pressione all’interno del tunnel carpale, provocando l’irritazione e l’infiammazione del nervo. Nella maggior parte dei casi si tratta, tuttavia, di una condizione transitoria che si risolve alla fine della gravidanza.

Tunnel carpale: i rimedi del farmacista

La cura per il tunnel carpale dipende dalla gravità e dalla durata dei sintomi. 

Nei casi più moderati si sceglie l’approccio conservativo, mentre, quando questa condizione diventa severa e invalidante, si procede con la terapia chirurgica di decompressione del nervo mediano.

I rimedi per il tunnel carpale, utilizzati nella terapia conservativa, prevedono l’utilizzo di farmaci antinfiammatori come Momendol in compresse, utile per alleviare i sintomi; molto efficace anche l’applicazione di ghiaccio istantaneo nei punti dolorosi per ridurre l’infiammazione. 

Inoltre, è fondamentale svolgere esercizi di fisioterapia e mobilità del polso per attenuare la tensione a carico dei tendini. È consigliabile tenere il polso a riposo più possibile e utilizzare un tutore, specialmente di notte, in modo da evitare che il polso assuma posizioni che acuiscono i fastidi. 

Infine, è possibile assumere un integratore come Neurolip in compresse, utile coadiuvante nella terapia per ridurre l’infiammazione del nervo.

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...

Farmacia autorizzata

Farmaciaeuropea autorizzata dal Ministero della Salute alla vendita online di farmaci da banco. Clicca qui per verificare i dati della farmacia.