SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 34,90€   |   WHATSAPP 3331850577  |   NUMERO VERDE 800699743

Ulteriori 8% Extra* sui Saldi con il coupon SUMMER8  - *ordine minimo 59€

SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 34,90€

3331850577     800699743

Ulteriori 8% Extra* sui Saldi con il coupon SUMMER8  - *ordine minimo 59€

Orecchioni

Tutti i sintomi e i rimedi per questa infezione virale che colpisce le parotidi, le ghiandole salivari poste ai lati delle orecchie

Orecchioni

Cosa sono gli orecchioni

Gli orecchioni, noti con il termine medico parotite, sono una malattia infettiva di origine virale che provoca un’infiammazione acuta e un doloroso ingrossamento di alcune ghiandole salivari.

Nello specifico, ad essere colpite sono le parotidi, poste ai lati delle orecchie e, in misura minore, le ghiandole sottolinguali o sottomandibolari. L’ingrossamento delle ghiandole, nella maggior parte dei casi, è bilaterale e dura almeno 5-7 giorni.

Il termine orecchioni si riferisce proprio all’aumento del volume delle parotidi che conferiscono al viso un aspetto caratteristico: il rigonfiamento, infatti, spinge in avanti e in fuori i padiglioni auricolari, facendo sembrare le orecchie più grandi del normale. Si tratta di una malattia altamente contagiosa, ma ben controllata grazie alla vaccinazione.

Quali sono i sintomi degli orecchioni

Come abbiamo visto, la manifestazione principale di questa infezione riguarda l’ingrossamento delle ghiandole parotidi. Il periodo di incubazione della parotite dura dai 12 ai 25 giorni, con una media che si aggira intorno ai 16-18. Inoltre, questa infezione può decorrere anche in una forma non evidente, presentando segni non specifici. Questa eventualità è più frequente negli adulti. 

Tra i sintomi degli orecchioni possiamo trovare:

- Febbre
- Mal di testa
- Dolori muscolari 
- Nausea
- Perdita di appetito
- Gonfiore delle ghiandole salivari

Il gonfiore delle ghiandole compare dopo 3-4 giorni dall’insorgenza degli altri sintomi, provocando anche un forte dolore dietro al lobo delle orecchie. Dopo una settimana, il gonfiore comincia a regredire ma, esistono casi di orecchioni recidivanti che si protraggono per circa un mese. 

Le complicanze sono molto rare, tuttavia, possono includere: meningite asettica benigna, danni permanenti all’udito e pancreatite. Inoltre, gli orecchioni negli adulti possono portare a orchite nel caso degli uomini e infiammazione delle ovaie nel caso delle donne.

Quali sono le cause degli orecchioni

La causa degli orecchioni è il contatto con un virus a RNA del genere Rubulavirus: il paromyxovirus parotidis

Questo virus si localizza principalmente a livello delle prime vie aeree, come faringe, laringe e trachea e delle ghiandole salivari. Il contagio può essere diretto, tramite la saliva del paziente o per via aerea, attraverso le goccioline respiratorie. Inoltre, è possibile anche la trasmissione verticale (da madre a feto), in quanto prima di essere eliminato con le urine, il virus passa attraverso la placenta, causando, nel primo trimestre di gravidanza, possibili aborti spontanei. 

Gli orecchioni nei bambini sono un’infezione molto comune e, per tal motivo, questa viene considerata una malattia dell’infanzia, con un’incidenza maggiore tra i 2 e i 9 anni. Come il morbillo e la rosolia, gli orecchioni sono considerati una malattia endemo-epidemica, ovvero sempre presente nella collettività e che dona un’immunità duratura nel tempo.

Orecchioni: i rimedi del farmacista

Non esiste una cura per gli orecchioni. In caso di forme lievi, sono sufficienti il riposo e una dieta leggera fino alla guarigione. Nel caso invece di insorgenza dei sintomi, si può procedere con la terapia farmacologica a base di compresse di paracetamolo per abbassare la febbre o, nel caso di soggetti molto giovani, si possono utilizzare le supposte di Tachipirina. Inoltre, per alleviare il dolore derivante dall’infiammazione, il medico può consigliare l’assunzione di un analgesico come Enantyum in bustine. Quando i sintomi degli orecchioni includono il mal di gola, inoltre, si può ricorrere allo sciroppo AspiGola Junior. Nella fase acuta della malattia è consigliato ingerire liquidi o cibi semiliquidi, evitando alimenti aspri o agrumi. 

La prevenzione per gli orecchioni si effettua tramite la vaccinazione, somministrata con un’unica iniezione sottocutanea.

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...

Farmacia autorizzata

Farmaciaeuropea è autorizzata dal Ministero della Salute alla vendita online di farmaci da banco. Clicca qui per verificare i dati della farmacia.