Insolazione

Tutti i sintomi e i rimedi per questa condizione che si verifica quando l'organismo assorbe più calore di quanto riesca a cedere

 

Cos’è l’insolazione 

L’insolazione è una condizione patologica che subentra quando il corpo umano è soggetto a una severa e prolungata esposizione ai raggi solari. Questo disturbo si verifica quando l’organismo assorbe più calore di quanto riesca ad eliminarne tramite la sudorazione. Inoltre, l’azione delle radiazioni ultraviolette sulla superficie del capo e dei vasi cerebrali porta alla manifestazione di sintomi severi come cefalea, vertigini e malessere generale. 

È una condizione grave in quanto l’aumento estremo della temperatura corporea, se non trattato tempestivamente, può causare danni all’intero organismo. I soggetti più a rischio sono anziani e bambini.

Quali sono i sintomi dell’insolazione 

Le manifestazioni cliniche dell’insolazione si verificano quando la temperatura corporea aumenta rapidamente raggiungendo i 40-41° C. I sintomi nei bambini e negli adulti sono pressoché identici e, se non si interviene subito, questo stato patologico può portare a conseguenze molto gravi. Per esempio, una prolungata esposizione al sole può provocare un calo della pressione arteriosa con una diminuzione della quantità di sangue che arriva al cervello provocando, in casi estremi, convulsioni, coma e morte. 

Tra i sintomi dell’insolazione troviamo:

- Debolezza
- Calo di pressione
- Gonfiore (piedi e caviglie)
- Nausea e vomito
- Cefalea
- Disidratazione 
- Vertigini 
- Scottature e ustioni 
- Eritema solare 
- Confusione e disorientamento 

La febbre da insolazione è particolarmente alta ma può scomparire entro poche ore, se trattata adeguatamente. L’effetto sui vasi cerebrali provoca dolore alla nuca, rigidità del collo e stato confusionale fino ad arrivare alla possibile comparsa di convulsioni.

Quali sono le cause dell’insolazione 

Generalmente, l’insolazione è provocata da un aumento della temperatura corporea in condizioni ambientali di temperatura elevata e ridotta ventilazione. In queste condizioni (dopo i 35°) l’organismo ha difficoltà a mantenere la naturale termoregolazione perché assorbe più calore di quanto riesca ad eliminare tramite la sudorazione. Gli effetti dei raggi solari colpiscono anche il capo e i vasi cerebrali, causando potenziali danni alla salute. 

Tra le cause di insolazione possiamo elencare:

- Temperatura esterna elevata
- Ventilazione assente o ridotta
- Aumento dell’umidità 
- Disidratazione 
- Prolungata esposizione al sole

L’insolazione può colpire anche in montagna, dove le temperature sono più basse ma l’irradiazione solare è molto intensa. 

Insolazione: i rimedi del farmacista 

I rimedi per l’insolazione si basano anzitutto sulla prevenzione. Evitare l’esposizione al sole nelle ore più calde, indossare cappelli e occhiali protettivi, bagnare spesso la testa e utilizzare una crema solare contro le radiazioni ultraviolette come Sun System di Rilastil.

Se nonostante tutte le precauzioni dovessero comparire i sintomi di un’insolazione, è essenziale contattare subito un medico. Nell’attesa si può trasportare la persona in un luogo fresco e ventilato, cercando di raffreddare il corpo e il capo usando panni bagnati e reidratare il soggetto con bevande arricchite da sali minerali come l’integratore Multicentrum Mymag. Non somministrare farmaci antipiretici senza aver prima consultato un medico.