Cisti ovarica

Tutte le cause di questa formazione che si sviluppa sulle ovaie

 

Cos’è la cisti ovarica 

La cisti ovarica è una sacca ripiena di materiale liquido o, più raramente, solido, che si forma internamente o esternamente alle ovaie. 

La formazione di queste cisti è un evento molto frequente, sia in età fertile che dopo la menopausa e nella vita di ogni donna si possono sviluppare una o più cisti a un solo ovaio o a entrambi. Nella maggior parte dei casi, la cisti ovarica si presenta di piccole dimensioni ed è innocua. A volte, però, queste cisti possono raggiungere grandi dimensioni, producendo dolore e rappresentando, in alcuni casi, il segno di un tumore maligno dell’ovaio. Per questo motivo, quando una cisti ovarica si manifesta producendo dei sintomi, si valuta la rimozione chirurgica per evitare spiacevoli conseguenze. 

Quali sono i sintomi della cisti ovarica

Generalmente, la cisti ovarica non produce alcun sintomo ed è una condizione con cui si convive senza alcun problema. Tuttavia, quando queste cisti raggiungono grandi dimensioni, si rompono rilasciando il loro contenuto o bloccano l’afflusso di sangue alle ovaie (torsione ovarica). Queste possono manifestarsi con un quadro clinico che presenta sintomi variabili, ad esempio: se la cisti raggiunge grandi dimensioni, può causare la necessità di urinare spesso o la difficoltà a svuotare completamente l’intestino. Anche il dolore è peculiare e cambia a seconda della situazione in cui cisti ovarica si presenta. Se questa è ancora intatta, produce un dolore sordo, mentre, se si rompe, può provocare un dolore acuto e improvviso.

Tra i sintomi della cisti ovarica troviamo:


- Dolore pelvico 
- Dolore durante i rapporti sessuali 
- Variazioni nel ciclo mestruale 
- Indigestioni ricorrenti 
- Senso di stanchezza
- Giramenti di testa e vomito 
- Gonfiore a livello addominale 

Le complicazioni legate alla presenza di cisti ovarica sono da attribuire alla loro rottura, che può dar luogo a un’emorragia interna o, nel caso in cui le ovaie ricevano un ridotto afflusso di sangue, anche all’insorgenza di torsione ovarica.

Quali sono le cause della cisti ovarica 

Le cisti ovariche sono, per la maggior parte dei casi, fisiologiche e dipendenti da fattori ormonali. Ad esempio, nella parte finale della gestazione e nei primi mesi di vita possono formarsi per via dell’intensa stimolazione da parte degli ormoni materni, mentre, durante la fase puberale le cisti sono legate alla frequente instabilità degli ormoni e dal ciclo mestruale. Se, invece, la formazione di una cisti ovarica avviene dopo la menopausa, questa deve essere controllata per verificare che non si tratti di un tumore. Ci sono anche cause patologiche che possono contribuire alla formazione di queste sacche ovariche, come la cisti endometriosica, che può essere uno degli effetti dell’endometriosi. 

Tra le cause di cisti ovarica possiamo menzionare:


- Variazioni ormonali 
- Variazioni del ciclo mestruale 
- Endometriosi 
- Tumori benigni 
- Sindrome dell’ovaio policistico
- Tumori maligni 

Tra le cisti ovariche dipendenti da cause patologiche le più frequenti sono le cisti dermoidi. Questo tipo di cisti ovarica si sviluppa a partire dai tessuti embrionali ed è anche conosciuto con il nome di teratoma, un tipo di tumore benigno. 

Cisti ovarica: i rimedi del farmacista 

I rimedi per la cisti ovarica dipendono esclusivamente dal manifestarsi o meno dei sintomi. Generalmente, le cisti ovariche asintomatiche non richiedono alcun trattamento e si risolvono spontaneamente nel giro di qualche mese. 

Per migliorare il riassorbimento delle cisti e la funzionalità ovarica il medico può prescrivere la pillola anticoncezionale o l’utilizzo di integratori come Inod3 Plus. Per ciò che riguarda le cisti di grandi dimensioni o che producono sintomi, è necessario monitorarle costantemente attraverso visite ginecologiche. Quando la cisti ovarica si manifesta con dolore persistente si possono utilizzare antidolorifici come la Tachipirina o le capsule molli Buscofen

Per eliminare i sintomi ed evitare spiacevoli conseguenze come la torsione ovarica o l’insorgenza di tumori dell’ovaio, è spesso consigliata la terapia chirurgica con la rimozione della cisti ovarica.