Endometriosi

Una delle problematiche più condizionanti per le donne di tutte le età

 

Cos’è l’endometriosi

L’endometriosi è caratterizzata dalla presenza di tessuto endometriale in organi diversi dall’utero che, gradualmente, può provocare un’infiammazione cronica benigna degli organi genitali femminili e del peritoneo pelvico. 

Tipica delle donne in età fertile, questa patologia è particolarmente condizionante e può influire negativamente sul benessere quotidiano. Quando l’endometrio penetra per oltre 5 millimetri nelle mucose colpite si parla di endometriosi profonda; la forma più severa di endometriosi.

Quali sono i sintomi dell’endometriosi

I maggiori sintomi dell’endometriosi si hanno durante il ciclo mestruale, quando il tessuto endometriale subisce, a causa degli estrogeni prodotti dall’ovaio, le stesse modificazioni dell’endometrio uterino. Ecco i principali sintomi dell’endometriosi:

- Dolore pelvico ricorrente
- Mestruazioni molto dolorose (dismenorrea)
- Dolore durante i rapporti sessuali (nella zona genitale e pelvica)
- Perdita eccessiva di sangue durante le mestruazioni (Menorragia)

Questa problematica non deve, però, creare allarmismi, soprattutto in coloro che desiderano avere un bambino. Infatti, anche con l’endometriosi si può portare avanti una gravidanza, ma è necessario rivolgersi a centri specializzati e fare controlli costanti.

Quali sono le cause dell’endometriosi

Alla base dell’endometriosi c’è la presenza del tessuto endometriale in organi diversi dall’utero. Tuttavia, le precise cause dell’endometriosi sono ancora poco chiare e a oggi ci sono diverse teorie in merito. Sicuramente, però, esistono dei fattori di rischio che favoriscono l’insorgere di questa patologia:

- Menarca (prima mestruazione) in età precoce
- Alti livelli di estrogeni 
- Storia familiare di endometriosi
- Presenza di anomalie uterine

Tenere sotto controllo i sintomi dell’endometriosi e i fattori di rischio può essere utile per agire in tempo, individuare la cura giusta ed evitare ulteriori complicanze.

Endometriosi: i rimedi del farmacista

La cura per l’endometriosi è differente in base alle condizioni della paziente e può richiedere cure farmacologiche o chirurgiche. È importante, quindi, effettuare una visita specialistica per capire come fronteggiare questo problema. 

È possibile trovare in farmacia prodotti fitoterapici che possono aiutare le donne che soffrono di questo disturbo. Per lenire l’infiammazione dei tessuti dell’endometriosi ci sono cure naturali che sfruttano le proprietà di alcuni prodotti, come il ribes nero insieme alla rosa canina. Un altro valido alleato è l’alga spirulina  grazie alle proprietà immunostimolanti e alla sua ricchezza di sali minerali e oligoelementi. 

L’integratore Monoselect Agnus   è invece ideale per ridonare sollievo ed eliminare i dolori da ciclo.

Inoltre, per quanto riguarda il rapporto tra endometriosi e alimentazione è consigliabile seguire una dieta variegata con incremento di fibre e liquidi, cereali integrali, frutta fresca e secca, olio extravergine di oliva, frutti di bosco, ciliegie, uva, agrumi. Meglio evitare caffeina, sale, grassi di origine animale e latticini.