Acufene

Tutti i sintomi e le cause di questa percezione del rumore all’interno dell’orecchio

 

Cos’è l’acufene

L’acufene è la percezione di un rumore di diverso tipo o di diversa intensità, intermittente o continuo, in assenza di un reale stimolo acustico. 

Questo disturbo a carico dell’orecchio, chiamato anche “tinnito”, si manifesta per lo più con una percezione sonora a tonalità acuta (fischio, ronzio, etc.), e può derivare per effetto di processi patologici che interessano l’orecchio o il nervo acustico. In alcuni rari casi l’acufene si manifesta a causa di rumori fisiologici delle strutture vicine all’orecchio come, per esempio, disturbi a carico dell’articolazione temporo-mandibolare.

Quali sono i sintomi dell’acufene 

L’acufene, generalmente, viene definito come un disturbo soggettivo e viene valutato in una scala da “lieve” a “catastrofico” a seconda dell’intensità del suono percepito. Un acufene molto marcato può portare a conseguenze piuttosto rilevanti come disturbi del sonno, abbassamento dell’udito e interferenze con le normali attività quotidiane.

Il sintomo principale è la percezione di un suono in assenza di stimoli uditivi, a cui va prestata molta attenzione poiché potrebbe indicare la presenza di una patologia più grave a carico del sistema uditivo.

Quali sono le cause dell’acufene 

Le cause di questo disturbo possono riguardare direttamente l’orecchio o possono dipendere da fattori esterni. Come accennato precedentemente, l’acufene in molti casi è il sintomo di una patologia o di un disturbo che affligge l’orecchio interno. In altri casi l’acufene può essere di natura idiopatica se non si conosce la causa, o derivare da un accumulo di cerume nel canale uditivo

Tra le cause di acufene possiamo citare:

- Patologie dell’orecchio
- Otite
- Accumulo di cerume
- Sindrome di Ménierè
- Confitto neurovascolare
- Danni neurologici 
- Problemi dell’articolazione temporo-mandibolare 
- Stress emotivo
- Problemi cardiovascolari 

Per procedere con una diagnosi di acufene è necessaria una visita otorinolaringoiatrica, comprensiva di esame audiometrico, per escludere cause legate direttamente al funzionamento dell’orecchio.

Acufene: i rimedi del farmacista

Quando compare un acufene si procede alla ricerca di eventuali patologie che possono aver portato a questo disturbo. Nel caso di un acufene idiopatica, se l’intensità del rumore percepito è così alta da diventare invalidante, si può procedere con una tecnica che mira a “spegnere” l’informazione sonora che arriva al nostro cervello, utilizzando apparecchi che riproducono rumori bianchi. 

L’igiene dell’orecchio è fondamentale per prevenire qualsiasi disturbo legato all’accumulo di cerume o a possibili infiammazioni. L’utilizzo dello spray Filme Oto, per una pulizia quotidiana delle nostre orecchie, può essere un forte alleato per la salute del canale uditivo, cosi come Physiomer Oto per la prevenzione dei tappi di cerume. 

Se si soffre di acufene, invece, alcuni integratori come Acufen plus aiutano il microcircolo e sono molto consigliati per contrastare questo disturbo.