L'estate sta finendo! Ecco come mantenere l'abbronzatura a lungo

Sogni un autunno al top? Ecco i consigli su come mantenere a lungo l'abbronzatura

 

Bye bye tintarella? No, ecco come mantenere l’abbronzatura a lungo

Con tanto “impegno” hai conquistato un bel colorito al quale non intendi rinunciare facilmente? Archiviate le vacanze, con il rientro in ufficio (o in smart-working), è facile tornare in fretta al pallore, ma qualche “trucco” esiste”: ecco dei preziosi consigli su come mantenere l’abbronzatura a lungo, per favorire anche elasticità e idratazione della pelle.

Come mantenere l’abbronzatura a lungo in 7 step

L’abbronzatura, purtroppo, dura circa 21 giorni (se non ci si espone più al sole) perché il ciclo di vita delle cellule della pelle (che solitamente è di 28 giorni) si riduce a causa del meccanismo di difesa nei confronti dei raggi UV.

Ecco però alcuni semplici tips da seguire per contrastarlo, ma anche qualche consiglio da tenere in considerazione per la prossima bella stagione:

1. Segui una dieta sana e ricca di antiossidanti. L’alimentazione è sempre alleata della pelle: aumenta l’apporto di cibi ricchi di acqua, sali minerali, licopene, betacarotene, vitamina E, C, polifenoli e luteina. Consuma allora più frutta e verdura di colore giallo, arancio, rosso, pesce (soprattutto quello ricco di Omega 3 e 6), frutta secca e olio extra vergine d’oliva crudo.

2. Idrata la pelle. L’aria condizionata secca la cute e, quindi, per evitare la screpolatura (che manda via l’abbronzatura) limita la permanenza nei posti al chiuso climatizzati. Invece, idrata la pelle, applicando una crema specifica con fattore di protezione (anche in città): perfetta, per esempio, CeraVe SPF25, una crema viso idratante che aiuta a ripristinare la barriera protettiva della pelle. Sul corpo, applica prodotti specifici, a base di olio di mandorle dolci o burro di Karitè, che creano una barriera naturale contro la desquamazione.

3. Fai bagni tiepidi. Per mantenere l’abbronzatura a lungo, evita l’acqua calda, che favorisce la desquamazione. No, quindi, a lunghi bagni caldi, anche se rilassanti!

4. Asciuga delicatamente la pelle. Ricorda di non strofinare, ma di asciugare la pelle sempre con un telo morbido e tamponando.

5. Cattura il sole quando puoi! Come mantenere l’abbronzatura a lungo senza stare in vacanza? Cerca di approfittare di qualche momento libero per stare all’aria aperta, ad esempio andando al parco, oppure per praticare sport. Ovviamente, anche in città, non dimenticare mai di applicare la crema protettiva, come la crema viso Rilastil Sun System che combatte anche l’invecchiamento cutaneo.

6. Prova gli autoabbronzanti. Prima o poi dovrai dire addio al colorito scuro e luminoso: allora potrai provare il latte autoabbronzante viso e corpo Unifarco, dalla texture leggera che dona alla pelle idratazione, un colorito naturale e uniforme, senza rischio di macchie. Gli autoabbronzanti (di qualità) aiutano a intensificare l’abbronzatura, quando sta per svanire, e devono essere applicati quotidianamente.

7. Rimanda la pulizia del viso (o il peeling), perché spazza via le cellule morte, ma anche il colorito più scuro.

Abbiamo visto come mantenere a lungo l’abbronzatura. Ora non ti resta che consultare il catalogo di Farmacia Europea, dove troverai questi e tantissimi altri prodotti in offerta per la cura della pelle, e non solo!