Come struccarsi correttamente senza annoiarsi

Make-up a prova di lacrima? Ecco come struccarsi correttamente

 

SOS pelle spenta e occhi “effetto panda”? Ecco come struccarsi correttamente

Quante volte ti è capitato di tornare a casa e di non avere voglia di struccarti? E magari, stanca della giornata, ti sei coricata senza rimuovere il trucco? Non c’è niente di più sbagliato, specialmente se ami utilizzare cosmetici waterproof, che garantiscono un trucco long-lasting e a prova di lacrima.

Infatti, in una routine di bellezza è importantissimo sapere come struccarsi correttamente, per assicurarsi la rimozione di tutti i residui ed evitare al mattino gli occhi “effetto panda”.

Ecco allora svelati tutti i segreti di una detersione viso e occhi perfetta!

Perché è così importante struccarsi bene?

Una scorretta routine di démaquillage, alla lunga, potrebbe causare non pochi problemi: la pelle, infatti, se non correttamente pulita ed idratata, appare spenta ed è soggetta alla comparsa di antiestetici, punti neri e brufoli, oltre al fatto che tenderà ad invecchiare precocemente.

Purtroppo, a complicare le cose sono anche gli ingredienti di alcuni struccanti! Molti prodotti, detergenti per viso e occhi, promettono risultati immediati e una pulizia a regola d’arte, ma sono ricchi di sostanze chimiche, petrolati, PEG, parabeni e siliconi.

Il risultato? Invece che idratare e lenire, potrebbero danneggiare il contorno occhi (che è molto delicato) favorendo l’occlusione dei pori del viso (quindi una pelle grassa), appesantendo anche le ciglia e favorendone la caduta. Ma come fare per struccarsi correttamente?

Ecco come struccarsi correttamente in 5 step

Passiamo alla pratica e vediamo quali sono i passaggi fondamentali per eliminare il make-up e i residui di sporco dovuti allo smog.

1. Struccante viso. 

Utilizzando l’acqua e un prodotto specifico, come l’acqua micellare SVR Physiopure, o il latte detergente, inizia a detergere delicatamente la pelle, rimuovendo il trucco e lo sporco che si deposita durante la giornata. 

2. Struccante occhi. 

Ma come struccarsi gli occhi per scongiurare l’“effetto panda”? Bisogna utilizzare un prodotto specifico per questa parte del viso così delicata, sulla quale spesso utilizziamo anche del make-up molto resistente, come il rimmel waterproof: perfetto, per esempio, lo struccante occhi waterproof Klorane.

3. Detergente viso. 

Dopo aver rimosso le impurità, è necessario detergere nel vero senso della parola e preparare la pelle agli step di trattamento successivi. Un ottimo prodotto è, per esempio il gel detergente Nuxe, delicato e lenitivo, da applicare con un dischetto di cotone o con le dita, lascia la pelle fresca e pulita, e non ha bisogno di risciacquo.

4. Tonico. 

È essenziale per purificare la pelle e, se usato costantemente, anche per minimizzare i pori dilatati. Il tonico astringente Vichy, ad esempio, opacizza e contrasta le imperfezioni già dalla prima applicazione.

5. Acqua termale

Non è strettamente necessario per la detersione. Tuttavia, soprattutto in estate, apporta freschezza e idratazione, oltre a lenire e riequilibrare la produzione di sebo. L’acqua termale spray Avène, inoltre, calma le irritazioni ed è ottima come fissante per il trucco.

Una volta a settimana, poi, è importante utilizzare anche un esfoliante per la pelle del viso, che elimina le cellule morte e le impurità dell’epidermide che si accumulano sulla superficie, rendendo la pelle spenta e impedendo ai prodotti di penetrare a fondo.

Indecisa sul prodotto più adatto a te? Consulta lo shop online di Farmacia Europea: troverai diverse soluzioni per la detersione del viso e degli occhi in base al tipo di pelle, dalla più sensibile e delicata fino a quella più secca.