Come scegliere il detergente intimo più adatto

Perchè sapere come scegliere il detergente intimo è molto importante

 

Guida al femminile: ecco come scegliere il detergente intimo

Dopo la detersione intima avverti bruciori e troppo spesso ti ritrovi ad avere a che fare con fastidiose irritazioni e infezioni vaginali?

Purtroppo è risaputo: le parti genitali femminili sono estremamente delicate ed è necessario prendersene cura con molta attenzione: ecco perché devi sapere come scegliere il detergente intimo più adatto alle tue esigenze specifiche!

Perché il detergente è così importante?

La salute delle parti genitali parte da una corretta igiene intima, alla base della quale ci deve essere sempre un prodotto specifico. Nella vagina, infatti, sono presenti dei batteri buoni, che costituiscono la flora batterica, la quale provvede a proteggere l’ambiente dall’attacco dei batteri; il suo equilibrio, quindi, va rispettato. Ecco allora perché sapere come scegliere un detergente intimo delicato con il pH adeguato è fondamentale per preservare l’acidità naturale della vagina, che cambia in base all’età e alle fasi di vita della donna.

Quanti tipi di ph esistono?

Come abbiamo visto, la regola numero uno è: rispettare il proprio pH naturale. Il suo valore cambia nel corso della vita e può essere:

- Acido: se compreso tra 0 e 6

- Neutro: da 4,5 a 7

- Basico o alcalino: se compreso tra 8 e 14

Di che pH sei?

Determinare il proprio pH vaginale a priori non è possibile, ma esistono dei valori tipo che accomunano le varie fasi della vita femminile, suddivise per età e momenti ormonali:

- Infanzia (fino ai 7 anni): pH neutro da 4,5 a 7.0. In questo periodo l’apparato genitale non ha sviluppato un sistema di auto protezione efficace e quindi è più alta l’esigenza di protezione.

- Pubertà: pH 5.5 debolmente acido

- Età fertile: pH acido che oscilla tra 3.5 e 4.5. In questa fase gli estrogeni presenti rendono il pH acido, consentendo anche un’efficace protezione contro i batteri.

- Menopausa: pH neutro superiore a 5. La produzione degli estrogeni cala bruscamente e il pH perde acidità fino a diventare neutro, quindi è indispensabile un’attenzione maggiore all’igiene intima.

Altri due momenti fondamentali della vita di una donna sono:

- Gravidanza: il pH diventa ancora più acido raggiungendo livelli di 3,5.

- Ciclo mestruale: l’acidità tende a diminuire leggermente.

Come scegliere il detergente intimo che fa per te!

Ora che sai come scegliere il detergente intimo in base al tuo pH vaginale ti basterà affidare la tua igiene quotidiana a prodotti di qualità, che possiedono una moderata azione antisettica e sanitizzante senza essere aggressivi e che, magari, contengono ingredienti naturali e rinfrescanti.

Perfetto in età fertile, ma anche in gravidanza il detergente Derigyn con pH acido  3,5, acido lattico che rispetta e protegge le mucose vaginali, glicerina per donare elasticità alla pelle, vitamina E che nutre in profondità e camomilla per attenuare  rossori e irritazioni.

Nella sua linea di prodotti per l’igiene intima femminile Saugella propone  il dermoliquido detergente Girl, specifico le bambine dai 3 anni in poi e che,  grazie al su pH 4,5,  contrasta in modo efficace la proliferazione di batteri e funghi; inoltre, è formulato con estratto di malva, calendula, avena e proteine derivate dal riso, per donare idratazione, ma anche preservare l’elasticità della pelle.

Per scegliere il detergente intimo comodamente da casa consulta il catalogo online di Farmacia Europea, dove troverai sempre delle ottime offerte su questi e tantissimi altri prodotti!