SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 34,90€   |   WHATSAPP 3331850577  |   NUMERO VERDE 800699743

Ulteriori 10€ Extra* sui Saldi con il coupon LUGLIO10 solo fino a stasera - *ordine minimo 95€

SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 34,90€

3331850577     800699743

Ulteriori 10€ Extra* sui Saldi con il coupon LUGLIO10 solo fino a stasera - *ordine minimo 95€

Sorbiclis - Foglietto Illustrativo

Sorbiclis un medicinale che appartiene alla categoria dei lassativi costituito da sorbitolo al 70% non cristallizzabile e dioctilsodiosulfosuccinato


Indice Foglietto Illustrativo

  1. Cos’è
  2. Formulazione
  3. A cosa serve
  4. Principio Attivo
  5. Precauzioni per l'uso
  6. Gravidanza e allattamento
  7. Modalità d'uso
  8. Dosaggio
  9. Effetti collaterali
  10. Scadenza e conservazione

 

Sorbiclis 36 g/120 ml + 0,24 g/120 ml soluzione rettale 

 

Cos’è Sorbiclis 

 

Sorbiclis è un medicinale che appartiene alla categoria dei lassativi costituito da sorbitolo al 70% non cristallizzabile e dioctilsodiosulfosuccinato.

Sorbiclis è indicato, in genere, in adulti e adolescenti con età superiore ai 12 anni per il trattamento di breve durata della stitichezza occasionale.

 

Sorbiclis: formulazioni 

 

 

A cosa serve Sorbiclis 

 

Sorbiclis è un clistere medicinale utilizzato come lassativo, indicato negli adulti e negli adolescenti a partire dai 12 anni di età per il trattamento di breve durata della stipsi, o stitichezza occasionale

Nei bambini al di sotto dei 12 anni di età il medicinale può essere impiegato solo dopo aver consultato il medico.

 

Principio attivo Sorbiclis 

 

Sorbiclis contiene 2 diversi principi attivi: il sorbitolo al 70% non cristallizzabile e il dioctilsodiosulfosuccinato, o docusato sodico.

Il sorbitolo, in concentrazione iperosmotica, dopo l'introduzione nel retto richiama per effetto osmotico altra acqua dai tessuti circostanti, aumentando il volume del contenuto intestinale, determinando una scarica della massa fecale con meccanismo quasi naturale.

Il docusato sodico è un tensioattivo anionico con proprietà detergenti ed emulsionanti. Abbassando la tensione superficiale, favorisce la penetrazione dell'acqua nella massa fecale e rende le feci più soffici e più facili da espellere.

 

Precauzioni per l’uso 

 

Evitare l'utilizzo di Sorbiclis nelle seguenti condizioni:

  • Allergia ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti
  • Affezioni ano-rettali con lesioni della mucosa
  • Ostruzioni meccaniche delle vie biliari
  • Calcolosi biliare
  • Insufficienza epatica
  • Dolore addominale acuto o di origine sconosciuta
  • Disidratazione
  • Sanguinamento rettale di origine sconosciuta
  • Nausea o vomito
  • Ostruzione o stenosi intestinale

 

L’abuso di lassativi come Sorbiclis può causare diarrea persistente con conseguente perdita di acqua, sali minerali e altri fattori nutritivi essenziali. Nei casi più gravi è possibile l'insorgenza di disidratazione o ipopotassiemia, le quali possono determinare disfunzioni cardiache o neuromuscolari, specialmente in caso di contemporaneo trattamento con glicosidi cardiaci, diuretici o corticosteroidi.

L'abuso di lassativi, specialmente quelli di contatto, può causare dipendenza, stitichezza cronica e perdita delle normali funzioni intestinali.

Il trattamento della stitichezza cronica o ricorrente richiede sempre l'intervento del medico per la diagnosi, la prescrizione dei farmaci e la sorveglianza nel corso della terapia.

Consultare il medico prima di iniziare il trattamento con Sorbiclis quando la necessità del lassativo deriva da un improvviso cambiamento delle precedenti abitudini intestinali, che duri da più di due settimane, o quando l’uso del lassativo non riesce a produrre effetti.

Informare il medico del trattamento, anche recente, con qualsiasi altro medicinale. In particolare:

  • Paraffina liquida
  • Olio minerale 
  • Glicosidi cardiaci 
  • Diuretici
  • Corticosteroidi 

 

I lassativi possono ridurre il tempo di permanenza nell'intestino, e quindi l'assorbimento di altri farmaci somministrati contemporaneamente per via orale. Evitare di assumere contemporaneamente lassativi ed altri farmaci: dopo aver assunto il medicinale, lasciare trascorrere un intervallo di tempo di almeno 2 ore prima di assumere il lassativo.

 

Gravidanza e allattamento 

 

Non esistono studi adeguati e ben controllati sull'utilizzo di questo farmaco durante la gravidanza o durante l'allattamento al seno.

Pertanto, assumere Sorbiclis in gravidanza o durante l'allattamento al seno con latte materno solo in caso di estrema necessità e sempre sotto il diretto controllo medico, dopo aver valutato il rapporto rischio beneficio per la madre ed il feto o il lattante.

 

Come prendere Sorbiclis 

 

La posologia e la durata del trattamento con Sorbiclis devono essere stabilite dal medico in base al tipo di patologia e allo stato di salute generale del paziente.

La formulazione farmaceutica soluzione rettale deve essere somministrata tramite apposito clistere direttamente nel retto del paziente. Utilizzare preferibilmente la sera. Una dieta ricca di liquidi favorisce l'effetto del medicinale.

Per qualsiasi dubbio o incertezza sulla modalità di assunzione, contattare il medico o il farmacista.

 

Sorbiclis: dosaggio 

 

La dose corretta di Sorbiclis è quella minima sufficiente a produrre una facile evacuazione di feci molli. In genere, si può utilizzare tutto il contenuto del flacone per un unico clistere.

I lassativi come Sorbiclis devono essere utilizzati il meno frequentemente possibile e per non più di 7 giorni. L'uso per periodi di tempo maggiori richiede la prescrizione del medico dopo adeguata valutazione del singolo caso.

Il sovradosaggio può causare dolori addominali, diarrea, perdita di liquidi ed elettroliti.

In caso di assunzione/ingestione accidentale di una dose elevata di Sorbiclis, contattare il medico o recarsi al più vicino ospedale.

Non assumere una dose doppia del farmaco per compensare l’eventuale dimenticanza della dose precedente. 

 

Effetti collaterali 

 

Come tutti i medicinali, anche Sorbiclis può provocare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino, tra cui:

  • Dolori crampiformi 
  • Coliche addominali 

 

Nei bambini può riscontrarsi, occasionalmente, transitoria incontinenza con espulsione rapida dell'inoculo.

 

Scadenza e conservazione 

 

La data di scadenza di Sorbiclis è riportata direttamente sulla confezione e sul flacone al suo interno. La scadenza si riferisce all’ultimo giorno del mese indicato.

Non gettare il medicinale nell’acqua di scarico o nei rifiuti domestici. Chiedere sempre al farmacista come smaltire i medicinali scaduti o non utilizzati.

Tenere lontano dalla portata dei bambini.

Farmacia autorizzata

Farmaciaeuropea autorizzata dal Ministero della Salute alla vendita online di farmaci da banco. Clicca qui per verificare i dati della farmacia.