SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 34,90€   |   WHATSAPP 3331850577  |   NUMERO VERDE 800699743

SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 34,90€

3331850577     800699743

Transtec - Foglietto Illustrativo

Transtec un medicinale analgesico a base di buprenorfina, indicato negli adulti per il trattamento del dolore oncologico

Indice Foglietto Illustrativo

  1. Cos’è
  2. Formulazione
  3. A cosa serve
  4. Principio Attivo
  5. Precauzioni per l'uso
  6. Gravidanza e allattamento
  7. Modalità d'uso
  8. Dosaggio
  9. Effetti collaterali
  10. Scadenza e conservazione

 

Transtec 35 mcg/h cerotto transdermico 

Transtec 52,5 mcg/h cerotto transdermico 

Transtec 70 mcg/h cerotto transdermico 

 

Cos’è Transtec

 

Transtec è un medicinale analgesico a base di buprenorfina, indicato negli adulti per il trattamento del dolore oncologico di intensità da moderata a grave, e del dolore grave che non risponde ad altri tipi di antidolorifico. 

Transtec è un farmaco transdermico, ovvero che agisce attraversando la pelle per poi essere rilasciato nel torrente circolatorio.

 

Transtec: formulazioni

 

  • Transtec 35 mcg/h cerotto transdermico; 
  • Transtec 52,5 mcg/h cerotto transdermico; 
  • Transtec 70 mcg/h cerotto transdermico.

 

A cosa serve Transtec

 

Transtec è un analgesico transdermico, indicato negli adulti per il trattamento del dolore oncologico e del dolore grave che non risponde ad altri tipi di antidolorifico.

La sua formulazione è in grado di attraversare la pelle, facendo passare il principio attivo di questo farmaco direttamente nel sangue.

L'effetto del cerotto transdermico dura fino a 4 giorni e non è indicato per il trattamento del dolore acuto.

 

Principio attivo Transtec 

 

Il principio attivo contenuto in Transtec è buprenorfina, un analgesico oppioide in grado di combattere il dolore da moderato a grave.

La buprenorfina riduce il dolore agendo sul sistema nervoso centrale, oltrepassando la barriera ematoencefalica e agendo su specifici recettori oppioidi.

 

Precauzioni per l’uso 

 

Evitare l’utilizzo di Transtec nelle seguenti condizioni:

  • Allergia al principio attivo o ad altri componenti del medicinale 
  • Dipendenza da analgesici potenti
  • Patologie che compromettono la funzionalità respiratoria
  • Miastenia grave
  • Delirium tremens
  • Trattamento con MAO-inibitori

Transect non deve essere usato per trattare i sintomi da astinenza nei soggetti con dipendenza da farmaci.

Transect contiene un principio attivo che appartiene al gruppo degli oppioidi. Gli oppioidi possono causare disturbi della respirazione correlati al sonno, ad esempio: apnea centrale nel sonno e ipossiemia correlata al sonno.

Il rischio che si verifichi l'apnea centrale nel sonno dipende dalle dosi di oppioidi. Il medico può prendere in considerazione la possibilità di ridurre il dosaggio totale di oppioidi in caso di apnea centrale nel sonno.

Rivolgersi al medico prima di iniziare il trattamento con Transect in caso di:

  • Convulsioni
  • Disturbi della coscienza
  • Stato di shock
  • Elevata pressione intracranica
  • Problemi respiratori 
  • Depressione 
  • Trattamento con antidepressivi 
  • Problemi epatici
  • Recente assunzione di una grande quantità d'alcol
  • Tendenza ad abusare di farmaci o sostanze stupefacenti

Alcune persone potrebbero manifestare fenomeni di dipendenza da analgesici potenti, come Transect, dopo trattamenti prolungati. 

La febbre e l'esposizione a fonti esterne di calore possono aumentare le concentrazioni di buprenorfina nel sangue oltre il normale. Inoltre, l'eccesso di calore sulla superficie della pelle può impedire la corretta adesione del cerotto transdermico. Chiedere consiglio al medico in caso di febbre e non esporsi a fonti esterne di calore.

Per chi svolge attività sportiva, l'uso del farmaco senza necessità terapeutica costituisce doping e può determinare comunque positività ai test antidoping.

Informare il medico del trattamento, anche recente, con qualsiasi altro medicinale. In particolare:

  • MAO-inibitori 
  • Altri oppioidi
  • Anestetici
  • Farmaci per il trattamento dell'insonnia
  • Tranquillanti, neurolettici
  • Antidepressivi
  • Benzodiazepine
  • Sedativi
  • Antimicotici
  • Antibiotici
  • Farmaci anti HIV
  • Antiepilettici
  • Rifampicina 
  • Desametasone

Transtec non deve essere usato in pazienti di età inferiore ai 18 anni, in quanto, ad oggi, non sono disponibili dati clinici in questa fascia d'età.

 

Gravidanza e allattamento 

 

Non esistono sufficienti esperienze riguardo all'utilizzo di questo medicinale durante la gravidanza. Per cui, Transect non va utilizzato durante la gravidanza.

La buprenorfina, il principio attivo contenuto nel cerotto transdermico, inibisce la formazione del latte e passa nel latte materno. Pertanto, Transtec non deve essere usato durante l'allattamento.

 

Come prendere Transtec 

 

La posologia e la durata del trattamento con Transtec devono essere stabilite dal medico in base al tipo di patologia e allo stato di salute generale del paziente.

La formulazione farmaceutica cerotto transdermico deve essere applicata direttamente sulla cute pulita e priva di peli, sulla parte superiore del corpo, preferibilmente sul torace, nell'area sotto clavicolare o sulla parte superiore del dorso.

Nel caso venga scelta un'area non priva di peli, l'eventuale peluria deve essere tagliata con le forbici e non rasata.

Estrarre il cerotto transdermico dalla bustina, staccare con cautela la pellicola a metà, evitando di toccare lo strato adesivo del cerotto transdermico, applicare il cerotto sull'area della pelle prescelta e rimuovere il resto della pellicola protettiva. Premere il cerotto transdermico sulla pelle con il palmo della mano per circa 30 secondi.

Per qualsiasi dubbio o incertezza sulla modalità di assunzione, contattare il medico o il farmacista.

 

Transtec: dosaggio

 

Transtec è disponibile in tre dosaggi diversi: 35 microgrammi/h, 52,5 microgrammi/h e 70 microgrammi/h cerotti transdermici. La scelta di quale dosaggio sia più adatto al paziente deve essere fatta dal medico. Durante il trattamento, il medico può decidere di cambiare il cerotto transdermico con uno a dosaggio maggiore o minore, se necessario.

Salvo diversa prescrizione medica, applicare un cerotto transdermico e sostituirlo al massimo dopo 4 giorni. Per praticità, cambiare il cerotto due volte a settimana, ad intervalli regolari.

Nell'improbabile caso che il cerotto transdermico si stacchi prima del successivo cambio, non si può riutilizzare lo stesso cerotto e occorre attaccare immediatamente un nuovo cerotto.

Il sovradosaggio può causare sonnolenza, nausea, vomito, pupille a spillo, o respiro corto e debole e collasso cardiovascolare.

In caso di dimenticanza di un cerotto Transtec, applicarne uno nuovo appena possibile. In questo caso, cambiare le abitudini settimanali di applicazione.

 

Effetti collaterali 

 

Come tutti i medicinali, anche Transtec può provocare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino, tra cui:

  • Perdita dell’appetito 
  • Confusione, disturbi del sonno, irrequietezza
  • Allucinazioni, ansia, incubi
  • Diminuzione della libido
  • Dipendenza, sbalzi d'umore
  • Capogiri, cefalea
  • Grave sedazione
  • Difficoltà di concentrazione, intorpidimento, alterazione dell'equilibrio
  • Spasmi muscolari
  • Pupille a spillo
  • Disturbi visivi, offuscamento della vista, palpebre gonfie
  • Dolore all'orecchio
  • Vampate di calore
  • Ipotensione
  • Collasso cardiorespiratorio
  • Fiato corto
  • Singhiozzo
  • Depressione respiratoria
  • Respiro troppo rapido 
  • Nausea, vomito, conati di vomito
  • Stipsi
  • Bruciori di stomaco
  • Disturbi della minzione 
  • Ritenzione urinaria 
  • Difficoltà di erezione 
  • Pustole e piccole vescicole
  • Arrossamento, prurito
  • Eruzione cutanea, esantema, sudorazione
  • Orticaria
  • Edema
  • Debolezza
  • Dolore toracico
  • Reazioni nella sede di somministrazione
  • Sintomi d'astinenza

In caso di comparsa di: gonfiore a mani, piedi, caviglie, angioedema, difficoltà a deglutire, difficoltà a respirare, orticaria, sincope e ittero, togliere immediatamente il cerotto transdermico e chiamare un medico, poiché questi possono essere segni di una grave reazione allergica molto rara.

 

Scadenza e conservazione

 

La data di scadenza di Transtec è riportata direttamente sulla confezione e sulle bustine al suo interno. La scadenza si riferisce all’ultimo giorno del mese indicato.

Non gettare il medicinale nell’acqua di scarico o nei rifiuti domestici. Chiedere sempre al farmacista come smaltire i medicinali scaduti o non utilizzati.

Tenere lontano dalla portata dei bambini.

Farmacia autorizzata

Farmaciaeuropea autorizzata dal Ministero della Salute alla vendita online di farmaci da banco. Clicca qui per verificare i dati della farmacia.