SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 29,99€   |   WHATSAPP 3331850577  |   NUMERO VERDE 800699743

SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 29,99€

3331850577     800699743

Cloradex - Foglietto Illustrativo

Cloradex un medicinale a base di due diversi principi attivi, il desametasone e il cloramfenicolo

Indice Foglietto Illustrativo

  1. Cos’è
  2. Formulazione
  3. A cosa serve
  4. Principio Attivo
  5. Precauzioni per l'uso
  6. Gravidanza e allattamento
  7. Modalità d'uso
  8. Dosaggio
  9. Effetti collaterali
  10. Scadenza e conservazione

 

Cloradex 0,2% + 0,5% collirio, sospensione

 

Cos’è Cloradex

 

Cloradex è un medicinale a base di due diversi principi attivi, il desametasone, un corticosteroide ad attività infiammatoria e il cloramfenicolo, un antibiotico.

Cloradex è indicato nei pazienti a partire dai 2 anni di età per il trattamento delle infezioni non purulente agli occhi, dovute a germi sensibili al cloramfenicolo, quando è utile associare anche l'azione antinfiammatoria del desametasone.

 

Cloradex: formulazioni 

 

  • Cloradex 0,2% + 0,5% collirio, sospensione.

 

A cosa serve Cloradex 

 

Cloradex è un medicinale per uso oculare che contiene un corticosteroide e un antibiotico, indicato a partire dai 2 anni di età per il trattamento delle infezioni non purulente agli occhi, in particolare:

  • Congiuntivite batterica
  • Congiuntivite allergica
  • Cheratite
  • Infiammazione nella parte anteriore dell'occhio, in particolare dopo intervento chirurgico.

 

Principio attivo Cloradex 

 

Cloradex è un farmaco che contiene due diversi principi attivi: il desametasone, che appartiene ad un gruppo di medicinali noti come corticosteroidi, e il cloramfenicolo, un antibiotico che agisce contro diversi batteri che possono causare infezioni.

Il desametasone è un ormone di sintesi dotato di una potente attività antinfiammatoria, che agisce legandosi a specifici recettori della membrana plasmatica cellulare.

Il cloramfenicolo è un antibiotico della classe degli amfenicoli, che agisce bloccando il meccanismo di traduzione degli RNA messaggeri e inibendo la sintesi proteica nei batteri.

 

Precauzioni per l’uso 

 

Evitare l’utilizzo di Cloradex nelle seguenti condizioni:

  • Allergia ad uno dei principi attivi o ad altri componenti del medicinale 
  • Elevata pressione all'interno dell'occhio
  • Herpes simplex
  • Malattie da virus della cornea
  • Tubercolosi dell'occhio
  • Infezione micotica dell'occhio
  • Blefarite purulenta e dovuta al virus dell'herpes
  • Orzaiolo 
  • Infezione purulenta dell'occhio in forma acuta

Cloradex non deve essere applicato per periodi prolungati, perché può causare effetti indesiderati come: glaucoma, con conseguente danno del nervo ottico, riduzione della capacità visiva, formazione di cataratta sottocapsulare posteriore, oppure può favorire l'insorgenza di infezioni agli occhi.

L'uso prolungato locale di antibiotici può portare allo sviluppo di microrganismi resistenti, ossia che non sono più sensibili all'azione del medicinale.

La pressione intraoculare deve essere controllata frequentemente durante questo trattamento, in particolare nei bambini di età inferiore ai 6 anni.

Il medico, durante il trattamento con Cloradex, prescriverà frequenti controlli in caso di:

  • Trattamento dell'Herpes simplex stromale
  • Trattamenti prolungati nel tempo
  • Malattie che causano assottigliamento della cornea e della sclera, perché sono stati descritti casi di perforazione della cornea con l'uso di steroidi.

Rivolgersi a un medico in caso di gonfiore e accumulo di peso al tronco e sul viso, dal momento che queste sono di solito le prime manifestazioni di una sindrome chiamata sindrome di Cushing.

Informare il medico del trattamento, anche recente, con qualsiasi altro medicinale. In particolare:

  • Medicinali per il trattamento dell’HIV
  • Uso concomitante di corticosteroidi per uso topico 
  • Uso concomitante di FANS per uso topico 

Cloradex in flacone da 5 ml contiene sodio etilmercurio tiosalicilato come eccipiente.

 

Gravidanza e allattamento 

 

Se è in corso una gravidanza, se ne sospetta o se ne sta pianificando una, o se si sta allattando al seno, chiedere consiglio al medico prima di assumere qualsiasi medicinale.

L’uso di Cloradex durante la gravidanza o durante l'allattamento al seno con latte materno dovrà essere autorizzato dal medico, il quale valuterà se i benefici per la madre sono superiori ai rischi per il feto o il bambino.

 

Come prendere Cloradex 

 

La posologia e la durata del trattamento con Cloradex devono essere stabilite dal medico in base al tipo di patologia e allo stato di salute generale del paziente.

La formulazione farmaceutica collirio deve essere applicata direttamente all’interno del sacco congiuntivale, ossia all'interno della palpebra inferiore dell'occhio.

I contenitori monodose devono essere aperti ruotando la parte superiore, senza tirare. Evitare che l'estremità del contenitore venga a contatto con l'occhio o con qualsiasi altra superficie. Agitare bene prima dell'uso e lavarsi sempre le mani prima e dopo l'installazione.

Per qualsiasi dubbio o incertezza sulla modalità di assunzione, contattare il medico o il farmacista.

 

Cloradex: dosaggio 

 

La dose raccomandata di Cloradex negli adulti e nei bambini di età superiore ai 2 anni è di 1-2 gocce, da 3 a 5 volte al giorno, o secondo prescrizione medica.

Dopo aver instillato Cloradex, tenere gli occhi chiusi più a lungo possibile (3-5 minuti) e premere per 2 minuti nell'angolo dell'occhio vicino al naso. Ciò aiuterà a far penetrare i principi attivi contenuti in questo medicinale nel resto del corpo.

Per quanto riguarda la popolazione pediatrica, il prodotto deve essere somministrato esclusivamente nei casi di effettiva necessità, sotto il controllo del medico.

In caso di assunzione/ingestione accidentale di una dose elevata di Cloradex, contattare il medico o recarsi al più vicino ospedale.

Non assumere una dose doppia del farmaco per compensare l’eventuale dimenticanza della dose precedente. 

 

Effetti collaterali 

 

Come tutti i medicinali, anche Cloradex può provocare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino, tra cui:

  • Sensazione di bruciore 
  • Irritazione 
  • Fenomeni di ipersensibilità nei confronti dei componenti di questo medicinale

Interrompere il trattamento e contattare subito un medico nel caso si manifesti uno dei sintomi appena descritti. Altri effetti collaterali includono:

  • Aumento della crescita di peli sul corpo, specialmente nelle donne
  • Debolezza e atrofia muscolare
  • Smagliature viola sulla pelle del corpo
  • Ipertensione
  • Ciclo irregolare o mancante
  • Crescita ritardata nei bambini e negli adolescenti
  • Aumento di peso corporeo
  • Visione offuscata
  • Angioedema
  • Aumento della pressione intraoculare
  • Ipertensione oculare 

Gli effetti indesiderati dovuti all'assorbimento sistemico dei principi attivi di questo medicinale sono improbabili. Tuttavia, è da tenere in considerazione il rischio di ipoplasia midollare dovuto alla presenza di cloramfenicolo, in particolare nel caso di trattamenti prolungati nel tempo ad alte dosi, e lo sviluppo di effetti indesiderati dovuti alle elevate quantità di steroidi.

 

Scadenza e conservazione

 

La data di scadenza di Cloradex è riportata direttamente sulla confezione e sul flacone/contenitore monodose al suo interno. La scadenza si riferisce all’ultimo giorno del mese indicato.

Conservare in frigorifero (2°C-8°C). Il medicinale deve essere utilizzato entro 15 giorni dalla prima apertura del flacone.

I contenitori monodose devono essere utilizzati immediatamente dopo l'apertura. Gettare via il contenitore monodose anche se contiene ancora del medicinale.

Non gettare il medicinale nell’acqua di scarico o nei rifiuti domestici. Chiedere sempre al farmacista come smaltire i medicinali scaduti o non utilizzati.

Tenere lontano dalla portata dei bambini.

Farmacia autorizzata

Farmaciaeuropea autorizzata dal Ministero della Salute alla vendita online di farmaci da banco. Clicca qui per verificare i dati della farmacia.