SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 29,99€   |   WHATSAPP 3331850577  |   NUMERO VERDE 800699743

SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 29,99€

3331850577     800699743

Gladio:foglietto illustrativo

Gladio un medicinale che appartiene alla categoria dei farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) e antireumatici

Indice Foglietto Illustrativo

  1. Cos’è
  2. Formulazione
  3. A cosa serve
  4. Principio Attivo
  5. Precauzioni per l'uso
  6. Gravidanza e allattamento
  7. Modalità d'uso
  8. Dosaggio
  9. Effetti collaterali
  10. Scadenza e conservazione

 

Gladio 100 mg compresse rivestite 

Gladio 100 mg polvere per sospensione orale

 

Cos’è Gladio 

 

Gladio è un medicinale che appartiene alla categoria dei farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) e antireumatici a base di Aceclofenac, indicato negli adulti per il trattamento delle infiammazioni reumatiche e gli stati dolorosi di differente natura.

 

Gladio: formulazioni 

 

  • Gladio 100 mg compresse rivestite; Gladio 100 mg polvere per sospensione orale;
  • Gladio 1,5 g/100 g crema 

 

A cosa serve Gladio 

 

Gladio è un farmaco antinfiammatorio non steroideo, indicato negli adulti per il trattamento delle malattie reumatiche infiammatorie e gli stati dolorosi acuti di differente natura, tra cui:

 

Principio attivo Gladio

 

Il principio attivo alla base di Gladio è Aceclofenac, un antinfiammatorio non steroideo, utilizzato per ridurre dolore e infiammazione nelle malattie muscoloscheletriche.

Il meccanismo d'azione di questo principio attivo è legato alla capacità di inibire l'enzima cicloossigenasi, coinvolto nella trasformazione dell'acido arachidonico in prostaglandine e prostacicline, molecole dotate di attività pro-infiammatoria.

 

Precauzioni per l’uso 

 

Evitare l’assunzione di Gladio nelle seguenti condizioni:

  • Allergia al principio attivo o ad altri componenti di questo medicinale
  • Allergia ad altri FANS 
  • Attacchi asmatici ho reazioni allergiche in seguito ad assunzione di FANS
  • Patologia cardiaca e/o cerebrovascolare
  • Problemi di circolazione del sangue
  • Ulcera gastrica o duodenale
  • Disturbi emorragici
  • Emorragia gastrointestinale o perforazione causata da trattamento con FANS
  • Ulcera peptica
  • Compromissione epatica o renale
  • Assunzione di altri FANS, inclusi gli inibitori selettivi della COX-2

Inoltre, rivolgersi al medico prima di assumere Gladio in presenza di:

  • Diabete
  • Angina
  • Coaguli di sangue
  • Ipertensione
  • Asma bronchiale
  • Porfiria epatica
  • Alto livello di colesterolo o trigliceridi nel sangue
  • Disfunzione epatica
  • Insufficienza cardiaca o renale
  • Operazione chirurgica importante
  • Età avanzata
  • Soggetto fumatore

Gli effetti indesiderati possono essere minimizzati con l'uso della dose minima efficace per la durata di trattamento più breve possibile che occorre per controllare i sintomi.

Durante il trattamento con FANS, incluso Gladio, in qualsiasi momento, con o senza sintomi di preavviso, sono stati segnalati sanguinamenti a livello dello stomaco e dell'intestino, ulcerazione o perforazione, che possono essere anche fatali.

Sospendere immediatamente il trattamento con Gladio e consultare un medico se si verificano sanguinamento o lesioni a livello dello stomaco dell'intestino.

Informare il medico del trattamento, anche recente, con i seguenti medicinali:

  • Diuretici
  • Antipertensivi
  • Corticosteroidi 
  • Anticoagulanti 
  • Agenti antiaggreganti
  • Inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina
  • Antidiabetici 
  • Metotrexato
  • Litio
  • Altri FANS
  • Ciclosporina e Tacrolimus 
  • Zidovudina

L'uso di Gladio può essere associato ad un aumento del rischio di infarto del miocardio o ictus.

Gladio 100 mg polvere per sospensione orale contiene sorbitolo e aspartame come eccipienti.

 

Gravidanza e allattamento 

 

Non utilizzare Gladio durante il primo e il secondo trimestre di gravidanza, se non in casi di trattamenti necessari. Durante il terzo trimestre di gravidanza il farmaco può esporre il feto a tossicità al cuore e ai polmoni, con un malfunzionamento dei reni che può progredire in insufficienza renale.

L’assunzione di questo farmaco durante la gravidanza può portare ad un rischio di aborto e di malformazione cardiaca nel feto.

Non assumere Gladio durante l'allattamento, al fine di evitare effetti indesiderati nel lattante.

 

Come prendere Gladio 

 

La posologia e la durata del trattamento con Gladio devono essere stabiliti dal medico in base al tipo di patologia e allo stato di salute generale del paziente.

La formulazione farmaceutica compresse rivestite deve essere ingerita con un sufficiente quantitativo di acqua, durante i pasti.

La formulazione farmaceutica polvere per sospensione orale deve essere sciolta in un bicchiere d'acqua e assunta durante i pasti.

Per qualsiasi dubbio o incertezza sulla modalità di assunzione contattare il medico o il farmacista.

 

Gladio: dosaggio 

 

La dose raccomandata di Gladio negli adulti è di 2 compresse o 2 bustine al giorno, una ogni 12 ore.

Nei pazienti anziani non si ritiene necessario modificare la posologia, tuttavia, è bene assumere questo farmaco con cautela, specialmente in presenza di una compromessa funzionalità renale o epatica.

Gli effetti indesiderati possono essere minimizzati somministrando la minima dose efficace per la minima durata necessaria a controllare i sintomi.

In caso di assunzione/ingestione accidentale di una dose elevata di Gladio contattare il medico o recarsi al più vicino ospedale.

Non assumere una dose doppia del farmaco per compensare l’eventuale dimenticanza della dose precedente. 

 

Effetti collaterali

 

Come tutti i medicinali anche Gladio può provocare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino, tra cui:

  • Sanguinamento gastrointestinale 
  • Ulcerazione di stomaco intestino
  • Rash cutaneo
  • Orticaria
  • Angioedema
  • Reazioni di ipersensibilità

La manifestazione di uno o più di questi sintomi deve portare l'immediata interruzione del trattamento. Contattare immediatamente un medico se si notano segni di reazione allergica o lesioni gastrointestinali. Altri effetti indesiderati includono:

  • Capogiri
  • Nausea, dispepsia
  • Diarrea, flatulenza, stitichezza
  • Vomito
  • Gastrite
  • Prurito
  • Dermatite
  • Anemia
  • Ipertensione
  • Disturbi nella visione
  • Insufficienza cardiaca
  • Dispnea
  • Melena
  • Depressione, insonnia
  • Palpitazioni
  • Vasculite
  • Broncospasmo
  • Aggravamento di colite ulcerosa morbo di Crohn
  • Stomatite
  • Pancreatite
  • Perforazione intestinale
  • Parestesie
  • Insufficienza renale, sindrome nefrosica
  • Lesioni epatiche
  • Epatite
  • Edema
  • Aumento di peso
  • Aumento del rischio di infarto del miocardio o ictus

 

Scadenza e conservazione

 

La data di scadenza di Gladio è riportata direttamente sulla confezione e sul blister/bustine al suo interno. La scadenza si riferisce all’ultimo giorno del mese indicato.

Gladio 100 mg compresse rivestite non deve essere conservato a temperature superiori ai 30°C.

Non gettare il medicinale nell’acqua di scarico o nei rifiuti domestici. Chiedere sempre al farmacista come smaltire i medicinali scaduti o non utilizzati.

Tenere lontano dalla portata dei bambini.

Farmacia autorizzata

Farmaciaeuropea autorizzata dal Ministero della Salute alla vendita online di farmaci da banco. Clicca qui per verificare i dati della farmacia.