Orticaria

Un’eruzione cutanea che causa prurito, bruciore e bolle

 

Cos’è l’orticaria

L’orticaria è un’eruzione cutanea caratterizzata da lesioni della pelle con la comparsa di ponfi rosei o bianchi di varie dimensioni che provocano fastidio, prurito e dolore

La durata di questo disturbo può variare da pochi giorni fino a sei settimane, diventando orticaria cronica quando dura più di un mese e mezzo.  Questa condizione è sempre dettata da una reazione dei mastociti (globuli bianchi che risiedono nella pelle) ha cause diverse come, per esempio, reazioni allergiche, stress e basse temperature.

Quali sono i sintomi dell’orticaria

La manifestazione dell’orticaria è sempre un rash cutaneo localizzato nella zona di reazione, che può estendersi su tutto il corpo, con la comparsa di ponfi, infiammazione e prurito. Un altro segno di orticaria è l’angioedema, ossia un gonfiore eccessivo della pelle che colpisce solitamente labbra, occhi e gola. 

Tra i sintomi dell’orticaria troviamo:

- Eruzione cutanea
- Prurito
- Bruciore
- Ponfi
- Angioedema

L’orticaria è anche un sintomo che precede l’anafilassi sistemica (reazione allergica severa) che può mettere a rischio la vita del paziente se non si interviene in maniera tempestiva.

Quali sono le cause dell’orticaria

Generalmente, il meccanismo alla base dell’orticaria è il rilascio di istamina da parte dei mastociti (globuli bianchi) della pelle in risposta a uno stimolo. Esiste però anche un tipo di orticaria che non prevede il rilascio di istamina come, per esempio, quella indotta da alcuni farmaci (ACE-inibitori) a uso antipertensivo. 

Le cause scatenanti ci portano a distinguere tra orticaria acuta, causata da reazioni allergiche, e orticaria cronica, causata da stress e malattie autoimmuni e orticaria non allergica che può essere causata anche da batteri o parassiti della pelle. 

Tra le cause di orticaria possiamo elencare:

- Reazioni allergiche alimentari
- Reazioni allergiche a pollini o acari
- Punture o morsi di insetti
- Stress
- Esposizione al freddo
- Reazione a farmaci 
- Batteri o parassiti
- Malattie autoimmuni  
- Contatto con sostanze urticanti 

L’orticaria da freddo è causa dall’esposizione a basse temperature e produce angioedema e ponfi puntiformi.

Orticaria: i rimedi del farmacista

Nel caso della comparsa di orticaria bisogna individuarne subito la causa. Per combattere il prurito e il fastidio è consigliato assumere antistaminici come Fexallegra che sono in grado di ridurre gli effetti dell’istamina. 

Nelle forme più persistenti e severe si utilizza una terapia a base di corticosteroidi. Quando si tratta di forme non allergiche o croniche i trattamenti cambiano a seconda della causa. Una buona abitudine è quella di utilizzare prodotti per il corpo molto delicati come per esempio il detergente Eucerin  e il sapone SebaMed per la pulizia del viso, in modo da non creare irritazione sulla pelle e innescare i meccanismi che possono portare alla comparsa di orticaria.