Gengivite

Gonfiore e dolore delle gengive? Scopri le cause dell’infiammazione del cavo orale

 

Cos’è la gengivite

La gengivite è un’infiammazione che colpisce i tessuti gengivali producendo irritazione, gonfiore e dolore delle gengive. Questa patologia si presenta spesso in maniera asintomatica ma, se trascurata, può tradursi in una parodontite (piorrea). 

La causa di questo disturbo è di origine batteria ed è spesso associata a scarsa igiene orale. L’infiammazione colpisce i tessuti alla base dei denti e, se non trattata adeguatamente, può precedere la piorrea, che è la prima causa della caduta dei denti

Quali sono i sintomi della gengivite

Le gengive sane hanno un colorito rosa e formano archi perfetti attorno ai denti. Quando i tessuti gengivali sono infiltrati da patogeni questa condizione può presentarsi sia in maniera asintomatica, proseguendo per molto tempo, oppure sottoforma di una gengivite acuta. I sintomi della gengivite sono riconoscibili e peculiari come, per esempio, il sanguinamento delle gengive dopo la spazzolatura. 

Tra i sintomi della gengivite troviamo:

- Alito cattivo
- Gengive gonfie
- Sensibilità al caldo o freddo
- Sanguinamento gengivale 
- Arrossamento e dolore

Nei casi di gengivite acuta, e di infiammazione allo stato avanzato, possiamo osservare anche recessione gengivale fino all’esposizione delle radici e mobilità dentale che, nei casi più estremi, può portare alla caduta del dente.

Quali sono le cause della gengivite

La gengivite è causata dall’accumulo di batteri nel cavo orale e dalla scarsa igiene orale, anche se esistono fattori di rischio che possono portare alla comparsa di questa patologia. 

Vediamo quali sono le cause della gengivite più comuni:

- Scarsa igiene orale
- Invecchiamento
- Fumo di sigaretta
- Farmaci
- Infezioni del cavo orale 
- Protesi dentarie

Tutte queste situazioni favoriscono lo sviluppo di batteri che, se non contrastati attraverso un’adeguata igiene orale, possono portare al processo infiammatorio.

Gengivite: i rimedi del farmacista

Per contrastare la gengivite, o l’accumulo di batteri nel cavo orale, è necessaria un’igiene orale continua e giornaliera. 

I rimedi più comuni per contrastare la nascita di placca e tartaro sono l’utilizzo di un collutorio antibatterico come Listerine che raggiunge ogni punto della bocca e, dopo aver lavato i denti, una pulizia più minuziosa con un filo interdentale, come Oral B pro expert

Se si soffre di gengivite è buona norma utilizzare uno spazzolino con setole morbide per non gravare sul processo infiammatorio. Inoltre, è fondamentale fare controlli annuali dal dentista poiché, come abbiamo già visto, la gengivite può portare a patologie più serie, come la parodontite.