Vene Varicose

Dilatazioni eccessive e sacculari delle vene che interessano gli arti inferiori.

 

Cosa sono le vene varicose

Vene gonfie, prurito e dolore alle gambe sono solo alcuni dei sintomi delle vene varicose, delle dilatazioni eccessive e sacculari delle vene, che vanno a interessare soprattutto gli arti inferiori. 

È una patologia frequente che colpisce sia maschi che femmine ma, generalmente, sono le donne a esserne particolarmente colpite. Esiste inoltre una notevole differenza nell’incidenza della malattia tra i vari paesi: questa patologia, infatti, è molto più frequente in Europa che in Africa o Asia, dove si riscontra un'incidenza 10 volte inferiore.

Quali sono i sintomi delle vene varicose

Chi soffre di vene varicose, presenta una sintomatologia specifica e che difficilmente può essere confusa con sintomi afferenti ad altre problematiche. 

Ecco quali sono i principali sintomi delle vene varicose:

- Sensazione di gambe pesanti e gonfie
- Comparsa di vene ingrossate e molto visibili
- Dolore e crampi agli arti inferiori
- Prurito alle gambe e in particolare in prossimità delle caviglie
- Caviglie e piedi gonfi
- Ulcera varicosa, flebiti ed emorragie (nei casi più gravi)

A causa dell’alterazione della circolazione, i tessuti delle parti colpite sono particolarmente sensibili alle lesioni, perciò infezioni e ferite guariscono lentamente.

Quali sono le cause delle vene varicose

I fattori che maggiormente influiscono sulla pressione sanguigna venosa e sulla dilatazione delle vene degli arti inferiori non sono ancora del tutto chiari. Nonostante ciò, vi sono delle cause o delle circostanze predisponenti:

- Obesità
- Mal funzionamento della pompa muscolare
- Stitichezza, che ostacola il ritorno di sangue venoso verso l’alto
- Lavoro in ortostatismo (in posizione eretta) e in ambiente caldo (che favorisce la dilatazione dei vasi)
- Alterazioni congenite delle vene (fin dalla nascita)
- Maggiore livello di estrogeni e maggior peso a carico degli arti inferiori  (vene varicose in gravidanza)
- Età (tra i 30 e i 50 anni)
- Sesso (prevalentemente femminile)

Questo disturbo, soprattutto se di origine genetica, è difficilmente evitabile. D’altronde, la prima regola d’oro nella prevenzione alle vene varicose per gli esperti è nel fare movimento e seguire una dieta ricca di frutta e verdura con vitamine e bioflavonodi.

Vene varicose: i rimedi del farmacista

Nonostante sia difficile spesso riuscire a prevenire totalmente la comparsa delle vene varicose (o varici), è possibile consultare il proprio farmacista per individuare dei rimedi alle vene varicose. 

Senza rinunciare alla piacevolezza di indossare gonne e abiti che lascino scoperte le gambe, il collant solidea venere dal colore moka, è un vero alleato delle donne: velato, morbido e confortevole agisce contemporaneamente sulla circolazione evitando l’aggravarsi di problemi derivati  da insufficienza venosa. 

Un prodotto pensato per migliorare la circolazione venosa è anche l’integratore Erbamea a base di vite rossa e anche il gel Vendep, che è utile per stimolare il microcircolo delle gambe. Ricco di prodotti naturali l’integratore Ippocastano Arko  favorisce la funzionalità del microcircolo e il benessere delle gambe.