SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 34,90€   |   WHATSAPP 3331850577  |   NUMERO VERDE 800699743

🎁Ricevi un prodotto completamente GRATIS di Neutrogena o Aveeno. SCOPRI DI PIU'

SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 34,90€

3331850577     800699743

🎁Ricevi un prodotto completamente GRATIS di Neutrogena o Aveeno. SCOPRI DI PIU'

Mesalazina - Principio Attivo

La Mesalazina un principio attivo noto per la sua efficacia nel trattamento di patologie infiammatorie dell'intestino.

Indice Principio attivo

  1. Principio attivo: Mesalazina
  2. Come funziona la Mesalazina
  3. Mesalazina per il colon irritabile
  4. Mesalazina per il trattamento di emorroidi e ragadi
  5. Come e quando assumere la Mesalazina
  6. Modalità di assunzione
  7. Momenti di assunzione
  8. Controindicazioni e avvertenze della Mesalazina
  9. Conclusione e consigli utili

Principio attivo: Mesalazina

La Mesalazina è un principio attivo noto per la sua efficacia nel trattamento di patologie infiammatorie dell'intestino. Appartenente alla classe degli aminosalicilati, questo composto agisce riducendo l'infiammazione e alleviando i sintomi associati a diverse malattie gastrointestinali.

La Mesalazina agisce direttamente sulle mucose intestinali, riducendo l'infiammazione attraverso un'inibizione selettiva delle prostaglandine e dei leucotrieni. Questa attività antinfiammatoria è cruciale per contrastare i sintomi delle malattie infiammatorie croniche intestinali, come il morbo di Crohn e la colite ulcerosa. Inoltre, la Mesalazina possiede proprietà immunomodulanti che aiutano a ridurre la risposta autoimmune associata a queste condizioni.

Questo principio attivo è disponibile in varie forme farmaceutiche per garantire un'efficace somministrazione a seconda della posizione dell'infiammazione intestinale. Le compresse gastroresistenti sono progettate per rilasciare il principio attivo direttamente nel colon, mentre le supposte e gli clisteri sono più adatti per infiammazioni localizzate nel tratto terminale dell'intestino. Per maggiori informazioni sull'uso e dosaggi di questo principio attivo è possibile consultare il foglietto illustrativo Pentacol, un farmaco a base di Mesalazina. 

Come funziona la Mesalazina

La Mesalazina svolge la sua azione terapeutica direttamente sulla mucosa intestinale, riducendo l'infiammazione e favorendo la guarigione delle lesioni. Il suo meccanismo d'azione si basa sull'inibizione dei mediatori infiammatori come le prostaglandine e i leucotrieni.

Mesalazina per il colon irritabile

Nel trattamento della sindrome del colon irritabile, la Mesalazina agisce riducendo l'infiammazione nella mucosa del colon, migliorando così i sintomi principali come dolore addominale, diarrea e costipazione. Grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, questo principio attivo contribuisce a ristabilire l'equilibrio del tratto intestinale, migliorando la qualità della vita dei pazienti affetti da questa condizione. Le compresse a rilascio controllato e le supposte sono spesso utilizzate per fornire un'azione mirata sulla mucosa del colon.

Mesalazina per il trattamento di emorroidi e ragadi

Le emorroidi e le ragadi anali sono spesso accompagnate da infiammazione e dolore. La Mesalazina, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie locali, può essere un efficace alleato nel trattamento di queste condizioni. Le supposte e gli clisteri permettono un'applicazione diretta del principio attivo, riducendo rapidamente l'infiammazione e favorendo la guarigione dei tessuti. Questa azione mirata aiuta a ridurre il dolore e il prurito associati a emorroidi e ragadi, migliorando notevolmente il comfort del paziente.

Come e quando assumere la Mesalazina

Per massimizzare l'efficacia della Mesalazina nel trattamento delle malattie infiammatorie intestinali e altre condizioni correlate, è fondamentale comprendere correttamente le modalità e i tempi di somministrazione.

Modalità di assunzione

  • Compresse gastroresistenti: Le compresse di Mesalazina sono progettate per rilasciare il principio attivo direttamente nel colon. Vanno deglutite intere con acqua, senza masticarle, secondo la dose prescritta dal medico.
  • Supposte: Le supposte di Mesalazina sono indicate per infiammazioni localizzate nel tratto terminale dell'intestino. 
  • Clisteri: I clisteri di Mesalazina sono utilizzati per trattare le infiammazioni del colon discendente e del retto. La soluzione deve essere somministrata con l'apposita cannula.

Momenti di assunzione

Le compresse gastroresistenti possono essere assunte indipendentemente dai pasti, ma alcuni pazienti possono trovarle più tollerabili se prese con il cibo. La durata del trattamento varia a seconda della gravità della condizione. Per la gestione delle riacutizzazioni, può essere necessaria una terapia più intensa, mentre per mantenere la remissione è importante seguire rigorosamente le indicazioni del medico.

È fondamentale assumere la Mesalazina con costanza, preferibilmente alla stessa ora ogni giorno, per garantire livelli costanti del farmaco nel corpo.

Controindicazioni e avvertenze della Mesalazina

Come ogni farmaco, anche la Mesalazina presenta delle controindicazioni e richiede particolare attenzione nel suo utilizzo. Conoscere questi aspetti è fondamentale per un uso sicuro ed efficace del principio attivo.

Controindicazioni della Mesalazina

  • Allergia alla Mesalazina o ai Salicilati: I pazienti con una storia di allergie a questi composti dovrebbero evitare la Mesalazina.
  • Insufficienza epatica o renalegrave: La Mesalazina può aggravare la funzionalità epatica o renale in pazienti con queste condizioni.
  • Ulcerazioni gastriche o duodenali attive: L'uso della Mesalazina può peggiorare le condizioni dei pazienti con ulcere attive.
  • Bambini al di sotto dei 2 anni: La sicurezza e l'efficacia della Mesalazina non sono state stabilite in questa fascia d'età.

Avvertenze sull'uso della Mesalazina

Durante il trattamento con Mesalazina, è essenziale monitorare la funzione renale, epatica e la conta ematica, specialmente nei pazienti con precedenti condizioni mediche. Alcuni pazienti potrebbero sviluppare una nefropatia da analgesici, quindi è importante informare il medico di eventuali sintomi di tossicità renale, come cambiamenti nel colore delle urine o dolore ai reni.

I pazienti con asma o altre condizioni respiratorie dovrebbero usare la Mesalazina con cautela, poiché potrebbero verificarsi reazioni allergiche o effetti collaterali respiratori. Inoltre, è fondamentale prestare attenzione a eventuali segni di mielosoppressione, come stanchezza, infezioni frequenti o lividi facili.

Conclusione e consigli utili

La Mesalazina ha dimostrato la sua importanza come principio attivo nella gestione di diverse condizioni gastrointestinali, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie e immunomodulanti. La sua efficacia nel trattare le malattie infiammatorie intestinali, come la colite ulcerosa e il morbo di Crohn, la rende un pilastro terapeutico in gastroenterologia. Tuttavia, il suo successo dipende dall'uso corretto e consapevole da parte dei pazienti.

Per massimizzare i benefici del trattamento con Mesalazina, è fondamentale seguire attentamente le indicazioni del medico riguardo a dosaggio, forma di somministrazione e durata del trattamento. Un aspetto cruciale è la costanza: assumere regolarmente il farmaco garantisce livelli terapeutici costanti nel corpo, riducendo il rischio di riacutizzazioni e mantenendo la remissione a lungo termine. Seguendo queste semplici linee guida, i pazienti possono ottimizzare l'efficacia della terapia con Mesalazina e migliorare significativamente la propria qualità di vita.

Farmacia autorizzata

Farmaciaeuropea autorizzata dal Ministero della Salute alla vendita online di farmaci da banco. Clicca qui per verificare i dati della farmacia.