SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 25€   |   WHATSAPP 3331850577  |   NUMERO VERDE 800699743

SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI OLTRE I 24,99€

3331850577     800699743

Lobivon: foglietto illustrativo

Lobivon un medicinale a base di nebivololo, che appartiene al gruppo degli agenti beta-bloccanti selettivi

Indice Foglietto Illustrativo

  1. Cos’è
  2. Formulazione
  3. A cosa serve
  4. Principio Attivo
  5. Precauzioni per l'uso
  6. Gravidanza e allattamento
  7. Modalità d'uso
  8. Dosaggio
  9. Effetti collaterali
  10. Scadenza e conservazione

 

Lobivon 5 mg compresse

 

Cos’è Lobivon

 

Lobivon è un medicinale a base di nebivololo, che appartiene al gruppo degli agenti beta-bloccanti selettivi, indicato negli adulti per prevenire l’aumento della frequenza cardiaca e controllare la forza della pompa cardiaca.

 

Lobivon: formulazioni 

 

  • Lobivon 5 mg compresse

 

A cosa serve Lobivon 

 

Lobivon è un farmaco che appartiene al gruppo dei beta-bloccanti selettivi indicato negli adulti per prevenire l’aumento della frequenza cardiaca, in alcune condizioni tra cui:

  • Ipertensione
  • Scompenso cardiaco cronico
  • Scompenso cardiaco lieve o moderato

Lobivon esercita un'azione dilatante sui vasi sanguigni che contribuisce ad abbassare la pressione del sangue ed è utilizzato in aggiunta ad altre terapie per trattare lo scompenso cardiaco in pazienti di età maggiore o uguale a 70 anni.

 

Principio attivo Lobivon

 

Il principio attivo alla base di Lobivon è nebivololo, un farmaco appartenente alla classe dei beta-bloccanti utilizzato per il trattamento dell'ipertensione e in casi di insufficienza cardiaca.

Il principio attivo è un antagonista selettivo del recettore beta-1 adrenergico, che diminuisce la resistenza vascolare, aumenta la gittata sistolica e la portata cardiaca e non influenza negativamente il funzionamento del ventricolo sinistro.

Nebivololo presenta una lunga durata d'azione per cui gli effetti si possono osservare anche 48 ore dopo aver smesso di assumere il farmaco.

 

Precauzioni per l'uso

 

È necessario evitare l'assunzione di Lobivon in caso di:

  • Allergia al principio attivo o altri componenti del farmaco
  • Pressione sanguigna bassa
  • Gravi problemi circolatori alle braccia o alle gambe
  • Frequenza cardiaca molto bassa
  • Gravi disturbi del ritmo cardiaco
  • Feocromocitoma non trattato
  • Compromissione della funzionalità del fegato 
  • Acidosi metabolica

inoltre, è bene informare il medico prima di assumere Lobivon in caso di:

  • Battito cardiaco lento
  • Angina di Prinzmetal
  • Scompenso cardiaco cronico non trattato
  • Blocco cardiaco di primo grado
  • Diabete 
  • Ipertiroidismo 
  • Allergia
  • Psoriasi
  • Interventi chirurgici in programma
  • Assunzione medicinali per il controllo della pressione
  • Assunzione di sedativi e terapie per la psicosi
  • Medicinali per la depressione
  • Medicinali per l'asma, la sinusite o alcuni disturbi degli occhi come il glaucoma

Durante la fase iniziale del trattamento con Lobivon, la terapia per lo scompenso cardiaco cronico dovrà essere monitorata da un medico esperto. Non interrompere bruscamente questa terapia a meno che ciò non venga indicato e valutato dal medico.

In caso di gravi disturbi renali non assumere Lobivon per il trattamento dello scompenso cardiaco.

L'utilizzo del farmaco senza necessità terapeutica costituisce doping e può determinare positività ai test.

Lobivon contiene lattosio come eccipiente.

 

Gravidanza e allattamento

 

Lobivon non deve essere utilizzato durante la gravidanza, tranne che in casi di assoluta necessità e sotto stretta sorveglianza medica.

L'utilizzo del farmaco durante il periodo di allattamento al seno con latte materno non è raccomandato.

 

Come prendere Lobivon

 

La posologia e la durata del trattamento con Lobivon devono essere decisi dal medico in base al tipo di patologia, alla gravità dei sintomi e alle condizioni di salute generale del paziente.

La formulazione farmaceutica compresse deve essere ingerita preferibilmente con dell'acqua e può essere assunta prima, durante o dopo i pasti o virgola in alternativa, anche indipendentemente dai pasti.

Se il medico ha prescritto un quarto o mezza compressa al giorno, è possibile dividere la compressa posizionando la stessa su una superficie piatta e rigida con le barre di frattura rivolte verso l'alto.

Dividere la compressa premendo gli indici di entrambe le mani posizionati lungo la barra di frattura e, successivamente dividere la metà della compressa nello stesso modo per ottenere i quarti.

In caso di contemporanea terapia con antiacidi, assumere Lobivon durante i pasti e il farmaco antiacido tra un pasto e l'altro.

Per qualsiasi dubbio o incertezza sulla modalità di assunzione contattare il medico o il farmacista.

 

Lobivon: dosaggio 

 

La dose raccomandata di Lobivon per il trattamento dell'ipertensione è di 1 compressa al giorno. Negli anziani e nei pazienti affetti da disturbi renali, la terapia inizia normalmente con ½ compressa al giorno. 

L'effetto terapeutico sulla pressione sanguigna diventa evidente dopo 1-2 settimane di trattamento. Assumere la dose prescritta orientativamente sempre alla stessa ora.

La dose raccomandata di Lobivon per il trattamento dello scompenso cardiaco cronico deve essere supervisionata da un medico esperto. 

In genere, si inizia la terapia con ¼ di compressa al giorno. Dopo 1-2 settimane il dosaggio può essere aumentato a ½ compressa al giorno, poi a 1 compressa al giorno e successivamente a 2 compresse al giorno fino al raggiungimento della dose opportuna richiesta.

La dose massima raccomandata è di due compresse, equivalenti a 10 mg, al giorno.

Non interrompere bruscamente il trattamento, poiché ciò può far peggiorare lo scompenso cardiaco.

Il sovradosaggio può comportare la comparsa di battito cardiaco molto lento, bassa pressione sanguigna, possibile svenimento, mancanza di respiro e scompenso cardiaco acuto.

In caso di assunzione/ingestione accidentale di una dose elevata di Lobivon contattare il medico o recarsi al più vicino ospedale.

Non assumere una dose doppia del farmaco per compensare l’eventuale dimenticanza della dose precedente. 

 

Effetti collaterali

 

Come tutti i medicinali anche Lobivon può provocare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino, tra cui:

  • Mal di testa
  • Vertigini
  • Stanchezza
  • Prurito o formicolio
  • Diarrea
  • Costipazione 
  • Nausea 
  • Affanno 
  • Gonfiore di mani o piedi
  • Bradicardia
  • Ipotensione
  • Crampi
  • Impotenza
  • Depressione
  • Visione anormale
  • Difficoltà nella digestione
  • Flatulenza
  • Eruzioni cutanee
  • Broncospasmo
  • Incubi
  • Svenimento 
  • Peggioramento della psoriasi 
  • Vertigini
  • Peggioramento dello scompenso cardiaco
  • Blocco atrio-ventricolare di primo grado
  • Caviglie gonfie
  • Orticaria
  • Angioedema
  • Reazioni di ipersensibilità
  • Reazioni allergiche 

 

Scadenza e conservazione

 

La data di scadenza di Lobivon è riportata direttamente sulla confezione e sul blister al suo interno. La scadenza si riferisce all’ultimo giorno del mese indicato.

Non gettare il medicinale nell’acqua di scarico o nei rifiuti domestici. Chiedere sempre al farmacista come smaltire i medicinali scaduti o non utilizzati.

Tenere lontano dalla portata dei bambini.

Farmacia autorizzata

Farmaciaeuropea autorizzata dal Ministero della Salute alla vendita online di farmaci da banco. Clicca qui per verificare i dati della farmacia.